Passa ai contenuti principali

Turismo alla martinsicurese

Il turismo a Martinsicuro dovrebbe essere traino e punta di diamante dell’ economia e dell’identità locale. Purtroppo oggi la cura del turismo è relegata ad attenzioni di secondo piano a lasciata in mano a dilettanti.
Di seguito è stato riassunto e riassemblato quello che il blog ha detto su questo tema in diversi commenti.
Il tipo di offerta turistica che Martinsicuro dovrebbe offrire non può essere la stessa di Alba Adriatica e Tortoreto perchè inseguire certi modelli, per certi versi anche antiquati, sarebbe solo un gioco al massacro dato che la concorrenza sarebbe numerosa, molto vicina e sicuramente più ferrata.L'assessorato al turismo di Martinsicuro avrebbe dovuto lavorare per creare un piano utile a sfruttare le migliaia di appartamenti sfitti che ci sono in città.Il biotopo marino è l'unica cosa che ci distingue dal resto dei nostri competitor ma il problema è che nessuno sia stato capace trasmettere il messaggio di unicità che serviva a dargli lustro e promuoverlo.Il turismo va approcciato con regole di marketing unite a criteri di vivibilità e qualità della vita (perché la gente che sta in vacanza vuole viverla bene) ed a nulla servono le mosse solo populiste da politichetti di quartiere che finora sono state fatte.
I turisti quando si trovano presso il luogo di villeggiatura vogliono assaggiare i piatti locali per arricchire il proprio bagaglio di esperienze sensoriali e per assimilare quanto più possibile l'essenza e della cultura del luogo che stanno visitando. Fare una sagra tanto per "spennare il pollo e dare qualcosa da fare ai villeggianti ", come si usa da queste parti, è una pratica che deve essere messa al bando per il bene di tutti.Eventi come “Sagra delle pecora” e similari generano confusione e sono sempre controproducenti per ciò che riguarda la fidealizzazione del turista che alla fine della propria vacanza non sa nemmeno raccontare cosa sia Martinsicuro o cosa ci sia di particolare a Martinsicuro.Vogliamo o non vogliamo far emergere la vera identità del nostro territorio? Sarebbe compito dell' assessore al turismo creare una strategia unica per avviare un processo che a medio lungo termine porti ad identificare la nostra città con un piatto tipico, un luogo tipico, una storia tipica, una tradizione tipica, un’ospitalità tipica.C’è bisogno di costruire da zero qualcosa che non abbiamo mai avuto e se ognuno sottopone ai turisti la prima cosa che gli passa per la testa sta solo giocando con la risorsa principale di questa città.
Chi mette in atto queste baracconate è un ingenuo e chi le consente (e spesso finanzia) è un dilettante.

Commenti

  1. la gente deve venire in vacanza a martinsicuro affittandosi gli appartamenti e poi dopo aver lasciato l'auto deve prendere la bici per andare al mare e fare le passeggiate.
    quandi a martinsicuro mancano: piste ciclabili, cura di giardinetti, parchetti e strade nostro biglietto di presentazione.
    diamogli qualcosa di diverso a questi benedetti turisti!!!

    RispondiElimina
  2. Ma veramente pensate che questo paese ha la minima speranza di uscire dall'oblio a cui è destinato? Non solo non ha gente sufficientemente intelligente ad amministrarli, ma il popolo intero, o nella sua maggioranza, non ha il minimo amore per questa terra e tantomeno le "palle" per difenderla.
    Ogni volta che esco dai confini martinsicuresi mi viene voglia di trasferirmi e prima o poi lo farò sicuramente (cosa che molti hanno fatto, in primis la figlia del sindaco che per prima ha capito che non vale la pena abitare in questa fogna di paese). Mi sono stufato di tutte quelle persone che ogni giorno si lamentano del Sindaco e dei suoi compagni di merenda e poi lo votano, gli stringono la mano e magari gli "pagano la bevuta", di tutte gli infami che si lamentano di ogni cosa che in questo paese non funziona e poi si mettono in fila per far rimanere tutto com'é.
    Non vogliamo le prostitute, ma gli affittiamo in nero le nostre seconde case, esempi di questo genere ce ne sono a migliaia in questo paese di ipocriti.
    Lasciate perdere...

