Passa ai contenuti principali

Vivere a Martinsicuro

Offriamo un punto di contatto a Susanna.
INIZIO CITAZIONE
Buonasera ho acquistato una casa a martinsicuro e mi piacerebbe conoscere un pò questa città parlando con chi ci vive e ci lavora già. Anche perchè mi sembra di capire che di "problemini" ce ne sono abbastanza. Il mare e il sole sono stupendi, il resto si può migliorare.
Grazie Susanna
FINE CITAZIONE

Commenti

  1. a martinsicuro ci sono diversi problemi che vanno risolti ma questo non vuol dire che non si viva meglio qui che in altre città.
    è vero che questo posto andrebbe reso più vivibile e a portata di cittadino ma nel complesso susanna posso dirti che ti troverai certamente bene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho una casa a Villa Rosa. Se avessi un lavoro li mi trasferirei immediatamente! La delinquenza, la prostituzione e gli interessi politici esistono ovunque...

      Elimina
  2. cara susanna io vivo a martinsicuro da sempre e ti posso dire che ti troverari bene solo se arrivi da una grande città dove i i problemi di microdelinquenza sono "normale amministrazione" un parcheggio libero praticamente un miraggio, mandare il proprio bambino a casa di un amico da solo un'utopia ecc...Per noi che siamo cresciuti con le chiavi attaccate alla toppa del portone, le finestre spalancate la notte in estate e una spiaggia lunga tanto da scottarti i piedi per arrivare dall'ombrellone al mare è un gran dispiacere. Io continuo ad amarlo ma ad esempio non ho più il coraggio di passare una serata in piazza, sia per le presenze di dubbia integrità morale che vi stazionano dalla mattina alla sera sia perchè ricordo ogni volta la vecchia piazza e mi assale un forte senso di sconforto. Per quanto riguarda il sole e il mare ti posso solo dire che il sole ancora c'è, il mare pure la spiaggia no. Se arrivi per l'estate invece della paletta per scavare la buca dell'ombrellone portati un motopica per bucare il catrame che caratterizza tutto il nostro lungomare.
    In qualsiasi caso, benvenuta tra noi

    RispondiElimina
  3. non ci abiterei manco morta!!!!

    RispondiElimina
  4. Martinsucuro potrebbe essere una bella cittadina tranquilla pulita e vivibile, purtroppo ha sempre avuto dei pessimi amministratori compresi quelli attuali, pensano più agli interessi di qualcuno che a quello dei residenti o quelli delle seconde case.
    Si fanno una lotta fra di loro, anche se appartengono alla stessa maggioranza, sia la sinistra che la destra, senza mai arrivare alla fine della legislatura in modo da non attuare mai il programma per cui sono stati eletti e i tanti problemi che dovrebbero essere risolti si incancreniscono, come il porticciolo, il lungomare con la sua spiaggia che è scomparsa, il depuratore che ammmorba l'aria, la prostituzione, gli immigrati ed ecc. ecc.

    RispondiElimina
  5. ad anonimo rispondo: vivo ad Ascoli Piceno

    RispondiElimina
  6. Martinsicuro è come tutte le cittadine della costa . Piena di vita in estate , smorta e un pò malinconica d'inverno . Non ha un vero e proprio centro storico , o un lungomare invidiabile , ma non è sicuramente Sodoma e Gomorra . Abbiamo un biotopo costiero che ci caratterizza e differenzia dai paesi limitrofi , e che ti permette di vedere sempre, ribadisco sempre , il mare . Un entroterra stupendo , e ricco di storia , ottimi collegamenti viari e San Benedetto del Tronto ad un tiro di schioppo . Teramo , Ascoli e Pescara sono raggiungibili con meno di un'ora di macchina . Non siamo soggetti a terremoti , o inondazioni , e l'unica catastrofe naturale che mi ha colpito , è stato un allagamento del garage , ma è solo un ricordo , visti gli attuali argini del Tronto . Se ti piace la montagna , hai vicino il Gran Sasso e i Sibillini . Come dice quel saggio di mio padre , "stem mezz la forma de lu cacio" , cioè ci si stà bene , e come ogni luogo , ha i suoi aspetti positivi e negativi , e non è la classe politica ( ancora un pò feudale ) che caratterizza un paese , ma soprattutto gli abitanti . E noi martinsicuresi siamo un pò pettegoli , ma anche aperti ed ospitali . Anche questo è Martinsicuro . Notte

    RispondiElimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

La questione delle deleghe all'opposizione

La consegna delle deleghe, poi rifiutate, ad Antonini e Vagnoni hanno generato una interessante discussione a seguito del post precedendete.

Mi spiace che una scelta personale come la mia, venga vista ancora come frutto di logiche di partito o di ragionamenti della vecchia politica, da parte di persone che sicuramente non mi conoscono.
In verità le deleghe offerte ritengo abbiano altre logiche ben meno nobili rispetto a quello che vogliono far sembrare . Non entrerò in merito a ciò che penso io sulla iniziativa, ma chiarisco il perchè della mia rinuncia (se può interessare). Dopo che in campagna elettorale hanno buttato su di me solo fango, dopo che per cinque anni mi hanno dipinto come amministratore incapace criticando costantemente il mio operato nei diversi settori di cui mi occupavo (ivi compresa la cultura), dopo che hanno ripetuto fino all'infinito di essere i più bravi in tutto, non mi pare coerente oggi la richiesta della maggioranza, nè lo sarebbe stata una…

Elisa Foglia e gli hobbisti della politica

Elisa Foglia, il candidato sindaco del PD, appare incerta, fragile ed incapace di tenere testa a due locomotive lanciate a gran velocità come Camaioni e Vagnoni.
Tuttavia, potrebbe essere la vera sorpresa di questa tornata elettorale, qualora Città Attiva fosse troppo affossata dalla presenza dei 5 Stelle e la destra non riuscisse a trovare i voti per passare al primo turno. Anche se remota l'eventualità di un ballottaggio tra Vagnoni e Foglia si può ancora tenere tra gli scenari possibili.
Le due liste del PD sono corte e poco assortite e con ancora una presenza di vecchi mestieranti della politica locale che a questo punto della loro vita hanno preso la campagna elettorale come un hobby da portare avanti tanto per tenersi attivi.
La loro presenza ha indebolito da subito la figura del candidato Sindaco e certamente ha tenuto fuori parecchi nomi nuovi che senza di loro non avrebbero esitato a schierarsi sotto il simbolo del Partito Democratico, però ha garantito l'esperienza …

Massimo Vagnoni e l'esercito di terracotta

Massimo Vagnoni è il principale avversario di Paolo Camaioni e da cinque anni dato come prossimo possibile Sindaco.
La sua candiadtura non è stata mai in dubbio. In questo lasso di tempo non ha mai distolto lo sguardo dall'obbiettivo ed ha lavorato con costanza come unico oppositore politico di Città Attiva, riuscendo anche a non logorare troppo la propria immagine.
Fino alla presentazione delle liste sembrava essere riuscito, anche se con un basso profilo, a mantenere le sue vecchie preferenze e contemporaneamente ad intercettare i delusi di Città Attiva.
La versatilità della posizione politica di Vagnoni è stata però subito oggetto delle attenzioni di quelli che anche venendo da parti politiche diverse, a questo giro volevano a tutti i costi entrare o rientrare in Comune.
I promotori delle liste d'appoggio di Vagnoni non hanno trovato e forse neppure cercato una sintesi tra le loro diverse "idee di lista" ma hanno proposto come unica stragia, al candidato Sindaco,…