Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2008

Attenti alla media distribuzione

Un lettore consiglia ai cittadini di spostare l’attenzione sul prossimo consiglio comunale.

INIZIO CITAZIONE

Volevo solo segnalare che giovedì 31 gennaio alle 19.00 si terrà il consiglio comunale. I punti all'ordine del giorno sono 6, alcuni di natura squisitamente politico come la nomina dei revisori dei conti, alcuni di carattere puramente tecnico come le prese d'atto, ma alcuni credo importanti sia per la vita dei cittadini, visto che c'è l'approvazione di un disciplinare che regolamenta i futuri rapporti tra comune e Unione dei Comuni relativamente alla raccolta dei rifiuti,sia per lo svilupo del paese visto che si dovrà approvare un atto di indirizzo che modificherà per il futuro le regole relativamente alla possibilità di insediamento sul territorio di Martinsicuro per strutture di media e grande distribuzione.Spero che sia presente molta gente anche perchè, visto che si modificheranno i regolamenti per media e grande distribuzione, e visto che la cosa non si è min…

Drastico abbattimento

“Città Attiva” è stata la prima lista civica a proporre ai martinsicuresi un sito internet che oltre ai soliti contenuti propagandistici offre anche informazioni di servizio al cittadino come la data di convocazione del consiglio comunale, le interrogazioni e le interpellanze presentate dal gruppo ed altre piccole note. Non è proprio tutto svolto come meglio si può, ma fino ad oggi il lavoro di comunicazione è classificabile come dignitoso.
Invogliati da questo esempio positivo anche l’altro gruppo di opposizione si è munito, con circa sei mesi di ritardo, di un sito con dei contenuti analoghi.
Il risultato è che ad oggi i martinsicuresi possono affrontare la politica locale con un’altra consapevolezza. Chi vuole, infatti, può andare sui siti delle liste civiche per osservare come questi si stanno guadagnando il gettone di presenza oppure può andare sul sito del comune per vedere le delibere.
In pochi minuti il cittadino medio è in grado di farsi un’idea di massima sulle vicende che coin…

Un passo avanti e due indietro

In un articolo del “Corriere Adriatico” del 28 gennaio si è parlato della sezione segnalazioni guasti del sito internet del comune di Martinsicuro.
I cittadini ultimamente hanno usato l’unico mezzo che mette in comunicazione libera i cittadini e l’amministrazione per segnalare (con colorite osservazioni) le situazioni di disagio che ogni giorno vivono. Disappunti che hanno trovato nel web sfogo ed ascolto allo stesso tempo. Infatti, il comune si è subito attivato risolvendo i problemini di manutenzione e pulizia. Per i problemi (quelli veri) si vedrà.
Insomma, è bastato mettere nero su bianco e visibili a tutti alcune grossolane richieste di aiuto per far scattare sull’attenti l’amministrazione. Che cosa succederà quando la gente imparerà ad usare il mezzo dando consigli, proponendo alternative e suggerendo scelte? Semplice. Sarà vera democrazia.

L’ottimismo che il pezzo poteva suscitare nei cittadini è stato gelato da una frase inserita nel finale riportante la dichiarazione del vice si…

Molto lavoro da fare

A Martinsicuro non esiste un’emergenza sicurezza. A Martinsicuro non esiste un’emergenza rifiuti. A Martinsicuro non esiste un’emergenza viabilità. Tutto sensazionalismo.
A Martinsicuro esiste solo l’emergenza soluzioni. Quelle soluzioni che da anni non arrivano.
Il municipio non può più nascondere la difficoltà con cui sta tentando di tornare a gestire il territorio. La gente intanto è esausta e non ha più voglia di attendere e sopportare. È naturale, dunque, che qualcuno si abbandoni a desideri di ordine e giustizia sommari. Un sentimento condannabile e non condivisibile ma forse comprensibile.
L’attuale amministrazione fatica a trovare il bandolo della matassa per due motivi precisi. Assenza di risorse economiche (es. vedi esproprio Franchi), che all’interno di una gestione municipale sono fondamentali e la scarsità di nuove idee.
Senza almeno una di queste due cose l’esecutivo dovrà limitarsi a svolgere la normale amministrazione senza potersi permettere guizzi in grado di introdurre …

