Passa ai contenuti principali

Scegliamo tra i migliori

Quando ci troviamo nella condizione di prendere una decisione senza dover agire immediatamente, iniziamo ad aprire un ventaglio di ipotesi fino al numero massimo che la nostra esperienza ci consente, poi iniziamo a scartare le meno assennate, poi quelle già intraprese in passato ma che non hanno dato risultato, poi le più incerte. In fine la scelta ricadrà su una di quelle idee che appaiono più solide e dall'esito immaginabile più positivo.
La prossima primavera noi martinsicuresi saremo chiamati ad effettuare una scelta importante. Il prossimo Sindaco e la prossima Giunta dovranno farsi carico di enormi responsabilità e risolvere con urgenza problemi che la città si porta dietro da decenni e la nostra parte noi la possiamo fare solo scegliendo bene. Poi il nostro compito finisce e diventa altro.
E' per questo che dobbiamo essere attenti a non commettere errori di valutazione e decidere con grande calma ed ordine.
Questo vuol dire che anche se non sappiamo ancora quale sarà il Sindaco migliore da votare, dovremmo iniziare a pensare a quali candidature possono ritenersi non accettabili dai cittadini e che non voteremo mai o mai più.
Perchè se scartiamo subito i politici "macchietta" (quelli che chiacchierano tanto ma non hanno risaputamente i requisiti necessari), gli ambiziosi di stampo ruffiano (quelli che vivono all'ombra delle vecchie volpi con la speranza che un giorno arrivi il loro turno), i piccoli populisti (quelli che dicono di avere la soluzione di tutti i problemi in tasca), i politichetti recidivi (quelli che hanno preso parte ormai a diverse Giunte e non hanno ormai fatto la differenza) resteranno solo le candidature più serie, più concrete e con gli argomenti più convincenti.
Impariamo ad ignorare le proposte assurde, le proposte già messe in pratica in passato e quelle che non offrono abbastanza solidità.
Forse non resterà solo e soltanto il meglio ma gran parte del peggio resterà sicuramente sullo sfondo.




Commenti

  1. Bel discorso, utilità zero.
    E' ovvio che dobbiamo evitare i politici macchietta, i populisti, gli incapaci, i ruffiani ecc. .... MA... chi giudica e valuta chi? Per me Rutelli è un politico macchietta, Giovanni invece lo ritiene equilibrato, Mario lo voterebbe perchè gli ispira fiducia, Giuseppe perchè gli ha trovato il lavoro alla figlia.
    Ho fatto il nome di un politico(a caso) a livello nazionale altrimenti poi si scatena la bagarre.
    E poi.... già immagino quante candidature eccellenti ci saranno a Martinsicuro..
    Ma chi credete che si candidi per 700 euro al mese? Mario Draghi?!? Una cosa è certa! Mai più quelli che hanno amministrato (malissimo) fino ad oggi ed hanno dimostrato di non essere capaci nel corso degli ultimi 20 anni.

    RispondiElimina
  2. Non sono un rottamatore, però ricordo un vecchio commento che diceva: Bisogna cercare fra le personalità al di fuori Martinsicuro, solo così forse e dico forse, non vi è la possibilità che esiste, una commistione fra il privato e il pubblico.
    Sarà vero?

    RispondiElimina
  3. Non sono un rottamatore, però ricordo un vecchio commento che diceva: Bisogna cercare fra le personalità al di fuori Martinsicuro, solo così forse e dico forse, non vi è la possibilità che esiste, una commistione fra il privato e il pubblico.
    Sarà vero?

