Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2008

Cerca la tua felicità dove vuoi ma non qui

Martinsicuro è dei martinsicuresi e sono tutti loro, in ugual modo, ad avere il diritto di indicare agli amministratori quale è il percorso migliore da seguire, non sono attraverso il voto ma anche attraverso critiche ed osservazioni.
Impegnarsi per migliorare il posto in cui si vive dovrebbe essere un diritto dovere per tutti, ed in particolar modo per la stragrande maggioranza delle persone che non può permettersi di cambiare casa per trasferirsi in una città più carina e vivibile.
Sentire un martinsicurese dire: “… chi non ci sta bene a Martinsicuro è libero di emigrare in altri lidi …” è semplicemente atterrente. Significa aver perso il contatto con la realtà.

Nel post precedente è successo questo.

INIZIO CITAZIONE

rinaldocap ha detto...
cari amici,siete dei catastrofisti che non apprezzano Martinsicuro.
Il paese con i suoi pregi e difetti,ditemi chi non li ha ...,tuttosommato è apprezzabile,amabile spontaneo,accogliente,"ruspante" .
Come dice sempre il grande"Zio Pietro&qu…

Pensieri...

Da una mail di G.
INIZIO CITAZIONE
Ieri sera, dopo aver consumato una ottima cena e un buon gelato in compagnia di alcuno amici, e complice la serata calda, mi è venuto in mente di fare un giro a piedi sul lungomare di Martinsicuro. Mi incammino nell'isola pedonale, direzione sud-nord con in testa l'idea di arrivare a vedere, incuriosito anche dagli articoli apparsi sui giornali locali nei giorni scorsi relativi ai tentativi di abbellimento della stessa, la prima opera pubblica realizzata dalla nuova amministrazione Di Salvatore, assessore ai lavori pubblici Tommolini Francesco, NESSIE!!!...La cosa che per prima salta all'occhio è l'impressione che la camminata del lungomare sia più larga, questo grazie al taglio della frattina lato ovest e, in linea di massima, l'impatto non è negativo....ma poi, mano a mano che si passeggia, ci si rende conto dell'approssimazione con cui sono stati fatti i lavori..praticamente le piante presenti sul lato ovest presentano alla b…

Svincolarsi dalle convinzioni dalle pose e dalle posizioni

Ecco fatto. Il primo anno di MartinsicuroCity è già passato. Esattamente dodici mesi fa, passata la tornata elettorale e le nomine degli assessori, questo blog iniziava a parlare e soprattutto a lasciar parlare.
265 post per 365 giorni ed una quantità di commenti ed e-mail davvero imponente sono il motore di questo blog.
L’esperimento MartinsicuroCity continua per offrire ai Martinsicuresi uno spazio in cui potersi scambiare idee e confrontarsi in modo libero.
Grazie a tutte le persone che hanno creduto in questo progetto e nelle buone intenzioni che lo animano.

Andiamo a vedere

Poi succede che si fanno osservazioni come questa. Parole dette con lo stomaco. Perché non c’è granché di dritto da osservare in questa città. Nemmeno i paletti piantati in piazza stanno in piedi da soli.
Questa è una mail di mimmo inviata al blog qualche giorno fa. Un' esternazione che fa coro con altre pervenute e non pubblicate solo perché troppo scarne (questo è il caso) per generare un post o troppo a rischio di querela (già tutte cancellate).

INIZIO CITAZIONE
girando per martinsicuro mi sono detto andiamo un po avedere come sta la nostra piazza??????
ho visto con grande delusione che sta sempre peggio:mattoni che sono fuori dalla loro sede,pezzi di marmo dove si da l ingresso ai veicoli in piazza spaccati,piante che non c sono più,ed infine una fontana che funziona quando piove e non quando c è il sole per non dire in condizioni PIETOSE,sporca,sudicia,con paletti che non serono a nulla ma solo a far cadere bambini nelle sue vicinanze.che ne dite???è abbastanza????ma in questo co…