    RispondiElimina
  3. Parte prima

    Dobbiamo tener conto, per le prossime elezioni comunali, che l'Assessorato al Turismo
    è ambito da Mcity! Così sembra dalla passione/impulso che mette nel trattare
    di turismo.

    Premesso questo, riporto le mie idee sul turismo ma in particolar
    modo sull'area costiera del biotopo. A causa delle difficoltà che l'Amministrazione
    Comunale ha riscontrato nel mettere a disposizione di tutti gli utenti della rete i documenti
    amministrativi (delibere, mandati di pagamento, rendiconto finanziario, ecc) mi trovo
    costretto a fare i conti con pochi dati derivanti dalla Deliberazione della Giunta
    Comunale n. 60 del 12.06.08 messa a disposizione da Cittattiva (grazie a tutti voi
    che fate lavoro di trasparenza).

    Inizio con alcuni dati. Mi scuso per la superficialità ma quando si ha in mano
    un blocco di centinaia di pagine e non si ha molto tempo per leggere si deve
    tagliare a corto, e questo è quello che ho fatto. La mancanza di tempo è dettata
    dalla natura di un blog: un nuovo post al giorno! A volte non è facile seguire
    e informarsi alla stessa velocità.

    Riepilogo generale della spesa 2007 articolata per programmi (stanziamenti 2007):

    Amministrazione, gestione e controllo 6.007.162,96
    Giustizia 0,00
    Polizia locale 586.356,59
    Istruzione pubblica 1.117.988,71
    Cultura e beni culturali 536.973,83
    Sport e ricreazione 287.241,79
    Turismo 63.963,00
    Viabilità e trasporti 3.595.215,60
    Gestione del territorio e dell'ambiente 5.198.471,20
    Settore sociale 1.448.437,95
    Sviluppo economico 91.568,39
    Servizi produttivi 0,00
    Totale programmazione 18.933.380,02

    Sarebbe interessante confrontare questi dati con il 2008, con il 2009 (con la Relazione
    Previsionale e programmatica 2009) e anche seguire una serie storica.
    Poi sarebbe interessante confrontare tali cifre con quelle dei comuni vicini, con numero
    di abitanti simili a Martinsicuro: per vedere se in quei casi che si ritengono positivi e che sono
    spesso riportati come modelli da seguire, a fare la differenza sono i finanziamenti
    o se ci sono altre motivazioni. Ma per ora i dati accessibili sono pochi.

    RispondiElimina
  4. Parte seconda

    L'area costiera detta Biotopo è una fascia costiera di circa 700 metri di lunghezza. Alle spalle
    di quest'area non vi è albergo, case. A distanza c'è la VECO, qualche casa in cambio
    di un edificio/castello storico e nelle vicinaze ci sono due campeggi.
    Come valorizzare quest'area? La risposta non può essere riferita al solo periodo estivo.
    Qualcuno vuole fare chalet (e in parte già sono stati realizzati in fretta e furia, prima
    recintando porzioni di suolo e posizionandoci baracche di lamiera, poi costruendo una struttura
    senza rifinire ... tranne che per il caso dello smaila's che è stato anche rifinito).
    Considerato che da ottobre fino ad aprile gli chalet sono/saranno chiusi, niente ombrelloni, niente sdraio, chiuso
    anche il circolo nautico;
    considerato che in quella zona non ci sono negozi, bar, case: da ottobre ad aprile
    tutto è/sarà fermo.


    Fare chalet significa cambiare le cose solo per l'estate: diciamolo chiaramente è un
    vantaggio solo di chi ha la proprietà/gestione degli chalet.

