Passa ai contenuti principali

Raccolta differenziata 2010 a Martinsicuro

Ecco una sintesi del calendario della raccolta differenziata 2010. Per i più scrupolosi qui c'è il calendario in versione estesa e graficamente ripugnante.

Commenti

  1. Per quanto riguarda la grafica non posso che essere d'accordo: non viene voglia nemmeno di appenderlo...

    RispondiElimina
  2. Oh mamma mia! Pure qualche sgrammaticatura... Vabbè che si parla d'immondizia...

    RispondiElimina
  3. Brutto o bello che sia, io l'ho appeso e lo guardo tutte le sere prima di disfarmi del pattume. Per alzare i punti amenità si può sempre affiggere nei paraggi quello della Canalis... Ragazzi cerchiamo di essere più concreti e di rispettare le regole!

    RispondiElimina
  4. Se un oggetto è anche bello forse lo si usa più volentieri e lo si tiene più in vista; e questo vale molto di più se parliamo di un calendario. Gli anni precedenti era più che decente, ma l'edizione 2010 sembra fatta apposta per essere nascosta. Siccome a fare le cose bene o a farle male ci si impiega lo stesso tempo e lo stesso denaro allora sarebbe opportuno anche prendere nota anche di questi dettagli se si vuol migliorare.

    RispondiElimina
  5. L'importante è lamentarsi, sempre e comunque...

    RispondiElimina
  6. sentite con quello che costa il servizio di raccolta(ovvero,una follia)un grafico bravo oppure un fotografo bravo potevano pure pagarlo... dite alle signore che fanno tanto per avere una casa carina di appendere uno schifo del genere con gli star trek tarocchi. maddai, un pò di buon gusto cambia l'umore delle persone, ricordatelo.

    RispondiElimina
  7. Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così.
    Solo che quando si tratta di rimboccarsi le maniche ed incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare.
    Ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi, piuttosto che fare.

    Giovanni Falcone

    RispondiElimina
  8. Non penso che dare la propria opinione sulla grafica di un calendario voglia dire "lamentarsi": a me non piace e lo dico, ma ciò non toglie che la raccolta differenziata la faccio ugualmente, a prescindere dalle "strane icone", dai disegni e dai colori utilizzati per promuoverla...

    RispondiElimina
  9. Il calendario è brutto. Cioè, le tabelle sono fatte anche bene, ma dai font usati, fino ad arrivare al layout è un disastro. Con tutta probabilità chi lo ha ideato ha importanti competenze tecniche però manca di creatività. Non è un reato e la raccolta differenziata non subirà una battuta d'arresto per questo. Rimane solo il fatto che è uno dei pochi oggetti che è in tutte le case e certamente poteva essere un'importante mezzo di comunicazione. Sarà per la prossima. Tante volte ascoltando le critiche uno si migliora.

    RispondiElimina
  10. Non sono di Martinsicuro, ma se mi consegnassero quel calendario... la copertina non sarebbe un problema poichè, bella o brutta, se uno un calendario lo vuole davvero usare, è l'unica parte destinata a priori a pomiciare con il muro; il resto risulterebbe sforbiciato in basso a destra, mentre a tutta la restante cacocromia vedrei di farci un po' alla volta l'abitudine (a proposito: non ho capito quel degradée sulle fasi lunari, quelle con i santi, per intenderci).

    Se lo scopo del calendario è solo quello di passare ai cittadini le date delle specifiche raccolte, la forma non ha importanza. Ma se il calendario, come pare, si propone anche un fine di sensibilizzazione, allora il discorso cambia. Vero è che un calendario malriuscito non causerà "una battuta d'arresto" alla raccolta differenziata, ma è altrettanto vero che non aiuterà più di tanto a darle un'accelerazione positiva.
    Sarebbe forse stata migliore un'impostazione più asettica e professionale, tesa cioè a richiamare l'attenzione dell'adulto (perchè è l'adulto, nell'immediato, il destinatario del messaggio) sull'importanza e sulla convenienza della raccolta differenziata (vero è che i bambini saranno gli adulti di domani, ma per fare colorate campagne di educazione sarebbero più indicate le scuole e le occasioni di socialità in genere).
    Così come si presenta, a parer mio, questo calendario banalizza il concetto che vuole trasmettere; la fantasia rimanda alla fantasia, e alla fin fine sembra più una proposta di gioco con i bambini che un perentorio invito al senso di civiltà.
    E poi avevamo il precedente di Topo Gigio e del vaccino contro l'A/H1N1. Anche se in questo caso pare ormai che il fallimento della campagna di vaccinazione sia stato un gran bene per la salute (ma comunque un gran male per le casse dello Stato).