    RispondiElimina
  4. Questo ragionamento può essere corretto se si crede che in un comune il sindaco possa risolvere i problemi.
    Quello che non si è voluto, non si vuole o fa comodo far finta non capire è che se si vuole portare avanti una amministrazione come si deve bisogna che la squadra intera sia affiatata e capace. Il sindaco potrebbe arrivare anche direttamente dalla luna ma se ha assessori e consiglieri .....usando un eufemismo...poco capaci... Non c'è niente da fare.
    Una amministrazione scarsa come quella attuale, è oramai assodato, pare non abbia precedenti (e il tutto ritengo a prescindere dalla appartenenza politica visti i precedenti) e sono certo assisteremo a degli spettacoli poco edificanti da qui in avanti con il sindaco che cercherà di accollare le colpe all'incapacità dei suoi assessori e viceversa. Un discorso a parte per il FLI che da qualche giorno sulla stampa sembra presentarsi come il gruppo nuovo che con proposte innovative si presenta sulla scena politica di Martinsicuro dimenticando di essere causa integrante dell'insediamente di questa maggioranza e dimenticando che per due anni ha avallato tutte le scelte fatte dall'amministrazione. E comunque sia....stanno riproponendo le stesse cose proposte 4 anni fa...inutile, la speranza è sempre quella che i cittadini abbiano la memoria corta. E magari è vero visto che esperienze di Sindaci venuti da fuori il nostro Comune ne ha fatte e ...sfido a trovare un risultato positivo all'epoca.

    RispondiElimina
  5. il geom.( anzi artista) Sabino SCARAMAZZA sarebbe veramente la migliore novità.
    votiamolo a Sindaco.

    RispondiElimina
  6. se dobbiamo evitare i politici macchietta, i populisti, gli incapaci, i ruffiani,
    chi resta ?

    RispondiElimina
  7. Ma si tutti uguali... il problema, come diceva un mio amico, è di mentalità.
    Molti si ricordano che ci sono le elezioni nelle ultime 48 ore, altri, nella speranza di ottenere quanto promesso (e in questo i vari Micozzi, Vallese, ecc. non sono secondi a nessuno) in campagna elettorale sanno a chi votare, la maggiorparte non vota più, altri ancora votano pieni di speranza che qualcosa possa cambiare.
    Ogni paese (in Italia) funziona in questo modo, ma la novità è che CI SIAMO ROTTI I COGLIONI di essere derubati e presi in giro da questi politici/ladri e penso proprio che tolti questi rimangono i migliori ed è questi che dobbiamo eleggere.
    Come si fa a riconoscerli? Partecipando, informandosi e maturare la consapevolezza che è possibile cambiare in meglio il nostro futuro.
    Certo è che se si continua a credere alle cazzate che i vari Di Salvatore, Cappellacci, Vagnoni & Co. ci dicono... nulla cambierà.

    RispondiElimina
  8. ...Perchè qualcuno in questo paese vede qualche personaggio in grado di far cambiare le cose??? ...A meno che non ci si armi di cancellino ..una bella cancellata a tutti e si riparte da zero ....la situazione può solo peggiorare..con queste teste che abbiamo!!!!!!

    RispondiElimina
  9. La "creme" sta' mantenendo uno livello di vita che non
    e' piu' possibile sostenere.
    grandi e piccoli appalti, fatti quasi rapinando
    i risparmi di pensionati e gente comune.
    Diciamo che taluna politica dovrebbe iniziare subito
    un decoroso piano di austerity e moderazione.
    Spese superflue e faraoniche istituzioni con migliaia
    di funzionari vanno abbondantemente snellite.
    la responsabilita' di elargizione di appalti e infrastrutture inutili,
    devono essere pagate da chi le ha proposte.

    RispondiElimina
  10. Vallo a dire agli attuali Micozzi, Vallese e Di Salvatore con il PUC che vorrebbero approvare... loro in fatto di ruberie sono bravissimi.
    Vi ricordate il Parco Pubblico dietro il Ristorante Vana Vana? Bene una copia esatta si troverà dietro il "nuovo bar Canarino" e prossimamente anche dietro ad una eventuale palazzina... praticamente un "format" che RUBA alla cittadinanza, con il benestare di chi invece dovrebbe proteggerla (e non ditemi che non prendono qualcosa). Imparate a distinguere chi HA RUBATO per anni e sta continuando a farlo e vi chiederà ancora di poterlo fare.

    RispondiElimina
  11. è vero dietro il vana-vana c'è il verde pubblico, per arrivarci bisogna passare dentro il ristorante se è aperto.

    RispondiElimina
  12. Interessante la storia del verde pubblico ad uso privato, come funziona?