    Come valorizzare? Considerato che a Martinsicuro ci sono due camping importanti
    (che si trovano nelle
    vicinanze del biotopo) per la
    qualità dei servizi offerti e per il numero di persone che arrivano si potrebbe fare uno scambio (per l'estate):
    potrebbero curare, con gli operai comunali, la pulizia giornaliera della spiaggia e realizzare
    piccoli accorgimenti.
    1) La pulizia della spiaggia davanti alle dune si può
    fare con mezzi meccanici mentre nell'area della vegetazione si farà senza mezzi.
    2) Si potrebbero tagliare i canneti posti lungo la scarpata del lungomare in modo da rendere visibile il
    mare, le dune e la vegetazione a chi passeggia, va in bici o a chi percorre in macchina
    il lungomare.
    3) Mettere più panchine e punti ombra .
    4) Aggiungere al percorso vita, giochi per bambini (es. altalene per i più piccoli).
    5) ri-Esporre cartelli informativi sull'area.
    6) Si potrebbero posizionare rallentatori/moderatori di velocità fissi e non rimovibili sul tratto
    del lungomare.

    In cambio il comune potrebbe finanziare/cofinanziare eventi estivi culturali e sportivi
    dove a partecipare sarebbero sia i martinsicuresi sia i turisti.

    Es. serate musicali in spiaggia (un appuntamento serale a settimana)
    Gare di vela con partenza dal biotopo (seguendo il buon esempio delle gare dei battelli a remi)
    Gare di nuoto. Idem
    Serate di pesca sportiva sulla spiaggia (pesca di notte)
    Serate di pittura in spiaggia o sul lungomare

    Per il resto dell'anno? Si continua con lo sport in mare (oltre che con una costante cura e
    pulizia della spiaggia), organizzando corsi di vela rivolti ai
    ragazzi delle elementari e medie di Martinsicuro e dei paesi vicini.
    Visite al biotopo da parte di ragazzi di medie ed elementari.
    Gare di castelli di sabbia per i bambini piccoli.

    Questo è il modo migliore di vivere quel posto splendido di 700 metri di mare, sabbia,
    onde e dune che collega le aree più abitate di Martinsicuro e di Villa Rosa.
    Cosa ne penserebbero i due camping? E' solo un'idea!
    Anche senza accordi le cose scritte potrebbero realizzarzi ma si sa
    gli interessi comuni smuovono gli ostacoli.

    Ora la questione finanziaria. Sarebbero da valutare le risorse in campo e quelle
    richieste per realizzare una simile idea. Ma ripeto, per pronunciarsi, i dati
    messi a disposizioni non sono sufficienti.

    PS.
    Off Topic per RMM: una Repubblica Marinara senza il simbolo
    di una imbarcazione? manco una lancella?!

    RispondiElimina
  5. Bhè dal modo in cui il blog parla di droga si direbbe che ambisca anche a prendersi l'HIV.

    RispondiElimina
  6. Per il resto grazie mille per il preciso e puntualissimo contributo condivisibile in gran parte dei punti.
    Ma la promozione turistica? Che fare per farsi conoscere dalle persone giuste e non solo da quelli che cercano una vacanza economica? Come coordinare le migliaia di abitazioni disponibili per gli affitti estivi?

    RispondiElimina
  7. Condivido appieno quello che è stato postato .. per il nostro anonimo gli darei tranquillamente una delega per la promozione e sviluppo del turismo di questo Comune. Certamente il biglietto da visita più rispondente a questa riviera è questo: http://www.youtube.com/watch?v=hWwVrGbl7FA Con la speranza di non vedere più video - denuncia sull'abbandono di siringhe. Saluti al Blog

    RispondiElimina
  8. parte terza

    @Martinsicurocity
    "Ma la promozione turistica?"
    Potrà sembrare strano ma con i mezzi che abbiamo (mi riferisco ad internet: da cui siti a tema, blog, facebook,
    youtube, giornali online - da poter commentare oltre che leggere, ecc.) scambiarsi un'impressione
    è rapidissimo. Perchè allora non considerare il vecchio metodo del passaparola?
    Voglio dire che se una persona o una famiglia o una scolaresca viene a Martinsicuro anche solo
    per una breve vacanza economica e si trova bene, se mangia bene nei ristoranti, se può scegliere tra la spiaggia
    attrezzata e la spiaggia libera (entrambe pulite ogni giorno), se può ascoltare musica live, fare sport,
    rilassarsi, ecc. ... se trova queste cose, poi, di ritorno a casa, le comunica ad altre persone, amici, parenti.
    Insomma l'infallibile passaparola! Io ci punterei molto: forse rispetto ad altri metodi questo del passaparola
    non ha una buona ripresa (in partenza) ma in allungo è imbattibile, anche economicamente.

