Passa ai contenuti principali

Vedi Martinsicuro e poi muori

La prossima volta che andrete in giro ad elemosinare voti ci metteremo un minuto a sbattervelo in faccia.

Commenti

  1. hai ragione,hai ragione,hai ragione.c vuole proprio una faccia di bronzo per restare in poltrona senz far nulla

    RispondiElimina
  2. gente senza memoria ... è dagli anni '80 che qui
    si muore per eroina

    RispondiElimina
  3. non ho parole, dico ai nostri amministratori: è mai possibile che non avete la forza o la voglia di valorizzare la zona nord del paese? una zona così degradata non fa il bene al territorio che si definisce un paese a vocazione turistica, forse per voi anche chi viene a comprare droga e bucarsi è un turista perchè porta soldi?

    RispondiElimina
  4. Che belle parole Mcity, pensieri che condivido in pieno, ma quando amministravate voi, che cosa avete fatto???? E in tema sicurezza?......Niente, come loro oggi.

    RispondiElimina
  5. Anonimo, "noi" chi? Stai sparando fuori bersaglio.
    Per l'ennesima volta: questo blog non è legato in alcun modo ad alcuna azienda, società, associazione, partito o conventicola.

    RispondiElimina
  6. Hai ragione che questo blog non è legato a partiti, aziende, associazioni, etc. etc. e sai bene a chi mi sto riferendo: alla giunta Maloni. Difendere Caputi e cancellare alcuni tipi di commenti.......uno+uno=due.

    RispondiElimina
  7. Su Caputi e Maloni è stato detto quanto era possibile fare vista la loro scomparsa dalla scena politica. Basta Fare una ricerca nel motore interno del blog (in alto a sinistra) per capire quanto sbagliata sia questa deduzione.
    I commenti sono stati eliminati (4 o 5 in totale dalla nascita del blog) esclusivamete perchè violavano le regola della civile convivenza oltre minimo tollerabile.
    Questo è uno spazio libero e ogni idea può trovare spazio, purchè sia espressa con l'educazione ed il rispetto necessari.

    RispondiElimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

La questione delle deleghe all'opposizione

La consegna delle deleghe, poi rifiutate, ad Antonini e Vagnoni hanno generato una interessante discussione a seguito del post precedendete.

Mi spiace che una scelta personale come la mia, venga vista ancora come frutto di logiche di partito o di ragionamenti della vecchia politica, da parte di persone che sicuramente non mi conoscono.
In verità le deleghe offerte ritengo abbiano altre logiche ben meno nobili rispetto a quello che vogliono far sembrare . Non entrerò in merito a ciò che penso io sulla iniziativa, ma chiarisco il perchè della mia rinuncia (se può interessare). Dopo che in campagna elettorale hanno buttato su di me solo fango, dopo che per cinque anni mi hanno dipinto come amministratore incapace criticando costantemente il mio operato nei diversi settori di cui mi occupavo (ivi compresa la cultura), dopo che hanno ripetuto fino all'infinito di essere i più bravi in tutto, non mi pare coerente oggi la richiesta della maggioranza, nè lo sarebbe stata una…

Elisa Foglia e gli hobbisti della politica

Elisa Foglia, il candidato sindaco del PD, appare incerta, fragile ed incapace di tenere testa a due locomotive lanciate a gran velocità come Camaioni e Vagnoni.
Tuttavia, potrebbe essere la vera sorpresa di questa tornata elettorale, qualora Città Attiva fosse troppo affossata dalla presenza dei 5 Stelle e la destra non riuscisse a trovare i voti per passare al primo turno. Anche se remota l'eventualità di un ballottaggio tra Vagnoni e Foglia si può ancora tenere tra gli scenari possibili.
Le due liste del PD sono corte e poco assortite e con ancora una presenza di vecchi mestieranti della politica locale che a questo punto della loro vita hanno preso la campagna elettorale come un hobby da portare avanti tanto per tenersi attivi.
La loro presenza ha indebolito da subito la figura del candidato Sindaco e certamente ha tenuto fuori parecchi nomi nuovi che senza di loro non avrebbero esitato a schierarsi sotto il simbolo del Partito Democratico, però ha garantito l'esperienza …