Troppi dettagli

Quel che resta del Partito Democratico di Martinsicuro, nei giorni scorsi, ha lanciato un interessante denuncia. Una delibera testimonierebbe la messa in atto di una delle solite situazioni di clientelismo politico e spreco di denaro pubblico. (leggi qui e qui)
Loro hanno potuto riferire agli altri cittadini attraverso i giornali, prima, ed il loro sito dopo (chissà perché non il contrario, leggi del mercato forse), di un comportamento anomalo e poco trasparente della giunta perché i consiglieri di minoranza hanno avuto accesso alle delibere. I cittadini normali, invece. Quelli non politici. Quelli di sere B insomma, non hanno modo di consultare le nuove delibere online.
Se il comune di Martinsicuro sta investendo (leggi qui) somme considerevoli per aggiornare il sito web ed aumentare l’informatizzazione all’interno del municipio, allora perché neanche le delibere on-line non sono più state caricate? L’aggiornamento puntuale dei primi tempi era solo una finta? Tanto i giornali all’epoca…

Fotopensieri

Sabato, un lettore, attraverso un commento, ha segnalato la presenza di una foto molto particolare sul Corriere Adriatico. Il blog ha chiesto se qualcuno ne aveva il file a portata di mano.
L’articolo parla della possibilità di realizzare una “Notte Verde” anche Martinsicuro, nonostante le difficoltà economiche. (la Notte Verde è una manifestazione telecomandata da Confindustria)
Tutto nella norma. Se non fosse che la foto abbinata all’articolo ritrae il sindaco Di Salvatore intento a firmare le carte che Vallese gli sta porgendo.
La foto ha un forte valore emblematico perché sono moltissimi a pensare quanto sembra di vedere nell’immagine. È infatti opinione diffusa che Di Salvatore sia solo l’uomo-immagine di una giunta di fatto guidata da Vallese, un anziano politichetto nostrano che è riuscito a rovinare in molti modi (vedi anche i debiti attuali) Martinsicuro.

Di seguito un commento di G giunto insieme alla scansione della foto dell’anno.

INIZIO CITAZIONE
come richiesto vi mando la foto…

Si diceva, si sperava

È vero che con 133mila euro non ci compri neppure un monolocale a Martinsicuro, però sono sempre un sacco di soldi pubblici investiti nella riqualificazione di un pezzo importante della città.
La domanda allora è questa: L’ investimento consistente (per le nostre casse), significa che dobbiamo tenerci il lungomare versione anni settanta (senza una siepe, ok) per almeno un decennio ancora?
Tutte la premesse lasciano intuire che l’unico intervento possibile sul nostro lungomare sia solo il rattoppo che si sta ultimando in questi giorni. È infatti impensabile che tra uno o due anni l’amministrazione scelga di eseguire un lavoro di riqualificazione radicale (ovvero facendo piazza pulita e ripensando tutta la passeggiata e l’urbanistica) buttando all’aria 133mila euro di asfalto nuovo e impiantini vari.
Qualcuno, dopo i primi mesi di amministrazione Di Salvatore con numerose dichiarazioni al giornale, aveva creduto alle parole di un sindaco fiducioso e ottimista, che parlava di opere fantasti…

Un giretto

Se il trenino che gira per Martinsicuro è un servizio per la collettività ed il turismo allora lo sarebbe anche un calcinculo o un carosello ottocentesco di quelli con i cavallucci.
Il trenino itinerante, orgoglio dell’assessore al turismo, deve essere identificato per quello che è: uno strumento di intrattenimento per i bambini. Una volta c’era Matteo con il cavallo, oggi c’è il trenino. Praticamente è stato solo scoperto il motore.
La pretesa di voler alleggerire il traffico estivo e rendere più agevole gli spostamenti ai turisti con uno strumento del genere è anacronistica.
Servono piste ciclabili ed un servizio di bike sharing non carrettini con sedili trascinati da un trattore.
Qui Martinsicuro. Anno 2008.


Leggi anche qui.

Esibizionismo da quartiere

Due lucidissimi commenti estratti dal post precedente.

