Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2011

Secondo i vigili

Non è la prima volta che il Comandante dei vigili urbani di Martisicuro interviene direttamente su questo blog per difendere il proprio corpo ed il proprio operato. Ognuno è libero di vedere le cose come vuole e di farsi un'opinione libera ma il semplice fatto che il colloquio con i cittadini si sia aperto fino a questo punto è certamente una novità da accogliere positivamente.
Questa è la risposta data ad un commento a seguito del post della scorsa settimana.

INIZIO CITAZIONE
COMUNE DI MARTINSICURO
POLIZIA LOCALE

Illustre Anonimo,
La invito a denunciare alle Autorità preposte quanto da Lei dichiarato.
Il mio lavoro è rivolto verso la legalità, l’uguaglianza e nel mio tempo libero con l’aiuto verso i deboli e i bisognosi, non al ricatto.
E’ la prima persona che dichiara che i nostri politici vengono ricattati.
Forse Lei non vive molto la vita quotidiana di questo paese, non capisco la sua irruenza, ma sicuramente e frutto di qualche problema, che forse non sia stato possibili riso…

Accendere fiaccole o speranze

Martinsicuro non è mai stata una città violenta o difficile, è semplicemente una città una volta votata all'industria che oggi è  incapace di convertirsi in città turistica e per questa incertezza sta pagando lo scotto del degrado.
Ottenere che le strade martinsicuresi siano sicure non deve essere un "diritto" ma semplicemente un requisito minimo di civiltà che per la gran parte grava sulle nostre spalle. Vivere in una società civile vuol dire che ogni cittadino abbia piena consapevolezza di almeno tre cose: uno, quali sono i propri diritti, due, quali sono i propri doveri, tre, che il rispetto verso gli altri è sempre prioritario.
Abbiamo fatto in modo che tutti i cittadini vecchi e nuovi siano informati sui propri diritti e doveri? Abbiamo intrapreso iniziative comunutarie al fine di far sentire tutti parte della stessa squadra? Molto probabilmente no, oppure non abbastanza. Forse è il caso di fare autocritica, di riflettere e di ricominciare dalle fondamenta, senza…