    RispondiElimina
  13. In attesa di notizie più precise, funziona in questo modo: vai in comune e presenti un progetto, con l'amministrazione ci si accorda (per ottenere qualche metro cubo in più) lasciando "in dono" qualcosa, in questo caso un parco pubblico con tanto di giochi che a spese nostre deve essere tenuto pulito e in ottimoo stato.
    Nel caso del Vana Vana chi pensi che ne usufruisca principalmente? Tieni presente che l'indicazione del parco pubblico è scritto piccolo piccolo e si trova dietro il ristorante e per arrivarci devi trovare il cancello aperto e parcheggiare su suolo privato o lasci l'auto su via roma... ti sembra una cosa normale?

    RispondiElimina
  14. No non è per niente normale, in questo paese gli spazi pubblici sono lasciati abbandonati e se attrezzati lasciati allo sfascio. I nostri ragazzi hanno bisogno di spazio per vivere e socializzare.
    Quartiere Tronto: ci sono delle aree, in seguito alle lottizzazioni degli ultimi dieci anni, disponibili per pubblica utilità, l'inefficienza politica li ha lasciati incolti.
    L'unico spazio con un minimo di manutenzione e in via Castellano dove è un piacere vedervi i ragazzi improvvisare delle partite a pallone sull'erba.
    Ricordiamoci di loro quando si commettono furti ai cittadini come quello citato nel post, ricordiamoci della politica e dei politici miopi, quando non corrotti, al prossimo voto.
    Avrei il piacere di sapere cosa ne pensano le opposizioni di queste furbe operazioni.

    RispondiElimina
  15. Chi è che ha approvato il progetto del Vana Vana??

    RispondiElimina
  16. Ti dico solo che uno dell'opposizione al solo vedere l'ennesimo progetto presentato con le stesse modalità del Vana Vana si è alzato e se ne andato con la consapevolezza che "ladri si nasce" e nulla farà cambiare loro idea, forse il voto.

    RispondiElimina
  17. Chi ha approvato il progetto del Bar Canarino?

    RispondiElimina
  18. Spero di non sbagliare ma il progetto del vana vana fu approvato all'epoca dell'amministrazione Maloni (naturalmente la responsabilità per tutta la copertura fatta successivamente dietro il locale e che nessuno si è preso la briga di andare a verificare fa divisa fifty fifty con l'attuale amministrazione) mentre il progetto per il locale sul fronte strada (proprietà globo o società satellite dello stesso) dove è stato ubicato il nuovo bar del canarino dovrebbe essere stato approvato nel modo attuale dall'attuale maggioranza.

    RispondiElimina
  19. Bene, come vedete sgegliere non è poi così difficile...
    Anche se in questi giorni e mesi i vari PD, PDL, FLI, API, UDC, ecc. sbraitano e presentano progetti faraonici senza alcuna copertura finanziaria e senza alcuna idea nuova bisogna sapere se sono credibili o "rispolverano" il loro vecchio 35 giri inconsapevoli che oramai hanno buttato anche i lettori CD.

    RispondiElimina
  20. Scusate: scegliere e non sgegliere.

    RispondiElimina
  21. Riusciremo a finanziare grandi e piccole opere "asportando"
    ancora una volta quota parte dei risparmi della povera gente ?
    che scusa potremo inventarci per prelevare una "ricognizione"
    dal tuo conto corrente ?
    patrimoniale, no, fa' troppo comunista...
    Ecco si, un nuovo neologismo letterario...
    "volatilizzazione delle giacenze infruttifere
    di accumulazioni da capitale"
    Pace e bene a tutti.

    RispondiElimina
  22. Tratto dal corriere Adriatico

    Da premettere la professionalita' e la vicinanza degli enti e della politica di maggioranza, verso gli operatori e la cittadinanza.
    Merito senza dubbio. anche di un'opposizione in Mercedes ed Audi, attiva e di sx e dx!

    Martinsicuro La zona all'incrocio fra via Roma e via Tordino finisce sotto accusa per una viabilità mal gestita e programmata, tanto che una commerciante è pronta a diffidare il comando della polizia municipale e nel contempo, qualora fosse necessario, ad abbassare per protesta la serranda della sua attività. Nel mirino l'incrocio che dalla vecchia Statale 16 conduce in piazza Santa Rita. Lungo la strada sono state disegnate delle strisce gialle per la sosta del bus navetta estivo che ha finito il periodo sperimentale il 31 agosto. Da allora, però, le delimitazioni ocra non sono state cancellate e sussiste solo un divieto di sosta per mezzi superiori ai 35 quintali. E' accaduto, però, nei giorni scorsi che un'automobilista, cliente della tabaccheria Di Felice, sia stata multata perché stazionava con l'auto sulle suddette strisce. Situazione che ha spinto la titolare dell'attività, Felicita Di Felice, a segnalare le contraddizioni della situazione. “Mi sembra assurdo multare la clientela - dice - quando l'ordinanza del sindaco è decaduta il 9 settembre”.