INIZIO CITAZIONE

Anonimo ha detto...
Posso lanciare una provocazione?
Sappiamo tutti che a Martinsicuro esistono dei fantomatici "comitati di quartiere" con degli altrettanto fantomatici "presidenti" i quali sono sempre pronti ad andare sulle cronache dei quotidiani locali per dire che il nostro è un comune allo sfascio, con problemi enormi di vivibilità, ecc, ecc: considerando, come diceva poco fà Gibo, che il comune non ha i soldi per poter effettuare le manutenzioni del verde, e considerando che l'esperienza agronoma dei dipendenti comunali è poco più che zero, perchè detti comitati non si fanno avanti e si propongono loro di curare l'eventuale verde che il comune potrebbe provvedere a realizzare? D'altronde, questo è quello che l'associazione pesca sportiva di Martinsicuro ha proposto per quanto riguarda la sponda del fiume Tronto. Che cosa nè pensate?

g ha detto...
considerazioni sulla provocazio…

Fretta e furia

Forse qualcuno ancora non è al corrente ma il lungomare di Martinsicuro sta dicendo addio alla siepe di pittosporo ( P’tòspr, per i martinsicuresi) che da sempre delimita a destra e sinistra il corridoio ciclopedonale (o marciapiede).
Nel corso della scorsa settimana (naturalmente senza che nessuno sapesse nulla) una delle due siepi, quella situata sul lato strada, è stata estirpata.

Le osservazioni da fare sono le seguenti:
- Strano che Viola non si sia incatenato alla storica frattina. (ah, ma lui non può più parlare dopo aver appoggiato la costruzione dell’ecomostro del molo)
- Il marciapiede sembra molto più largo e spazioso.
- Quella siepe era decisamente anacronistica, offriva riparo a sporco e pidocchi, però rimuoverla così “al volo”, quando siamo già a giugno, forse non è stata la migliore delle operazioni di riqualifica, soprattutto quando si nota che il solco creato dall’intervento viene ricoperto alla buona con pezze di asfalto.

Magari si poteva aspettare una stagione o due e met…

Rifiuti zero, o quasi

Un articolo di sambendettoggi.it parla della situazione della raccolta dei rifiuti solidi urbani citando la relazione della commissione di “controllo e garanzia” che si è occupata di verificare l’accordo tra comune di Martinsicuro e la Poliservice.
Attualmente la percentuale di rifiuti riciclati è del 40% ma secondo la commissione di “controllo e garanzia” ,per non avere ulteriori rincari sulle prossime cartelle esattoriali, tale percentuale dovrà salire fino al 62%.
Tale incremento percentuale sarà di certo non raggiungibile se non verrà pianificata un efficiente campagna di informazione, sensibilizzazione e controllo.
Il problema dei rifiuti è di natura prevalentemente culturale e l’unico modo per risolverlo definitivamente è quello di produrre il quantitativo minimo necessario di rifiuti.
Fare ciò è possibile, ma servono piani che superino definitivamente il concetto di rifiuti = guadagno.
Dobbiamo togliere il lavoro alle discariche e ditte appaltatrici mettendo nei nostri secchi del ma…

Più Martinsicuro per tutti

La scelta del comune di Martinsicuro di voler vendere un terreno a Villa Rosa (ben 4500 metri quadri) per ripianare i famosi debiti è scioccante.
Rimediare agli errori di amministratori e dirigenti togliendo ai cittadini un bene di loro proprietà è un abuso. Serve più responsabilità e sono i responsabili a dover pagare e non noi. I soldi che mancano vanno chiesti solo ai dirigenti che non sono stati in grado di portare a termine alcune semplici operazioni immobiliari in modo professionale.
I cittadini su quel terreno, bellissimo e centralissimo, vogliono un grande parco dove poter andare a passeggiare, correre, leggere il giornale, riunirsi in giornate di festa oppure vogliono altre strutture pubbliche ma utili alla crescita della città. Quel terreno ci serve per migliorare la qualità della nostra vita.
Ancora non vi è entrato nella testa che l’intensa ed incontrollata urbanizzazione sta togliendo il respiro alla città? La densità di popolazione cresce troppo in fretta e questo posto non…