Martinsicuro ed il web 2.0

Come preannunciato in questo post saranno elencati i blog o siti (basati sulla tecnica di comunicazione del web 2.0) che parlano “di e da” Martinsicuro.
I Martinsicuresi devono fare rete, condividere le conoscenze e le esperienze nelle quali la città deve gettare nuove fondamenta.
Parlare del proprio gatto o del papa alla Sapienza non fa differenza. Ognuno nel proprio spazio dice quello che vuole e nel modo che preferisce.


Lost in the network
Piacevole e di buoni sentimenti. Perbene.

VillarosaBlog
Da Villa Rosa di Martinsicuro. Crescerà.

martinsicuro.org
Il blog con il candidato intorno. Grandi traguardi.

martinsicuro.com
Ironico e franco. Geniale parodia.

ASD Martin C 5
Calcio a 5. Sportivo.

Forse sono pochi, ma una cosa è certa, ne stanno arrivando altri. Oltre ai siti elencati, chi volesse essere inserito nell’elenco di link che presto sarà creato su questo blog, segnali nei commenti il proprio indirizzo.

In bocca al lupo.

Sempre più in altooo!

La notte del 15 agosto a Martinsicuro c’è sempre stata la festa. Per qualche anno però sia l’esibizione del cantante o comico sia i fuochi d’artificio sono mancati. Poi lo scorso anno abbiamo avuto il mega-festone post elettorale con i botti che hanno illuminato la città a giorno per quasi un’ora.
Per quest’anno l’amministrazione ha fatto grandi promesse di rilancio dell’immagine della città, dunque hanno calato l’asso.
La festa del 15 agosto sarà affidata ad un certo “Gigione”. Sconfitta l’incredulità è bastato andare sul sito dell’ artista alla sezione eventi per verificare l’informazione che è risultata verissima. L’evento numero 18 è “15/08/2008 Concerto in Piazza a Martinsicuro (TE)”.
Dopo l’insoddisfacente esibizione dei Pooh della scorsa stagione si è giustamente deciso di alzare il tiro e la qualità dell' intrattenimento offerto.

Sempre più in altooo!

Necessario ritorno alla realtà

Un certo Sig. Vincenzo Francavilla, da tempo, a titolo di presidente del quartiere Tronto occupa intere pagine del Corriere Adriatico con dichiarazioni e osservazioni che sono cento chilometri distanti dalla realtà.
Alcune precisazioni vanno doverosamente fatte per rispetto della città di Martinsicuro e per rispetto della verità.
L’anziano cittadino vanta pubblicamente la qualifica di presidente di quartiere Tronto e le sue dichiarazioni lasciano intendere che siano condivise da tutti nella zona e nella città. Falso.
Prima di tutto il Sig. Francavilla non è presidente di nessun quartiere, bensì si è messo a capo di un gruppetto di persone spontaneamente autoproclamatesi rappresentanti del quartiere Tronto. La città di Martinsicuro non ha ancora regolato l’esistenza di “quartieri” o “circoscrizioni” dunque non può esistere nessun presidente se non regolarmente eletto e scelto dai residenti.
Fin qui non ci sarebbe nessun male. Un anziano che dedica il suo tempo alla città è da rispettare, p…

Un mezzo efficace

Qualche giorno fa, uno che la sa lunga scrisse su questo weblog questa frase: “Esiste un centro informagiovani mondiale, si chiama INTERNET” . Nel 2008, questa risulta l’affermazione più vera del mondo.
Ecco cosa succede quando si è liberi di accedere alla rete:

INIZIO CITAZIONE

Politiche giovanili

Riporto alcuni dati relativi gli impegni di spesa che la Regione Abruzzo intende affrontare per le politiche giovanili nell’arco dei prossimi mesi.
Dico i prossimi mesi, perché i finanziamenti sono rivolti a quei progetti che verranno presentati entro il 31/03/2008.La Regione Abruzzo intende impegnare 2.940.000,00 euro.
Mi è sembrato un bel impegno, ma questa impressione è durata poco fino a quando non ho visto quello che succede nelle altre regioni.
Solo per fare un esempio, la Regione Marche intende impegnare 4.375.000,00 euro.
Sorvoliamo.
Per quanto riguarda Martinsicuro, dato che le idee non mancano, mi chiedevo se c’è almeno un progetto che verrà presentato al termine di questa scadenza. Forse …

Su con la vita

Questo è solitamente il periodo più grigio e noioso dell’anno. Cominciare la settimana con una secchiata di buonumore è proprio quello che ci vuole.
A questa pagina è possibile leggere un elenco stilato dal gruppo consiliare “Il tuo domani”, in cui si indicano le opere di cui la città di Martinsicuro ha bisogno (documento poi ripreso dal corriere adriatico).
È impossibile credere che i due consiglieri della lista civica, in mesi di mandato, siano riusciti a produrre un documento simile.
L’unica cosa positiva è che anche loro da dicembre hanno un sito internet in cui pubblicano le interrogazioni consiliari. In questo modo i cittadini, almeno, potranno rendersi conto di quanto sia meritato il gettone di presenza.

La retta Via

MartinsicuroCity nel post Via da Via Roma dell’ 8 agosto denunciava lo stato di difficoltà e pericolo in cui versava Via Roma, proponendo l’inserimento di una pista ciclabile. Come succede sempre, prima si aspetta il guaio, e poi si interviene con grande rammarico. Una donna, qualche giorno fa è stata investita presso l’incrocio di Piazza Cavour (senza gravi conseguenze). Ora che il sacrificio umano è compiuto si può procedere serenamente con la ricerca di una soluzione al problema.
Sul sito del comune di Martinsicuro è apparsa questa pagina riportante questo documento che contiene un bando di gara che al punto 4 dice:

INIZIO CITAZIONE

“LUOGO, DESCRIZIONE, IMPORTO COMPLESSIVO DEI LAVORI, ONERI
PER LA SICUREZZA E MODALITÀ DI PAGAMENTO DELLE PRESTAZIONI:
4.1. Luogo di esecuzione :
Via Roma (zona prossima al centro urbano nel
capoluogo e zona prossima al centro urbano nella frazione;
4.2. Descrizione :
l’appalto, meglio descritto negli elaborati progettuali, ha per
oggetto l’esecuzione di tutte l…

Meglio essere espliciti

Dalla nascita di MartinsicuroCity sono state diverse le mail inviate al blog dai lettori. Gran parte di queste contenevano una sola domanda: “Chi scrive questo blog ?”. Quelli più bravi hanno addirittura adoperato toni di minaccia. Sono stati pochissimi, invece, quelli che hanno chiesto le motivazioni che hanno spinto chi scrive queste righe ad usare la forma anonima.

Perché M-City e non nomi e cognomi:

Usare un nome e cognome o una lista di nomi non ha senso se si vuole promuovere un’idea totalmente opposta. Questo blog è nato per dire ai martinsicuresi che stavano rimanendo indietro, ed ogni giorno cerca di ricordare loro che la rete è uno strumento che ha aumentato la libertà di conoscere e di esprimersi. Una volta per far ascoltare la propria idea bisognava essere supportati da associazioni, movimenti, partiti, giornali, etc. Insomma bisognava essere un NOME e un COGNOME o averne uno alle spalle. Oggi basta scriverla, riprenderla, fotografarla, registrarla. Se l’idea è forte e fonda…

Allora, pronti a ripartire?