    Ma questo non è l'unico cruccio della commerciante che si sente discriminata per altre azioni compiute ai danni della sua attività. Davanti alla sua tabaccheria sono state sistemate delle transenne che non le permettono di accedere agevolmente al suo negozio ed alla sua proprietà. “Non capisco perché, in altra zona, i negozianti abbiano protestato e ottenuto che la polizia municipale le rimuovesse - dice -. Significa che a Martinsicuro solo chi urla o denuncia a mezzo stampa determinate situazioni ottiene dei risultati. Felicita non ha mai urlato contro le pubbliche amministrazioni, nemmeno quando sua madre, nel gennaio 2011, è stata centrata da un'auto mentre attraversava via Roma. E' morta sul colpo a causa della scarsa illuminazione. Normale che un'altra questione sulla quale la commerciante chiede che s'intervenga è quella dell'impianto di pubblica illuminazione. Per non parlare dei marciapiedi di via Roma. In un punto, in corrispondenza di una casa in costruzione, è interrotto e bisogna passare in strada per aggirare l'ostacolo.

    martedì, 15 novembre 2011

    RispondiElimina
  23. Rettifico, precisando a scanso di equivoci, che il testo dell'articolo del Corriere Adriatico;
    e' quello virgolettato


    Martinsicuro

    "La zona all'incrocio fra via Roma e via Tordino finisce sotto accusa per una viabilità mal gestita e programmata, tanto che una commerciante è pronta a diffidare il comando della polizia municipale e nel contempo, qualora fosse necessario, ad abbassare per protesta la serranda della sua attività. Nel mirino l'incrocio che dalla vecchia Statale 16 conduce in piazza Santa Rita. Lungo la strada sono state disegnate delle strisce gialle per la sosta del bus navetta estivo che ha finito il periodo sperimentale il 31 agosto. Da allora, però, le delimitazioni ocra non sono state cancellate e sussiste solo un divieto di sosta per mezzi superiori ai 35 quintali. E' accaduto, però, nei giorni scorsi che un'automobilista, cliente della tabaccheria Di Felice, sia stata multata perché stazionava con l'auto sulle suddette strisce. Situazione che ha spinto la titolare dell'attività, Felicita Di Felice, a segnalare le contraddizioni della situazione. “Mi sembra assurdo multare la clientela - dice - quando l'ordinanza del sindaco è decaduta il 9 settembre”.

    Ma questo non è l'unico cruccio della commerciante che si sente discriminata per altre azioni compiute ai danni della sua attività. Davanti alla sua tabaccheria sono state sistemate delle transenne che non le permettono di accedere agevolmente al suo negozio ed alla sua proprietà. “Non capisco perché, in altra zona, i negozianti abbiano protestato e ottenuto che la polizia municipale le rimuovesse - dice -. Significa che a Martinsicuro solo chi urla o denuncia a mezzo stampa determinate situazioni ottiene dei risultati. Felicita non ha mai urlato contro le pubbliche amministrazioni, nemmeno quando sua madre, nel gennaio 2011, è stata centrata da un'auto mentre attraversava via Roma. E' morta sul colpo a causa della scarsa illuminazione. Normale che un'altra questione sulla quale la commerciante chiede che s'intervenga è quella dell'impianto di pubblica illuminazione. Per non parlare dei marciapiedi di via Roma. In un punto, in corrispondenza di una casa in costruzione, è interrotto e bisogna passare in strada per aggirare l'ostacolo."

    martedì, 15 novembre 2011

    RispondiElimina
  24. Sicuramente la viabilita' di quella zona e' da rivedere.
    e diciamo anche che la nuova illuminazione non e' migliore della vecchia.
    lo dico e lo ridico, in quel tratto di strada,
    la velocita' deve essere limitata a 30 km/h
    anche con l'utilizzo di dossi artificiali e attraversamenti pedonali.
    (cioe' come in viale de gasperi a s.benedetto)
    oramai da qualche anno a questa parte,
    sulle nostre strade, sono presenti decine di "kamikaze" in auto,
    che si fiondano addosso ai cilcisti e ai pedoni,
    senza il piu' minimo rispetto per nessuno !

