Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2008

Vivere a Martinsicuro

Offriamo un punto di contatto a Susanna.
INIZIO CITAZIONE
Buonasera ho acquistato una casa a martinsicuro e mi piacerebbe conoscere un pò questa città parlando con chi ci vive e ci lavora già. Anche perchè mi sembra di capire che di "problemini" ce ne sono abbastanza. Il mare e il sole sono stupendi, il resto si può migliorare.
Grazie Susanna
FINE CITAZIONE

Soluzioni diverse

A Martinsicuro di appartamenti sfitti ce ne sono davvero un mucchio. I proprietari preferiscono non avere la rendita di una pigione mensile piuttosto che affittare correndo il rischio di ritrovarsi qualche inquilino moroso che si barrica in casa per mesi impedendo di fatto la messa in vendita dell’immobile o la destinazione ad altro uso. Da queste parti alcuni risolvono brillantemente il problema affittando il loro appartamento inutilizzato a prostitute che pagano moltissimo, in nero e cambiano spesso residenza per ragioni professionali.
Poi, se si vuole pensare ad una soluzione più civile, cliccando qui si può scoprire in che modo il comune della Spezia cerca di far volgere a proprio favore una situazione assimilabile a quella di Martinsicuro.

Nostagia canaglia

Una cosa bisogna ammetterla, la campagna elettorale appena conclusa è stata oscenamente spassosa. Per non farci prendere dalla nostalgia, visto che di elezioni regionali non ne sentiremo parlare per un bel pezzo (almeno fino al giorno successivo della prossima retata), e che nessun politico martinsicurese sembra sentirsi in dovere di spiegare ai cittadini (che fino qualche giorno fa apparivano al centro delle attenzioni di ogni partito, movimento o associazione) cosa sia successo in quest’ ultima tornata elettorale, è il caso di buttare un occhio ad alcune interessanti e disinteressate analisi che affrontano il tema.
Per leggere un’analisi sintetica ma che tratteggia perfettamente lo stato del dopo elezioni clicca qui.
Per avere un’informazione più tecnica ed articolata clicca qui.

Soldi gettati in mare

Il commento giunto al post di ieri merita di essere riportato qui con maggior risalto.

INIZIO CITAZIONE
oltre le elezioni ha detto...
Il mare dà, il mare prende. Una storia di ladri.Lo hanno chiamato "ripascimento protetto": si è trattato di un progetto di riqualificazione delle opere rigide (i frangiflutti, le scogliere insomma) e di ripascimento (versamento della sabbia prelevata dalle cave a largo).E' stato fino a pochi giorni fa' il progetto avanguardia della regioneAbruzzo per risolvere il problema dell'erosione della costa.E' stato osannato dai politiciregionali (assessori di destra con PACE governatore e di sinistracon DEL TURCO anch'egli governatore) dagli amministratori locali (anche a Martinsicuro) e anche dai balneatori (non tutti). La storia è iniziata nel 2004 (anche prima, ma nel 2004 le vicende hanno assuntogrande importanza). I lavori sono finiti nel 2006/inizio 2007.Poi l'attesa ... tic tac 2007, tic tac 2008. Finalmente è arrivata la pr…

Tutti giù per terra

Tutti i candidati alle elezioni regionali 2008 sono stati sconfitti. I cittadini a votare non ci sono andati, sono rimasti senza parole come succede certe volte quando ci si trova di fronte ad un evento di cui non si riesce bene a comprenderne la natura. È la stessa classe politica che sta soffocando la partecipazione democratica continuando da decenni a commettere gli stessi sbagli, legislatura dopo legislatura, senza mai fare un passo indietro. Sono sempre loro, sempre più distanti, sempre gli stessi uomini che difendono sempre gli stessi interessi. Ogni tanto si concedono il vezzo di imbarcare qualche figlio d’arte o qualche giovane arrivista desideroso di attenzioni per dare un’impronta di rinnovamento, ma in realtà nulla si è mai mosso.
L’unico fatto rilevante di oggi è questo: l’elettorato non riesce a ritrovare stimoli, fiducia ed entusiasmo necessari per partecipare alla vita politica di questo paese. La politica è stata sconfitta, gli elettori sono stati sconfitti. A chi giova…

Crolla l'affluenza

"Regionali, crolla l'affluenza in Abruzzo: al Pd potrebbero mancare i voti decisivi degli orsi marsicani.
(probabilmente, visti i ceffi che si sono candidati, nessuno si fida a lasciare la casa incustodita per andare a votare)"

