Passa ai contenuti principali

Mucchio

Un lettore ha inviato al blog queste foto ed un commento.
INIZIO CITAZIONE Fatevi un giro sul cavatone e vedrete che spettacolo si presenta ai vostri occhi ecco alcune foto, la prova che siamo abbandonati a noi stessi, andate a leggere il centro di oggi l'articolo sulla casa dei tossici, proprio una bella pubblicità, al nostro Martinsicuro,ma pare che la cosa non interessa a nessuno. Questo paese doveva chiamarsi Martin insicuro altro che sicuro, e la piazza vezzola visto che sulle piantine non c'è ancora un nome chiamamola piazza TOSSIC, scusate ma così non si può più andare avanti, il caro sindato in un articolo di circa un mese fà diceva che un operaio era destinato alla pulizia del cavatone ogni giorno guardate un pò.
FINE CITAZIONE

Commenti

  1. Io vorrei sapere chi si è preso la briga di andare in giro a raccogliere tutte le siringhe per farci un bel mucchietto da fotografare...
    Le siringhe ci stanno le vedo pure io, però sono in terra e sparse.
    Sono sicuro che sia così, ma sarei felice di sapere che le siringhe ritratte sono state ammucchiate per essere poi fotografate prima di essere gettate in un luogo idoneo allo smaltimento e non messe lì ad arte per fare campagna elettorale.

    RispondiElimina
  2. concordo! i tossici non sono soliti disporle con tanta cura dopo un buco.

    RispondiElimina
  3. Complimenti signori, l'unico commento che riuscite a fare è solamente di carattere politico prossimo alle elezioni. Martinsicuro e ridotto peggio di una fogna, io che mi sposto in continuazione per lavoro quando dico che abito a Martinsicuro tutti mi guardano come se fossi io un tossico o se vivessi in un lebbrosario.
    Ma voi come uno post riuscite a scrivere solo riguardo a fini riguardanti la campagna elettorale.
    Fatto a posta o no, il problema e molto grave e se continua così, diventeremo come Scampia(Na).
    VERGOGNATEVI!!!!!!

    RispondiElimina
  4. In questi ultimi giorni la campagna elettorale sta degenerando. Almeno qui cerchiamo di dimostrare che un confronto diverso è possibile.

    RispondiElimina
  5. Caro Martinsicurocity, io un confronto diverso l'ho sempre tenutoper quanto concerne la politica, ma a Martinsicuro sembra di vivere nel medioevo, quì ognuno pensa al suo misero e povero orticello che se continua così penso diventerà un letamaio. Nessuno che si occupi del bene di questo cavolo di paese e che abbia a cuore il futuro di Martinsicuro, la gente onesta se ne dovrebbe andare da Martinsicuro e lasciare queste persone a vivere solo con prostitute, spacciatori, napoletani, tossici, stupratori e clandestini dediti ad ogni affare illecito. Sveglia gente, tra un pò le vostre misere case non varranno un bel niente, chi vuole venire a vivere in un tossicity.

    RispondiElimina
  6. Intervengo soltanto per far notare una piccola "finezza" che intercorre tra le due foto a dimostrazione che forse sono propio state fatte ad arte: nella seconda foto (per intenderci quella con le 4 siringe) si vede la presenza di un cartello che avvisa della presenza di una telecamera. Nella prima foto invece, si vede chiaramente che il cartello è stato strappato via. Ora, capisco che era necessario rendere più "drammatica" la fotografia, ma abbassarsi a dover togliere anche il cartello... Nessuno nega il problema della tossicodipendenza(che è ampiamente noto all'amministrazione) ma arrivare a questo punto...

    Saluti.

    P.S. Un suggerimento per il nostro fotoreporter: la prossima volta, usa Photoshop oppure Photo Paint per cancellare le tracce del silicone!!!

    RispondiElimina
  7. Comunque il posto è riconoscibile. Basta fare due passi e verificare la situazione.

    RispondiElimina
  8. ...la gente onesta NON se ne dovrebbe andare...ma poi andare dove?? ASSURDO!....Non credo vi siano dei paradisi terrestri nelle vicinanze. Martinsicuro è il mio paradiso terrestre. Aria pulita, traffico zero, poche strade "da ripulire", in poche parole l'EDEN. Credo che chi infanga il nome di Martinsicuro abbia seri problemi esistenziali, o forse non è contento di quello che la vita, la sua, gli ha, fino ad ora, dato. Non è colpa nostra. Ringrazio vivamente l'autore delle due foto per essersi adoperato a raccogliere tutte le siringhe della zona (sperando che poi le abbia gettate via...). Un invito a Martinsicurocity a fare più attenzione per evitare di cadere in questi tranelli da propaganda elettorale. Saluti al blog tranne ai famigerati “Anonymous”

    RispondiElimina
  9. mi sembra di sentire i concittadini di Saviano che invece di adirarsi contro i mafiosi si adiravano contro Saviano per aver scritto Gomorra, ma ci rendiamo conto??? che c'entra la campagna elettorale??? siringhe ammucchiate ad arte o meno il fatto permane e spaventa, come del resto tutto a martinsicuro che ultimamente mi sembra sempre più una città fantasma!