    Un piccolo esempio di quello che ho detto ci arriva dal post di ASm@dROm@X. Il 15 luglio
    alcuni delfini gli hanno regalato una bella esperienza in mare (grazie per il video)
    e l'ha voluta condividere. L'effetto dopo aver visto il video: è notte ma se potessi
    salirei sul primo battello verso il largo.

    Altro medoto di promozione turistica? Manomettere i navigatori satellitari per dirottare
    tutti gli ignari automobilisti della A14 al casello Val Vibrata o San Benedetto del Tronto!
    Però ... è una bella idea!

    "Come coordinare le migliaia di abitazioni disponibili per gli affitti estivi?"
    Questo lavoro spetta alle agenzie e in questo non ho esperienza. Buone idee sono sempre ben venute.

    Un saluto a tutti.

    PS
    Nel PS precedente ho scritto male ... volevo dire lancetta e non lancella!

    RispondiElimina
  9. Per la promozione è chiaro che usare la rete è la prima cosa da fare per avere un ritorno pubblicitario immediato ma il problema sta proprio nel produrre dei contenuti originali. Non basta aprire un blog e dire "che bella Martinsicuro...", bisogna darsi una srategia di comunicazione molto precisa supportata da interventi mirati sul territorio. La regola dovrebbe essere: "Realizzare & Promuovere". Anche se si tratta solo una una nuova area verde, di una pista ciclabile o di nuove fontanenelle pubbliche tutto deve essere presentato con la massima enfasi e cura del messaggio preoccupandosi di esaltare tutti gli aspetti positivi del nuovo servizio o dela nuova opera. Insomma, bisogna crederci.
    I risultati veri però si vedrebbero comunque solo dopo due o tre stagioni, anche se la tendenza al miglioramento dovrebbe essere già tracciabile dopo diciotto mesi.
    Dopo questo periodo il passaparola diventa indispensabile per consolidare e migliorare la qualità del turismo.
    Per quanto riguarda gli affitti estivi bisogna assolutamente trovare una forma di collaborazione diretta tra privati e turisti. Lasciare tutto alle agenzie sarebbe come lasciare tutto come sta.
    In questo caso il comune potrebbe creare un sito dove tutti i proprietari di appartamenti pubblicano gratuitamente annunci e chi cerca casa per le vacanze può contattare e trattare direttamente con il proprietario.
    Se ingrana su giusta scala, negli anni il sito potrebbe addirittura realizzare degli utili con la pubblicità.

    RispondiElimina
  10. Concordo pienamente con tutto quello postato fino ad ora, solo che si dovrebbe prima di tutto preparare il terreno per poi presentarlo e proporlo al turista. L'errore più grave sarebbe creare aspettative e poi deluderlo, questo si che è il passaparola + veloce. Non parlo di grandi opere, ma la semplice pulizia della spiaggia, delle strade e delle aree verdi ogni giorno, della cura delle aree verdi, del potenziamento delle aree dei giochi per bimbi, prima di tutto.
    A riva del garda ho visto un tabbellone interattivo in cui erano segnalate le camere disponibili di hotel e pensioni aggiornato dall'ufficio turistico ogni 15 minuti. Tale tabbellone era situato al centro del paese accanto all'ufficio del turismo ben visibile e ben segnalato in varie lingue.

    RispondiElimina
  11. Bisogna "Realizzare & Promuovere". Fare promozione senza creare o migliorare servizi sarebbe un inganno.
    La stessa cosa vale anche per gli eventi che per modesti che siano devono essere curati, sentiti e ben presentati.

    PS
    Un assessore al turismo come si deve averbbe già fatto arrivare il video dei delfini a diversi Tg.

    RispondiElimina
  12. Puoi togliere "come si deve" basta dire un assessore al turismo dato che noi abbiamo la bella addormentata sulla sedia. Alzati che fra un po neanche ti ci entra più.