Via spinoza

PS
i risultati delle elezioni sono scaricabili cliccando qui

Politica del disfare

Figlia del berlusconismo più volgare e dell’antiberlusconismo più basso, la campagna elettorale che ci ha condotti alle elezioni regionali 2008 ha dato a Martinsicuro un contributo fondamentale alla crescita della società. Finalmente i cittadini hanno avuto i mezzi per capire quanto poco valgano alcune delle menti che pretendono di guidare la nostra città ed il nostro territorio.
Abbiamo assistito, in questi giorni, alle seguenti azioni: montature, denuncie, minacce più o meno personali e più o meno velate, insulti spietati, denigrazioni, ridicolizzazioni, strumentalizzazioni, abusi addirittura difesi e rafforzati ad ogni invito alla riflessione da una sottospecie di cultura del branco che sembra essersi infiltrata dentro ogni movimento sia civico che politico. Per alcuni è ormai tutto lecito purché serva ad annichilire e sopraffare l’avversario politico che sotto elezioni diventa un nemico da annientare ad ogni costo.
La filosofia politica del “se non la pensi come me sei un bastardo …

Un passo indietro per ripartire

Ognuno di noi, in qualsiasi momento della propria vita, è libero di fare delle scelte. Il direttivo di Città Attiva ne ha fatte diverse, alcune condivise, altre meno ma nessuna di questa ha mai leso altri.
Se il volantino scaricabile qui è il massimo del confronto politico raggiungibile a Martinsicuro allora sarebbe il caso di trasformare questo pezzo di carta straccia in un occasione di presa di coscienza e di riapertura di un vero dialogo.
Qualunque cosa loro pensino di questo spazio, Camaioni e gli altri sono stati gli unici ad aver dimostrato almeno un pizzico di voglia di mettersi discussione.
Poi, si possono avere queste o quelle idee ma l’unica cosa che non può mancare ad una società che vuole crescere è il rispetto reciproco tra le persone che ne fanno parte.

PS
Il post di ieri è stato approfondito qui.

Mucchio

Un lettore ha inviato al blog queste foto ed un commento.
INIZIO CITAZIONEFatevi un giro sul cavatone e vedrete che spettacolo si presenta ai vostri occhi ecco alcune foto, la prova che siamo abbandonati a noi stessi, andate a leggere il centro di oggi l'articolo sulla casa dei tossici, proprio una bella pubblicità, al nostro Martinsicuro,ma pare che la cosa non interessa a nessuno. Questo paese doveva chiamarsi Martin insicuro altro che sicuro, e la piazza vezzola visto che sulle piantine non c'è ancora un nome chiamamola piazza TOSSIC, scusate ma così non si può più andare avanti, il caro sindato in un articolo di circa un mese fà diceva che un operaio era destinato alla pulizia del cavatone ogni giorno guardate un pò.
FINE CITAZIONE

Sarà una tradizione locale

Sicuramente la classica foto del Presidente della Repubblica in carica Giorgio Napolitano è comunque esposta, ma è divertente constatare, anche in questo caso, quanto un politico entrato nella sala consiliare di Martinsicuro, fatichi a lasciare spazio al proprio successore.

Foto di sambenedettoggi.it

Pretendere il meglio

Darò il mio voto a persone che vivono e comprendono il nostro tempo.
Darò il mio voto a persone con evidenti capacità individuali.
Darò il mio voto a persone che non sono mai state giudicate colpevoli di alcun reato.
Darò il mio voto a persone che anche io, democraticamente in base ai meriti conseguiti, avrò contribuito a selezionare e dunque presentare.
Darò il mio voto a persone che sanno comunicare ed essere trasparenti prima, durate e soprattutto dopo ogni campagna elettorale.
Darò il mio voto a persone che non acquisiscono consensi denigrando, mortificando o ridicolizzando l’avversario politico.
Darò il mio voto a persone riunitesi in una lista elettorale con lo scopo di portare a termine un programma preciso, espresso e condiviso che sia impegno e priorità di fronte ad ogni altra vicenda.
Darò il mio voto a persone che non hanno interessi privati accrescibili direttamente dal loro operato di pubblico amministratore.
Darò il mio voto a persone che fanno politica in nome di semplici e sin…

Una grande opera

Questo è il cartello esposto un anno fa presso il cantiere in cui si sta realizzando il cosidetto centro polifunzionale per la piccola pesca. Inizialmente l'opera doveva prevedere la semplice creazione di box per le attrezzature, poi con una serie di scusanti stiracchiate l'amministrazione ha fabbricato un capannone industriale sull'arenile consentendo a tutti i cittadini di capire quanto mediocre sia il modo di concepire le opere pubbliche della politica nostrana.

PS
Oggi è il 3 dicembre 2008 ed i lavoro sono tutt’altro che ultimati. Tranquilli, fate con calma, paghiamo tutto noi. Come sempre.

Scaduto

Qualora qualcuno avesse bisogno di sapere che fine hanno fatto gli sforzi confluiti nel movimento politico “il tuo domani” in questi anni può cliccare qui per avere maggiori chiarimenti.