    RispondiElimina
  10. Ecco. Fatti due passi e verificata la situazione.

    Il post
    Il materiale inviato da un cittadino e riportato in questo post è stato pubblicato dal blog senza alcun commento proprio a causa della singolare natura del documento. In certi casi la cosa migliore da fare è proprio chiedere l’aiuto della comunità.

    La verifica
    Il luogo ritratto si trova sul cavatone in piena zona Tronto esattamente a lato del palazzo che ospita a pian terreno la sede locale di Alleanza Nazionale.
    Sul muretto ci sono ancora le siringhe più o meno come sono immortalate qui sopra. Le siringhe appaiono effettivamente usate.
    Il cartello che segnala la presenza di telecamere non è più incollato al muro ma ora è appoggiato ed incastrato ad una recinzione a pochi metri da lì.

    Deduzioni
    Le due foto potrebbero risalire a due momenti diversi ed il cartello (molto leggero) potrebbe essersi semplicemente staccato a causa del forte vento dei giorni scorsi.
    L’accumulo ordinato di siringhe è davvero una cosa stranissima ma si potrebbe spiegare in due modi:
    Uno) Dietro il muretto c’è un pezzo di terra apparentemente incolto. Potrebbe essere successo che nel tempo ci siano state gettate diverse siringhe sia dagli stessi tossici sia da chi non voleva quegli oggetti potenzialmente infetti in strada. Il terreno potrebbe essere stato ripulito di recente ed il proprietario (o chi per lui) non potrebbe essere riuscito a pensare ad una cosa migliore di appoggiare sul muro di confine tutte le siringhe ritrovate.
    Due) Qualcuno ha fatto un giretto dei dintorni ed ha raccolto tutte le siringhe che ha trovato per esporle sul muro a mo’ di bancarella in occasione dei mercoledì di mercato precedenti alle elezioni. Inutile ribadire che sarebbe una cosa squallida almeno quanto il volantino ciclostilato indirizzato a Citta Attiva e Camaioni.

    La buona fede
    Il cittadino che ha inviato il materiale fotografico potrebbe essere ignaro sia nel primo che nel secondo caso. Poi come si dice, di sicuro c’è solo una cosa.

    Il fatto
    Qualunque sia la causa a Martinsicuro c’è un muretto addobbato con siringhe. Centinaia di persone lo hanno visto o sanno della sua esistenza ma le siringhe sono ancora lì. Tra poco diventerà un’attrazione turistica.

    RispondiElimina
  11. CARI LETTORI SONO IO CICO L'AUTORE DI QUELLE FOTO.
    VI SEMBRERA' STRANO MA A ME LA POLITICA SONO UNO DEGLI ULTIMI PENSIERI, COSA CHE NON MI PARE PER ALCUNI DI VOI.
    SONO SOLO UN CITTADINO DELLA ZONA COSTRETTO AD ACCOMPAGNARE SEMPRE I PROPI FIGLI A SCUOLA PERCHE' HANNO PAURA DI PASSARE DA SOLI SUL CAVATONE, PERCHE' PIU' DI UNA VOLTA HANNO VISTO DEI TOSSICI CHE SI BUCAVANO PROPRIO SUL QUEL MURETTO, PER QUANTO RIGUARDA LE FOTO SONO STATE SCATTATE A DISTANZA DI 15 GIORNI UNA DALL’ALTRA E CON IL PASSARE DEI GIORNI LE SIRINGHE SONO AUMENTATE ,VISTO CHE NESSUNO LE TOGLIE.
    SONO TALMENTE PADRONI DEL NOSTRO TERRITORIO, E SICURI CHE NESSUNO GLI DIRA' NIENTE, CHE NON HANNO PAURA NEANCHE DEI CARTELLI CHE INDICANO CHE CI SONO TELECAMERE, CHE QUALCHE CITTADINO HA MESSO LI NON PERCHE' PASSANO PERSONE PERBENE A PASSEGGIARE MA PERCHE' LI SI BUCANO,MA NON DA ADESSO MA UN BEL PO' DI TEMPO.
    L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE, I CARABINIERI NE SONO AL CORRENTE, MA LORO NON VIVONO QUI E NEANCHE CHI CREDE CHE LE SIRINGHE SONO STATE MESSE LI SOLO PER FARE LE FOTO, SICURAMENTE ABITANO IN UNA ZONA VIP, E NON PENSANO CHE IL PROBLEMA SIA COSI' GRAVE.
    IO NON PENSO CHE QUALCUNO COME ME CITTADINO NORMALE POSSA ARRIVARE AL PUNTO DI PRENDERE QUELLE SIRINGHE INFETTE E SCHIFOSE METTERLE LI PER SCATTARE DELLE FOTO, SE PROPRIO LE DOVEVO MANEGGIARE LE BUTTAVO NEL SECCHIO VISTO CHE CI ABITO IO IN QUESTA ZONA, E COMUNQUE SE NESSUNO CI PULISCE E NESSUNO CONTROLLA FRA QUALCHE GIORNO TROVERETE QUALCHE FOTO CON ANCORA PIU’ SIRINGHE, SVEGLIAMOCI QUESTO PAESE STA ANDANDO A PUTTANE .
    PERCHE'INVECE DI METTERE UNA DELLE TELECAMERE IN VIA FILZI A VILLA ROSA NON L'HANNO MESSE PROPRIO QUI? COMUNQUE SE LI BECCO IN QUALCHE MIO APPOSTAMENTO CON LA TELECAMERA NEL MOMENTO GIUSTO VE LO FACCIO VEDERE IO UN BEL VIDEO, O ADDIRITTURA LO VEDRETE IN TELEVISIONE.
    A ME LA POLITICA NON INTERESSA.