    RispondiElimina
  25. Complimenti a chi considera "professionali" e "vicini agli operatori e alla cittadinanza" i componenti la maggioranza in quanto avrà certamente ricevuto solidarietà da queste persone che come loro considerano giusto permettere di parcheggiare sui marciapiedi pubblici e in curva.
    Un velo pietoso sulle considerazioni riguardo al fatto che una opposizione sia valida o meno a seconda sia di dx, sx o a seconda di quale macchina possieda, mercedes, audi o porche che sia.
    Probabilmente il problema di Martinsicuro sono anche i cittadini. A mezzo stampa le denunce non servono a nulla e chi ritiene che qualcuno sia stato scorrettamente avvantaggiato può fare le denunce per le vie naturali. Se non è stato fatto è perchè probabilmente ci si sentiva tra i beneficiari di questi privilegi.
    Riguardo all'illuminazione fatta male credo proprio chwe vadano chiamati in causa gli attuali amministratori che dovrebbero trarre le giuste conseguenze e attivare le giuste azioni verso quei tecnici che hanno progettato l'illuminazione o verso la ditta che ha fatto i lavori se questi non sono fatti in maniera corretta.
    Il discorso locale purtroppo vale a livello nazionale.... tutti davanti ai bar amano parlare di riforme e cambiamenti..ma poi nelle proprie mura combattono affinchè nulla cambi a casa loro ma solo a casa del vicino.

    RispondiElimina
  26. Concordo al 120% con l'ultimo anonimo. In un momento in cui non si riesce a capire se domani ci alzeremo a testa alta o in braghe di tela, continuare a ragionare in termini di destra, sinistra, difesa di orticelli ed automobili ha il solo obiettivo di impoverire e banalizzare la discussione.

    RispondiElimina
  27. ma almeno una volta i ponti si facevano dritti !
    il nuovo che avanza ha scambiato la riga con il compasso ?
    ci dicano tali altissimi ingnegneri, (ammesso che si degnino)
    il perche' di tale curvatura, neanche fosse una diga alpina...

    RispondiElimina
  28. All'anonimo di cui sopra, nessuna ha detto che è giusto parcheggiare sui marciapiedi pubblici e in curva. Non si tratta di parcheggio ma di sola fermata, come d'altronte sempre consentita da venti anni a questa parte ad uso delle attività commerciali che ancora alzano le serrande ogni mattina con molti sacrifici. Comunque se dobbiamo GIUSTAMENTE regolarizzare la "sosta selvaggia" ALLORA CHE LO SI FACCIA PER TUTTE LE ZONE DI MARTINSICURO e ribadisco TUTTEEE...Ma pensate un pò che GRAVOSO problema abbiamo ora!!!!! non permettere la fermata delle auto sul marciapiede di via Roma...NO! che dopo le 20 di sera regolarmente ci sostano prostitute NO! che regolarmente nella piazza vicina ci sia uno spaccio continuo NO!Ma ci rendiamo conto!!!! Con tutti i problemi che affliggono questo Comune si sta sprecando Soldi e tempo per fare che???....lascio a Voi la chiusura di questo post...Rabbrividisco

    RispondiElimina
  29. Concordo con l'anonimo sopra.
    la maleducazione autoctona ed extraindigena e' oramai fuori controllo.
    - auto totalmente parcheggiate sui marciapiedi.
    - auto parcheggiate contromano.
    - auto che circolano la notte senza fari accesi. (talune con targhe illeggibili)
    - le solite signorine e signorini, che hanno fretta, e tentano quasi di investire qualsiasi
    presunto ostacolo si trovano davanti. (ciclisti e pedoni)
    - i soliti proprietari di cani, lasciati liberi per strada a fare i loro bisogni.
    (oltre al disturbo alla quiete pubblica di cani che abbaiano tutta la notte)
    - Taluni gruppi di ragazzi, che pensano di stare ancora in nordafrica. (o chissa' dove)
    - Interessi di criminalita' organizzata partenopea, con probabili grandi e piccoli appalti,
    (ma anche semplice commercio con locali produzioni clandestine)
    Diciamo che il degrado della nostra citta' ha raggiunto livelli esagerati.