    RispondiElimina
  11. il calendario è uguale in tutti i Comuni dell'Unione, quindi a monte la realizzazione dovrebbe essere affidata a qualche studio grafico che lo sforna in diverse versioni ogni anno. Non sarebbe male invece che affidarsi ad un singolo (i cui risultati poi non sono granchè) fare una specie di concorso fotografico esteso a tutti i cittadini dei 12 Comuni, scegliere ogni anno un tema su cui poter inviare le foto (ma potrebbero essere anche elaborati artistici ad esempio) da cui selezionare le più belle con cui realizzare il calendario. Allora sì che i cittadini sarebbero coinvolti ed invogliati a confrontarsi con il tema della raccolta differenziata, a partecipare attivamente alla realizzazione del calendario, a volerlo esibire in casa perchè fatto con belle immagini, e potrebbe diventare col tempo un concorso ambito.
    Insomma, di idee per rendere partecipi tutti di quanto si fa in tema di raccolta differenziata ce ne sarebbero tante, solo che realizzarle è quasi sempre un'utopia, per tutti gli ostacoli burocratici che ogni volta si incontrano.

    RispondiElimina
  12. ciao,

    qualcuno mi saprebbe dire dove va buttato il polistirolo ?

    Grazie

    Marco

    RispondiElimina
  13. Mi piacerebbe sapere dove buttare il polistirolo. Grazie

    RispondiElimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

Ma alla fine, chi vince?

Chi è il favorito di queste elezioni? Esistono indizi per determinare quale candidato ha migliori chance? Per rispondere a simili domande la cosa migliore da fare è sempre quella di partire dai dati delle precedenti elezioni comunali per trovare analogie utili al ragionamento. Un tuffo nel passato, in pratica.

Elezioni comunali Martinsicuro 1993
Biagio Prosperi: Voti 811
Corsi Giovanni: Voti 540
Vallese Gianfilippo: Voti 2.256
Ignazio Caputi: Voti 4.120
TOTALE Voti Validi: 7.727

Elezioni comunali Martinsicuro 1997
Ignazio Caputi: Voti 2.414
Abramo Micozzi: Voti 2.853
Enzo Pierantozzi: Voti 2.837
TOTALE Voti Validi: 8.104

Elezioni comunali Martinsicuro 2002
Leonilde Maloni: Voti 4.506
Abramo Micozzi: Voti 3.326
TOTALE Voti Validi: 7.832

Elezioni comunali Martinsicuro 2007
Abramo Di Salvatore: Voti 3.259
Paolo Camaioni: Voti 2.540
Mauro Paci: Voti 1.410
Ignazio Caputi: Voti 977
Angelo Moscardelli: Voti 160
Emiliano De Mattheis: Voti 113
Totale Voti Validi: 8.449

Prendendo come punto di riferim…

Il problema di chi vola

Il blog ha ricevuto questa mail.

INIZIO CITAZIONE Ciao, chi vi scrive è un ragazzo di 34 anni di Martinsicuro.
Non sono molto “attivo” nella vita del paese, spesso osservo un po' rassegnato gli eventi aspettando che qualcosa finalmente cambi.
Non sono molto attivo nella vita sociale di Martinsicuro ma mi dedico assiduamente ai miei sport: la moto ed il volo. Si, avete capito bene, sono uno di quelli che svolazza in lungo ed in largo sopra la spiaggia di Martinsicuro appeso a quella specie di lenzuolo con quel ventolone un po' rumoroso. Insieme a me ci sono altri amici, padri di famiglia, scapoli incalliti o più semplicemente appassionati di volo, persone che dedicano il loro poco tempo libero alla pratica di questo sport cosi bello e particolare.
Potrei raccontarvi per ore delle mille avventure nei cieli del centro Italia, potrei descrivervi alcune cose che solo dall'alto si riescono a vedere e forse potrebbe essere l'occasione per far passare un brutto quarto d'ora …

Tutte le preferenze delle comunali martinsicuresi 2012

Dato che ogni analisi, a quest'ora ed alla fine di una giornata come questa, sarebbe parziale e sommaria rimandiamo a domani osservazioni più lucide e fredde. Intanto annotiamo qui i dettagli delle preferenze.


CITTA’ ATTIVA – CAMAIONI 
Stefano Ciapanna 308 Andrea D’Ambrosio 276 Massimo Corsi 163 Marco Ceci 99 Paolo Cistola 68 Sandro De Angelis 111 Olivo De Cesaris 135 Orlando Di Paolo 172 Giulio Eleuteri 157 Boris Giorgetti 133 Silvano Lupacchini 84 Federico Nardi 94 Roberto Prosperi 86 Roberta Spinosi 43 Debora Vallese 102 Sandro Ventresca 73 Solo lista 579
CAMBIAMO INSIEME – BUONASPEME  Gianni Alessandrini 62 Giorgio Anedda 138 Simona Antonini 267 Concetto Benizi 114 Giuseppe Capriotti 183 Gianni Carbone 108 Dante Cicchi 132 Amalia Cocchini 92 Guido D’Ascanio 91 Daniela De Luca 70 Elisa Foglia 76 Marco Foglia 86 Marco Massetti 164 Mauro Paci 111 Massimo Pulcini 108 Paolo Verdecchia 124 Solo lista 390
PROGETTO COMUNE – VAGNONI  Giuseppina Camaioni 173 Marco Bruno Cappellacci 171 Go…