Passa ai contenuti principali

Vera tradizione

La festa di Sant'Antonio, con la sua lotteria in cui è possibile vincere tori, maiali, agnelli ed il suo "sparo" ineguagliabile da sempre per spettacolarità, resta l'unica manifestazione popolare tipica martinsicurese.

Commenti

  1. Completamente d'accordo con Martinsicuro City.

    RispondiElimina
  2. Non voglio fare il pignolo, ma se eliminassero quei fastidiosi ed inutili "botti" che dal venerdì fino alla domenica rompono le balle, spaventano gli animali (ma non dovrebbero essere loro in parte i festeggiati?!?) e i bambini, non danno nulla in termini di spettacolo ed emozione... e perdipiù non sono gratis.... sarebbe perfetta.

    RispondiElimina
  3. macchè! è proprio quella la tradizione!! i botti servivano in passato a far sapere alla gente lontana che ci sarebbe stata festa. infatti appena uno a gennaio sente i botti alle sei di sera dice - ma è già la festa di stant'antonio?- per me è una cosa bellissima. a martinsicuro mai niente dura più di una generazione pensateci. solo questa festa ha vita da quando c'è martinsicuro e forse prima e unisce i ricordi dei padri a quelli dei figli.

    RispondiElimina
  4. Si potrebbe mettere animali e bambini in una camera insonorizzata per una settimana per evitare che restino traumatizzati a vita dagli orrendi botti festaioli... Diamoci una regolata, va' che ci guadagnamo in salute.

    RispondiElimina
  5. Vedi caro "quarto" anonimo, quanto è difficile fare delle cose per cui una comunità sia d'accordo? Il tuo basso umorismo denota una scarsa considerazione dei sentimenti altrui e una totale chiusura a qualsivoglia proposta. Probabilmente non hai bimbi piccoli e/o animali ma sin qui passi... Cioè non accade nulla se qualche bimbo piange...sicuramente non resterà traumatizzato per due scoppietti, nè se qualche cane abbaia o guaisce...(c.zzi suoi...figuriamoci se ora mi devo preoccupare dello stato di benessere degli animali).. considera che anche qui a Martinsicuro come ormai dappertutto ci sono molti profughi che hanno vissuto in tempi recenti bombardamenti in cui hanno perso familiari ed amici... pare strano eh? Chissà che effetto hanno per loro? Alcuni comuni hanno vietato i fuochi d'artificio. Personalmente non sono d'accordo. I fuochi sono sempre uno spettacolo come testiomoniano le foto qui sopra. Le mie osservazioni erano per i botti diurni. Hanno lo scopo di ricordarci che inizia la festa? 'sti cazzi...come dicono a Roma... chi vuole vivere la festa già sa quando la fanno e ci va. Ci sono i giornali che ne parlano, la gente, c'è Internet ecc. E' la tradizione?? Vabbè allora la prossima influenza curatela con le sanguisughe... è la tradizione..

    RispondiElimina
  6. i fuochi d'artificio notturni sono bellissimi,
    ma i botti rumorosi potrebbero essere evitati,
    insomma sarebbe da cambiare alcune tradizione locali,
    come anche i falò dell'erba secca in campagna,
    che spesso e volentieri creano una vera e propria nebbia sulla strada e l'autostrada, creando pericolo per le auto.

    eppoi vogliamo parlare anche dell' usanza tutta martinsicurese, di tenere cani liberi per strada ?
    la mia via sembra un canile !!!
    più multe ai cani che schiamazzano la notte,
    e soprattutto che vengono lasciati liberi per strada.

    RispondiElimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

La questione delle deleghe all'opposizione

La consegna delle deleghe, poi rifiutate, ad Antonini e Vagnoni hanno generato una interessante discussione a seguito del post precedendete.

Mi spiace che una scelta personale come la mia, venga vista ancora come frutto di logiche di partito o di ragionamenti della vecchia politica, da parte di persone che sicuramente non mi conoscono.
In verità le deleghe offerte ritengo abbiano altre logiche ben meno nobili rispetto a quello che vogliono far sembrare . Non entrerò in merito a ciò che penso io sulla iniziativa, ma chiarisco il perchè della mia rinuncia (se può interessare). Dopo che in campagna elettorale hanno buttato su di me solo fango, dopo che per cinque anni mi hanno dipinto come amministratore incapace criticando costantemente il mio operato nei diversi settori di cui mi occupavo (ivi compresa la cultura), dopo che hanno ripetuto fino all'infinito di essere i più bravi in tutto, non mi pare coerente oggi la richiesta della maggioranza, nè lo sarebbe stata una…

Elisa Foglia e gli hobbisti della politica

Elisa Foglia, il candidato sindaco del PD, appare incerta, fragile ed incapace di tenere testa a due locomotive lanciate a gran velocità come Camaioni e Vagnoni.
Tuttavia, potrebbe essere la vera sorpresa di questa tornata elettorale, qualora Città Attiva fosse troppo affossata dalla presenza dei 5 Stelle e la destra non riuscisse a trovare i voti per passare al primo turno. Anche se remota l'eventualità di un ballottaggio tra Vagnoni e Foglia si può ancora tenere tra gli scenari possibili.
Le due liste del PD sono corte e poco assortite e con ancora una presenza di vecchi mestieranti della politica locale che a questo punto della loro vita hanno preso la campagna elettorale come un hobby da portare avanti tanto per tenersi attivi.
La loro presenza ha indebolito da subito la figura del candidato Sindaco e certamente ha tenuto fuori parecchi nomi nuovi che senza di loro non avrebbero esitato a schierarsi sotto il simbolo del Partito Democratico, però ha garantito l'esperienza …