    RispondiElimina
  30. Penso che "opposizione in Mercedes ecc..."
    non fosse che una metafora per sottoelineare
    l'azione lieve che la stessa esercita...
    Un po' come l'utilizzo delle pillole placebo.
    Ecco, io l'opposizione in questa cittadina la percepisco esattamente come il placebo.
    E poi chi ha fatto la filippica di cui sopra:

    "Un velo pietoso sulle considerazioni riguardo al fatto che una opposizione sia valida o meno a seconda sia di dx, sx o a seconda di quale macchina possieda, mercedes, audi o porche che sia" ;
    dimostra di non avere senso dell'ironia...bhe' che dire, speriamo che non faccia politica "attiva" in "futuro" di "centro" di "destra" e di "sinistra"...:-)

    RispondiElimina
  31. Ecco un altro commento qualunquista.
    E' un dato di fatto che sui marciapiedi non si parcheggia e non può valere la consolazione che tanto si è sempre fatto così e i problemi sono altri o che il comandante dei vigili è diventato cattivo perchè fa le multe. Andate a scuola di civismo e non giudicate le persone in base alle macchine che possiedono.
    Non è questo un modo per fare della sana ironia

    RispondiElimina
  32. "Andate a scuola di civismo e non giudicate le persone in base alle macchine che possiedono".

    Ancora con le macchine.....allora lei e' di coccio!

    "A scuola di civismo, qualunquista...ma come parla...ma come scrive... non e'questa l'ironia..."

    Ma lei e' per caso dell'800?
    E' capace di fare sana Ironia?
    Spero ne abbia una grande dose tra qualche mese
    quando i cittadini si recheranno alle urne...

    RispondiElimina
  33. Capacissimo di fare ironia e figlio del mio secolo.
    Quanto alla grande dose, vedo che lei ne è già in possesso.
    L'importante è che ne faccia un uso moderato ...

    RispondiElimina
  34. "Capacissimo di fare ironia e figlio del mio secolo.
    Quanto alla grande dose, vedo che lei ne è già in possesso.
    L'importante è che ne faccia un uso moderato ..."

    La sua pacatezza mi rasserena, l'invito alla moderazione poi mi induce alla riflessione interiore sul senso della vita.
    Se domenica affacciandosi dal suo balcone volesse anche benedirmi, ne sarei onorato...
    Come cittadino le auguro vivamente di mantenere
    i voti...:-)))

    RispondiElimina
  35. direi che si può anche chiudere la sterile discussione qui, una sola considerazione.
    Per fare della sana ironia, bisogna averne le capacità.
    Altrimenti può apparire che, essendosi reso conto di aver detto delle corbellerie, si faccia in modo di arrampicarsi su degli specchi troppo lisci.
    Non vorrei dare adito a inutili battibecchi ma inviterei chiunque parla di opposizione lieve a recarsi (dovrebbe essercene uno verso fine mese) in consiglio comunale per rendersi conto di quanto poco possa incidere una qualsiasi opposizione, costruttiva o meno che sia.
    Se poi per opposizione lieve si intende che gli esponenti di opposizione avrebbero dovuto incatenarsi ai pali della luce per evitare che l'attuale maggioranza sperperasse denaro pubblico con una convenzione capestro, o che avrebbe dovuto incatenarsi alle ruspe intente a costruire Nessie o sdraiarsi sulla strada per evitare che i sindaci facenti parte dell'unine dei comuni non arrivassero a firmare l'accordo capestro con la Poliservice per la raccolta dei rifiuti per i prossimi 25 anni...allora magari si...è stata alquanto lieve..ma per risolvere questo problema basterebbe chiamare i vari componenti delle opposizioni e manifestare la volontà di appoggiarli nelle loro battaglie invece di stare davanti ai bar a fare dei gran bei proclami per poi tornare a farsi gli affari propri.

    RispondiElimina
  36. Caspita come vi brucia o peperone...
    Allora se vi si punge sul vivo, gli artigli sui blog, li tirate fuori...ehhhh
    Io non so se so fare ironia e mi attengo ai giudizi come il suo e li accetto; lei invece
    da oppsitore si attenga ai miei e si svegli cazzo!