Mancano meno di sei mesi all’inizio della nuova stagione estiva, allora alcuni pensieri ritornano. La città di Martinsicuro non accenna ancora a stendere un progetto pluriennale per il turismo. A parte la fiera del turismo di Lugano (4 novembre ‘07) la città non è impegnata in nessuna attività promozionale e non sta realizzando nessuna opera.
Secondo gli atteggiamenti tenuti finora dall’attuale amministrazione, per aumentare il turismo basta aumentare gli stabilimenti balneari. È un’idea innovativa e un pochino forte, ma in comune ci sono persone che sanno rischiare.
Il turismo, come risorsa, a Martinsicuro è sempre cresciuto allo stato brado. Abbandonato a se stesso. Il piccolissimo tasso d’incremento registrato nell’ultimo decennio può essere attribuito solo all’opera di privati che hanno saputo arrangiarsi con quel poco che avevano.
È possibile che non si riesca a sapere quali sono le strategie che intende applicare la città e per mezzo di quali interventi?
La gente può dare una mano. …

Logica inversa del bene pubblico

Sembra strano sentirlo dire perché nessuno lo dice mai abbastanza ma il mare è nostro. Il mare è di tutti.
Di seguito riportato il commento di un lettore.

INIZIO CITAZIONE

Le cose sono capovolte, accade di tutto e soprattutto il contrario. L’idea principale è che ogni metro quadrato del nostro suolo deve essere sfruttato per averne in cambio qualcosa di concreto: generalmente soldi. E’ cosa scontata forse, non ci facciamo più caso. Eppure in sostanza il Piano Demaniale Marittimo Comunale è proprio questo. Indica che la spiaggia deve essere sfruttata per ricavarne soldi.E’ così che l’unica vera proposta sensibile, che questo piano avrebbe dovuto prevedere, è stata di fatto esclusa! Incredibile.Gianni Rodari, con un linguaggio semplice, che è quello dei bambini, ha scritto una filastrocca molto bella. L’ho ascoltata qualche anno fa a Giulianova, cantata da Marco Paolini e i Mercanti di Liquore. La musica e le canzoni riescono meglio di tante parole ad esprimere un sentimento. Vi scrivo il …

Nuova mobilità cittadina

Quando in una città di appena diciassettemila abitanti diventa difficile muoversi, vuol dire solo che la vivibilità del posto è ridotta al minimo.
Sono tantissimi i martinsicuresi che per spostarsi di poche centinaia di metri usano sempre e solo l’auto. Generalmente funziona cosi: un’auto = una persona. Quest’ atteggiamento, frutto di un benessere che l’Italia non ha più, sta acquisendo negli anni sempre maggiori significati. Usare mezzi privati per piccoli spostamenti in città significa mancare di rispetto al prossimo. Significa consumare energia senza averne reale bisogno, significa inquinare senza avere un reale beneficio in cambio, significa rendere disagevole la vita delle altre persone che invece hanno necessità di usare la propria auto, significa occupare spazio pubblico in modo inappropriato. Significa rendere tutto più difficile a tutti.
Il caso di via Roma sempre congestionata è un esempio perfetto. Durante le ore di punta o le intere mattinate e pomeriggi del week end la stra…

Bentornati! Dove siete stati?

Nel post Dove siete? MartinsicuroCity invitava i martinsicuresi a “fare rete”. A venti giorni di distanza i blog e spazi web creati, riaperti o semplicemente riaggiornati dai nostri concittadini iniziano a riaffiorare. (Forse è solo un caso. Forse no)
È fantastico vedere la città che si risveglia e le individualità che si confrontano. Se la tendenza nei prossimi mesi sarà confermata, si potrà ricominciare a sperare.
Informazione veloce ed alternativa, punti di vista inediti e idee discusse o semplicemente lette da decine o centinaia di persone ogni giorno sono quello che serve alla città per creare il proprio futuro.
Martinsicuro tornerà ai martinsicuresi.