    RispondiElimina
  13. Il blog ha ricevuto la seguente mail che voleva essere un commento a questo post:

    Buongiorno a tutti,
    Uso la mia mail personale per dare voce al pensiero del ns. gruppo di 17 persone.

    quota

    Leggendo il Vs. blog siamo rimasti colpiti dalle opinioni e dalle Vs. proposte di miglioramento espresse in merito al turismo a Martinsicuro.
    Noi siamo un gruppo di persone partecipanti ad un corso di formazione sul turismo e abbiamo svolto un’indagine sulla realtà turistica qui a Martinsicuro. Abbiamo parlato con 200 persone tra turisti e residenti in previsione della ricerca commissionataci dal Comune di Martinsicuro e da effettuarsi nel mese di agosto. Dall’indagine fin qui eseguita è emerso che i residenti sono più critici dei turisti e che il 75% dei turisti è risultato soddisfatto dalla sua vacanza a Martinsicuro nonostante le criticità. Siamo rimasti perplessi dal risultato ottenuto. Tenendo conto di tali risultati, siamo sicuri che il Comune vorrà apportate miglioramenti nell’ambito turistico?!?!
    Se siete interessati a conoscere i ns. risultati preliminari dell’indagine, noi ci troviamo fino al 31 di luglio tutti i giorni dalle 9.00 alle 13.00 c/o la Scuola Elementare “Cesare Battisti” a Martinsicuro.

    A presto!
    I ragazzi del corso

    P.S.: Non siamo riusciti a pubblicare il ns. commento sul Vs. blog, qualora lo riteneste opportuno Vi invitiamo a pubblicare questa ns. mail.

    unquota

    RispondiElimina
  14. I turisti sono meno critici per due motivi. Prima di tutto perchè è sempre difficile andare a casa di altri e criticare ed il secondo è che in pochi sono diposti a dire che hanno speso dei soldi per avere meno di quello che si aspettavano. L'italiano ha sempre paura di fare la figura del "pollo".

    RispondiElimina
  15. Le idee ci sono, mi sembra di capire che tutte mirino ad un aumento del grado vivibilità operando delle scelte di sviluppo ecocompatibili.
    Per realizzarle e dare continuità ad esse è indispensabile che facciano parte di un programma che ogni amministrazione dovrebbe dotarsi e porre come obiettivo.
    Mi rendo conto che è impresa ardua per una città che da quarantanni aspetta un porto e quando lo fanno dura l'arco di una stagione prima di insabbiarsi e diventare aquitrino, che per rimediare al malfatto pensa bene di dare ai pescatori, sempre di meno come numero, dei box pesca che non sanno che farsene; per la piazza principale ci sono voluti decenni ed altri ce ne vorranno, se mai ci si riuscirà, a dargli una identità fra rattoppi vari. Non faccio politica ma credo che il compito di un politico sia quello di creare opportunità per la collettività preoccupandosi anche di perseguire le strade necessarie per raggiungerle. L'esatto contrario di quello che si è visto fino ad oggi con un Sindaco che non perde occasione per piangere miseria e toglie i parcheggi a pagamento la cui tassa poteva essere utilizzata per il mantenimento della pulizia sul lungomare; di promettere l'impossibile, ultima in ordine di tempo il posto fisso di polizia, mascherando la sua inadeguatezza in splendidi sorrisi uso stampa. Allo stato attuale quello che possiamo fare è parlarne oggi in attesa che la marea si porti via questi brontosauri per fare spazio a nuove forme di vita.
    Buone vacanze a tutti.

    RispondiElimina
  16. @ai ragazzi del corso (gruppo di 17 persone)

    Cari amici,
    volevo consigliarvi di ascoltare più persone prima
    di poter dare un giudizio.
    Prendendo in considerazione dati vecchi del 2001
    (popolazione residente e legale - censimento
    21.12.2001 - dati tratti da "Elettori e Sezioni"
    a cura del Ministero dell'Interno) gli abitanti
    a Martinsicuro erano in quel periodo 13.428.
    Un campione di 200 persone rappresenta l'1,49 %.
    Considerato che oggi saremo circa 17.000 e che
    con i turisti saremo circa 20.000-22.000
    la percentuale si abbassa fino quasi a scomparire.
    Iteressante il lavoro che fate!
    Buon Lavoro