    RispondiElimina
  37. Questo e' il risultato delle elezioni che l'opposizione attuale ha perso e perdera' a causa della saccenza inaudita che esprime definendo un cittadino privo...ecc...ecc...

    Non ce lista di oppsosizione o civica che tenga, siete gli stessi vestiti diversamente da una vita...Dal 1960 almeno con nepostismo compreso!
    Questo paese se va in mano ai meritocratici si salva, se rimane agli ex socialisti padri del pd o ai cittativisti ex democristiani...sara' commissariato!

    Che una lista del commissario perpetuo vinca e si occupi di Martinsicuro, se si fara', stravincera'...ma deve provenire da Marte!

    RispondiElimina
  38. Tre avvenimenti della storia e del futuro dell'Italia:

    * 18 gennaio 1919, Roma, via dell'Umiltà 36
    * ottobre 1942, Milano, abitazione Falck
    * 17 ottobre 2011, Todi.

    Il resto è aria fritta.

    RispondiElimina
  39. Martinsicuro 18 novembre 2011....la quercia non sempre fa la ghianda...e non vale la pena perdere tempo.

    RispondiElimina
  40. quercia grossa frutto piccolo.

    RispondiElimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

Ma alla fine, chi vince?

Chi è il favorito di queste elezioni? Esistono indizi per determinare quale candidato ha migliori chance? Per rispondere a simili domande la cosa migliore da fare è sempre quella di partire dai dati delle precedenti elezioni comunali per trovare analogie utili al ragionamento. Un tuffo nel passato, in pratica.

Elezioni comunali Martinsicuro 1993
Biagio Prosperi: Voti 811
Corsi Giovanni: Voti 540
Vallese Gianfilippo: Voti 2.256
Ignazio Caputi: Voti 4.120
TOTALE Voti Validi: 7.727

Elezioni comunali Martinsicuro 1997
Ignazio Caputi: Voti 2.414
Abramo Micozzi: Voti 2.853
Enzo Pierantozzi: Voti 2.837
TOTALE Voti Validi: 8.104

Elezioni comunali Martinsicuro 2002
Leonilde Maloni: Voti 4.506
Abramo Micozzi: Voti 3.326
TOTALE Voti Validi: 7.832

Elezioni comunali Martinsicuro 2007
Abramo Di Salvatore: Voti 3.259
Paolo Camaioni: Voti 2.540
Mauro Paci: Voti 1.410
Ignazio Caputi: Voti 977
Angelo Moscardelli: Voti 160
Emiliano De Mattheis: Voti 113
Totale Voti Validi: 8.449

Prendendo come punto di riferim…

Vivere a Martinsicuro

Offriamo un punto di contatto a Susanna.
INIZIO CITAZIONE
Buonasera ho acquistato una casa a martinsicuro e mi piacerebbe conoscere un pò questa città parlando con chi ci vive e ci lavora già. Anche perchè mi sembra di capire che di "problemini" ce ne sono abbastanza. Il mare e il sole sono stupendi, il resto si può migliorare.
Grazie Susanna
FINE CITAZIONE

La questione delle deleghe all'opposizione

La consegna delle deleghe, poi rifiutate, ad Antonini e Vagnoni hanno generato una interessante discussione a seguito del post precedendete.

Mi spiace che una scelta personale come la mia, venga vista ancora come frutto di logiche di partito o di ragionamenti della vecchia politica, da parte di persone che sicuramente non mi conoscono.
In verità le deleghe offerte ritengo abbiano altre logiche ben meno nobili rispetto a quello che vogliono far sembrare . Non entrerò in merito a ciò che penso io sulla iniziativa, ma chiarisco il perchè della mia rinuncia (se può interessare). Dopo che in campagna elettorale hanno buttato su di me solo fango, dopo che per cinque anni mi hanno dipinto come amministratore incapace criticando costantemente il mio operato nei diversi settori di cui mi occupavo (ivi compresa la cultura), dopo che hanno ripetuto fino all'infinito di essere i più bravi in tutto, non mi pare coerente oggi la richiesta della maggioranza, nè lo sarebbe stata una…