    RispondiElimina
  12. Caro Cico, il problema, purtroppo non nuovo, è l'ennesima riprova del scarso interesse che l'amministrazione rivolge a tutto il territorio,
    il quartiere Tronto ne soffre in particolare.
    Non vi è l'assoluta volontà di limitare l'andirivieni di tossici da tutto il circondario perchè qui sanno che troveranno quello che cercano e la trovano.
    Il tutto è concentrato in una piazza con 2 bar, il resto la fanno questi "fantomatici" spacciatori, fantomatici perchè nessuno si è preso la briga di fargli sentire il fiato sul collo, il terreno bruciato intorno; basterebbe che i vigili urbani facessero il loro mestiere con un pattugliamento serio e dissuasorio, si chiede troppo? No!
    Si chiede troppo a tenere pulito (peraltro promessa fatta dal sindaco... peccato che era da marinaio) un'attraversamento importante per tutto il quartiere? No!
    Si chiede troppo di evitare ai nostri minori lo spettacolo di morte rappresentato dai tossici che si fanno in strada? NO!
    Si chiede troppo di evitare a noi cittadini questo degrado quotidiano? No!
    In tutto questo periodo nessuna azione di contrasto è stata attuata, quindi è necessario martellare con denunce come la tua.

    RispondiElimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

La questione delle deleghe all'opposizione

La consegna delle deleghe, poi rifiutate, ad Antonini e Vagnoni hanno generato una interessante discussione a seguito del post precedendete.

Mi spiace che una scelta personale come la mia, venga vista ancora come frutto di logiche di partito o di ragionamenti della vecchia politica, da parte di persone che sicuramente non mi conoscono.
In verità le deleghe offerte ritengo abbiano altre logiche ben meno nobili rispetto a quello che vogliono far sembrare . Non entrerò in merito a ciò che penso io sulla iniziativa, ma chiarisco il perchè della mia rinuncia (se può interessare). Dopo che in campagna elettorale hanno buttato su di me solo fango, dopo che per cinque anni mi hanno dipinto come amministratore incapace criticando costantemente il mio operato nei diversi settori di cui mi occupavo (ivi compresa la cultura), dopo che hanno ripetuto fino all'infinito di essere i più bravi in tutto, non mi pare coerente oggi la richiesta della maggioranza, nè lo sarebbe stata una…

Elisa Foglia e gli hobbisti della politica

Elisa Foglia, il candidato sindaco del PD, appare incerta, fragile ed incapace di tenere testa a due locomotive lanciate a gran velocità come Camaioni e Vagnoni.
Tuttavia, potrebbe essere la vera sorpresa di questa tornata elettorale, qualora Città Attiva fosse troppo affossata dalla presenza dei 5 Stelle e la destra non riuscisse a trovare i voti per passare al primo turno. Anche se remota l'eventualità di un ballottaggio tra Vagnoni e Foglia si può ancora tenere tra gli scenari possibili.
Le due liste del PD sono corte e poco assortite e con ancora una presenza di vecchi mestieranti della politica locale che a questo punto della loro vita hanno preso la campagna elettorale come un hobby da portare avanti tanto per tenersi attivi.
La loro presenza ha indebolito da subito la figura del candidato Sindaco e certamente ha tenuto fuori parecchi nomi nuovi che senza di loro non avrebbero esitato a schierarsi sotto il simbolo del Partito Democratico, però ha garantito l'esperienza …