Esplorazione

È un momento storico davvero incasinato. Questi anni balordi della storia italiana sono pesantemente segnati da insoddisfazione, incertezza, diffidenza e qualche volta da rassegnazione o ricerca.
Sabato sette giugno tre martinsicuresi hanno deciso di cercare nuovi punti di vista, nuovi spunti, e allora dopo essersi armati di borse, barba e baffi sono andati a Roma per prendere parte all’incontro di generazione U. Non si può fare altro che apprezzare il gesto dei tre che sono partiti in un giorno di riposo, sono andati nella capitale e si sono messi lì, in fondo alla sala, in piedi, ad ascoltare qualcosa che c’entra così poco con il PD da poter essere addirittura apprezzato.
Generazione U è un associazione creata da under 40, fondata da Mario Adinolfi in occasione della costituzione del PD e subito dopo rigurgitata dal partito stesso.
Ora questo movimento si sta attivando, grazie all’influenza di alcuni blogger che lo animano, per riprendersi spazio all’interno del partito cercando di por…

Mano pesante, cuore leggero

Abbiamo paura. Ci dicono che dobbiamo senza dubbio avere paura. Ci dicono che occorrono misure straordinarie e pene certe. Ci dicono che la colpa è sempre degli atri.
Maroni pochi giorni fa ha annunciato che presto affiderà più potere e risorse ai sindaci. Bene, meglio così. Un buon sindaco consce bene la sua città e certamente la possibilità di prendere alcune iniziative autonomamente potrebbe essere una buona mossa per aumentare la sicurezza urbana.
Però il ministro in questione più che sembrare un eroe salvatore degli afflitti, sembra sempre più spesso la mite Penelope. Davanti agli occhi di tutti, batte i pugni e non sente ragioni pur di difendere lo sventurato popolo italiano ostaggio degli stranieri e poi nell’oscurità del consiglio del ministri disfa la tela tessuta in pubblico (tanto gli viene anche male) preparando una legge sulle intercettazioni fatta apposta per salvare Berlusconi dal processo di Napoli, ma che se applicata riuscirà a fare più danni del penoso indulto biparti…

Salva con nome

Poi succede che un giorno ti fermi a pensare. Pensi e ti rendi conto che qualcosa è cambiato. Che davvero alcuni meccanismi vecchi ed inceppati vengono messi alla prova ogni giorno con più decisione ed efficacia.
Pensi agli anni di chiacchiere dei politicanti sparse al vento. Pensi alle parole e agli atti di chi governa sulla nostra società. Pensi che “quelli” da sempre dicono una cosa e poi tutto il contrario di essa senza avere paura di essere smentiti. Così sono abituati a fare i “grandi” politici ed i loro cloni locali di cui Martinsicuro pullula.
Tutti da sempre pronti a nascondersi dietro la cortina della disinformazione e con le spalle coperte dalla distanza siderale che c’è tra il municipio ed i cittadini. Funziona così, si parla parla parla parla durante le campagne elettorali poi se si è parlato (e promesso) più di altri si vincono anche le elezioni e quando si vince, allora bisogna invertire la tendenza, smettendo di parlare alla gente ed iniziando a comunicare solo per procl…

Pecore contromano

Il piano spiaggia è stato approvato in ritardo e moltissimi operatori turistici hanno ancora gravi problemi per la sistemazione dalla spiaggia e delle attrezzature, ma lo Smaila’s, invece, cresce giorno dopo giorno a colpi di occhi di riguardo, misure straordinarie usate ad hoc e trenini fatti apposta per portare i turisti da Villa Rosa e Martinsicuro verso la zona di lungomare dove si trova il nuovo locale vip che ci farà diventare persone migliori.
Il P.R.U.S.S.T che letteralmente è il “Programma di Riqualificazione Urbana e di Sviluppo Sostenibile del Territorio”, e che quindi dovrebbe essere usato per migliorare e correggere il quadro urbanistico, ha incluso una variante (approvata nell'ultimo consiglio comunale) che prevede la costruzione di un centro commerciale-residenziale spacciandolo per opera di privato in grado di portare anche benefici alla collettività.
Prima di tutto l’apertura di un Lidl (leggi qui per farti un idea) è una sconfitta per la cittadinanza e per il tessu…