NB
Nei prossimi giorni MartinsicuroCity cercherà di intercettare tutti gli spazi web in questione per creare una lista di link.

La prossima connettività

Portare internet in tutte le casa dovrebbe essere un punto fondamentale di qualsiasi programma di governo. Connettersi alla rete per accedere a servizi ed informazioni è un diritto da garantire.
La conoscenza è importante come l’acqua potabile ma al momento in Italia non esiste una soluzione comune al problema.
Poi, in questa situazione d’incertezza, esiste anche qualcuno che ha mezzi ed idee per indicare una rotta da seguire.

Martinsicuro, giovani, mediateca Vol. 2

È bellissimo vedere la gente che “fa rete” che si aiuta, condivide e scambia informazioni.
MartinsicuroCity ha ricevuto la seguente mail.

INIZIO CITAZIONE

Ho letto l’articolo di mercoledì 5 settembre 2007 intitolato Martinsicuro, giovani, mediateca e poi il commento Anonimo ha detto...
Bene, riassumo il tema. Nel primo articolo si evidenzia un problema: nel comune di Martinsicuro mancano un Centro Informagiovani e una Mediateca Comunale! (sono d’accordo)
- cito il testo dell’articolo - MartinsicuroCity dice la sua. Ricercando e prendendo spunto da realtà già esistenti si evidenziano due necessità ben precise.
1 Costituzione di un Centro Informagiovani
2 Creazione di una Mediateca Comunale
Le due iniziative sono perfettamente integrabili e addirittura “autosostenibili”.
Nel secondo articolo si mostra l’intenzione di risolverlo! (sono d’accordo)
- cito il testo dell’articolo - …riguardo all'argomento di oggi (la mediateca) anche questo è un punto che ci proponiamo di portare avanti (compatibi…

Buio nella mente

Una cosa è certa, tra un po’ il fenomeno genererà turismo. Le strade completamente buie stanno diventando il simbolo di Martinsicuro. Ogni tanto (spesso) intere vie o interi quartieri restano senza illuminazione per tutta la notte e a volte (spesso) per più di una notte.
Già la percezione della sicurezza nei cittadini di Martinsicuro è in pratica assente, se poi di notte le luci restano spente, è normale che ci s’ immagini di subire un reato appena si mette il naso fuori di casa.
Invece una cosa è certa. Martinsicuro è una città ancora vivibile. Di notte si può andare in giro a piedi e da soli ovunque senza correre alcun rischio. La città deve essere vissuta dalla brava gente di giorno e di notte e non bisogna cedere neppure un metro e neppure un’ora all’illegalità.
Basterebbe solo un più cura e più attenzione nei confronti dei bisogni dei cittadini per recuperare una situazione che, di fatto, è meno nera di come alcuni comodamente la definiscono.

Questione di buon senso

Di seguito è riportato il contenuto di una mail inviata a questo blog dalla Prof.ssa Danila Corsi. Il fatto sarà già noto ai più ma leggere questo comunicato può chiarire molti aspetti restati fino ad oggi in ombra (potere delle informazioni dirette e integrali).
Questa situazione però ha offerto una nuova prova reale e tangibile alla comunità. La politica, vista come strumento di prevaricazione di un’idea sull’altra, sta immobilizzando il nostro comune come il progresso in tutta l’Italia. Ciò che si è costruito con risultati accettabili non va mai disfatto. Non possiamo permettercelo. Questione di buon senso.

INIZIO CITAZIONE

COMUNICATO STAMPA

Nel Consiglio Comunale del 17 dicembre 2007, nel corso del quale è stata presentata la variante al Piano Demaniale Marittimo Comunale vigente dal 22/03/2007, l’Amministrazione di Martinsicuro ha stralciato dal suddetto Piano la concessione n. 38 riservata alla realizzazione di un Progetto sperimentale che l’Anffas di Martinsicuro ha presentato alla…