Unione degli avvisati

Che l’accordo tra Poliservice e Unione dei comuni fosse poco chiaro lo avevano capito un po’ tutti.
Leggi qui.
Per fortuna se ne accorta anche Valeria D'Agostino pubblico ministero della Procura della Repubblica di Teramo che ha ben pensato di approfondire la questione notificando degli avvisi di garanzia ad alcune persone (tra cui Nilde Maloni allora sindaco di Martinsicuro) che si erano adoperate per fare in modo che l’Unione dei Comuni acquistasse delle quote della Poliservice per poter poi affidare direttamente l’incarico di raccolta e smaltimento dei rifiuti. A quanto pare questa cosa non si potrebbe fare.
Per saperne di più leggi qui.

Farsi un’idea

Oggi, 5 giugno alle 18.00 si terrà il consiglio comunale. Questo è l’ordine del giorno:

1. Approvazione Regolamento per l'attuazione di "PROGRAMMI URBANI COMPLESSI"
2. P.R.U.S.S.T. 8.601 - Piano particolareggiato in variante al PRG per la realizzazione di un centro polifunzionale residenziale-commerciale (media distribuzione) - Ditta EUROTOM S.r.l.
3. P.R.U.S.S.T. 8.596 Intervento turistico ricettivo in variante al PRG per la realizzazione di un albergo - Ditta DIMA S.r.l.
4. Approvazione Convenzione per la gestione di strutture sportive
5. Relazione del Presidente della Commissione di Controllo e Garanzia
Perché è importante questo consiglio comunale? G. prova a sintetizzare.

INIZIO CITAZIONE
DOMANI SERA 5 GIUGNO ALLE 18.00 SI TERRA' IL CONSIGLIO COMUNALE... CI SONO 5 PUNTI...
IL PRIMO E' FONDAMENTALE PER LO SVILUPPO FUTURO DI MARTINSICURO
IL SECONDO IN MODO PARTICOLARE E IL TERZO INVECE POTREBBERO CHIARIRE LE IDEE
E FAR CAPIRE SE L'AMMINISTRAZIONE STA AGENDO NELL'…

Che domande

Guardando questa immaginetta verrebbe da pensare che si tratta della pubblicità dei soliti maghi in cerca di facili fortune.
Macchè. Nulla di più sbagliato. È solo il volantino della parrocchia Madre Teresa di Calcutta di Martinsicuro. Attenzione a non confondere le due cose. I maghi sono quelli che usano la debolezza e la disperazione delle persone malate per fare proselitismo e soldi, insomma è la più bassa delle tecniche di persuasione.
Qui invece parliamo della chiesa cattolica. Scusate, ma è tutta un’altra storia.
Detto ciò, ognuno poi si cura come meglio crede. Dal mago, in chiesa o dal medico ognuno scelga la pratica curativa che lo persuade di più.

PS
La cosa da guardare attentamente invece è la trasmissione live streaming delle funzioni religiose. Se lo può fare una parrocchia, allora lo può fare anche il consiglio comunale. A volte la provvidenza …

Ci siamo

Una nuova mail inviata da G.
INIZIO CITAZIONE
Qualche tempo fa avete pubblicato un post dal titolo UN ANNO DOPO.Si parlava di quello che poteva essere un resoconto dell'amministrazione DiSalvatore dopo un anno e, cosa che da un pò di tempo non avveniva, tra icommenti ne sono apparsi un paio di un cittadino che, pur nominandosi comeAnonimo, aveva aspresso critiche e considerazioni corredate da dati precisi edettagliati chiaramente estratti da atti comunali e che quindi facevano si chesi potesse annoverarlo o tra i componenti del consiglio comunale, logicamentedi maggioranza, o tra coloro che ,pur non avendone titolo ma nominati da alcuiconsiglieri loro personali tutor, frequentano liberamente la casa comunale eaccedono agli atti pur non essendo stati delegati dai cittadini.In uno dei miei commenti invitavo il nostro anonimo ad aspettare perchè neltempo avremo visto se gli atti che in quei tempi Di Salvatore e i suoicolleghi stavano approvando avrebbero portato vantaggi solo ad alcuni…