    RispondiElimina
  17. Sono d’accordo su tutti i punti del “Turismo alla Martinsicurese” e commenti a seguire, aggiungerei per la spiaggia un considerazione.
    Il commercio ambulante in spiaggia è una pessima immagine. La spiaggia non deve essere solo pulita e ben mantenuta, deve essere anche controllata come fosse una piazza o una via del paese. Si allestiscono campi da calcio e il pallone immancabilmente va in faccia o peggio sui bambini. Si portano i cani pitbull a fare il bagno, ma non di fronte al biotopo, spudoratamente di fronte alle concessioni! Riguardo ai commercianti ambulanti che dire? Ho assistito ad una scena da vergogna quando prepotentemente un ambulante ha preso a male parole e fatto spostare una coppia che aveva in affitto un appartamento in paese per esporre gli abiti o borse con marchi contraffatti. Che dire infine di quanti attraversano la spiaggia per vendere ogni cosa, un tempo c’era il coccobelloooo dov’è andato a finire? E’ sommerso da un esercito organizzato di venditori più o meno in regola. Chi dovrebbe controllare che fa? Ve lo dico io se non è sabato o domenica, risponde che non ha l’auto in zona, è impegnato in altre missioni o non di sua competenza e si vive quindi la sensazione di trovarsi in un territorio senza più leggi abbandonato a se stesso. Il motivo? Non c’è cultura e non ci sono i soldi. Viste le finanze comunali in profondo rosso non si possono per legge fare spese e la sicurezza e più vigili sono una spesa. Mi chiedo allora perché solo a Martinsicuro vengono rilasciate 60 licenze? Fine primo capitolo.

    RispondiElimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

Ma alla fine, chi vince?

Chi è il favorito di queste elezioni? Esistono indizi per determinare quale candidato ha migliori chance? Per rispondere a simili domande la cosa migliore da fare è sempre quella di partire dai dati delle precedenti elezioni comunali per trovare analogie utili al ragionamento. Un tuffo nel passato, in pratica.

Elezioni comunali Martinsicuro 1993
Biagio Prosperi: Voti 811
Corsi Giovanni: Voti 540
Vallese Gianfilippo: Voti 2.256
Ignazio Caputi: Voti 4.120
TOTALE Voti Validi: 7.727

Elezioni comunali Martinsicuro 1997
Ignazio Caputi: Voti 2.414
Abramo Micozzi: Voti 2.853
Enzo Pierantozzi: Voti 2.837
TOTALE Voti Validi: 8.104

Elezioni comunali Martinsicuro 2002
Leonilde Maloni: Voti 4.506
Abramo Micozzi: Voti 3.326
TOTALE Voti Validi: 7.832

Elezioni comunali Martinsicuro 2007
Abramo Di Salvatore: Voti 3.259
Paolo Camaioni: Voti 2.540
Mauro Paci: Voti 1.410
Ignazio Caputi: Voti 977
Angelo Moscardelli: Voti 160
Emiliano De Mattheis: Voti 113
Totale Voti Validi: 8.449

Prendendo come punto di riferim…

Il problema di chi vola

Il blog ha ricevuto questa mail.

INIZIO CITAZIONE Ciao, chi vi scrive è un ragazzo di 34 anni di Martinsicuro.
Non sono molto “attivo” nella vita del paese, spesso osservo un po' rassegnato gli eventi aspettando che qualcosa finalmente cambi.
Non sono molto attivo nella vita sociale di Martinsicuro ma mi dedico assiduamente ai miei sport: la moto ed il volo. Si, avete capito bene, sono uno di quelli che svolazza in lungo ed in largo sopra la spiaggia di Martinsicuro appeso a quella specie di lenzuolo con quel ventolone un po' rumoroso. Insieme a me ci sono altri amici, padri di famiglia, scapoli incalliti o più semplicemente appassionati di volo, persone che dedicano il loro poco tempo libero alla pratica di questo sport cosi bello e particolare.
Potrei raccontarvi per ore delle mille avventure nei cieli del centro Italia, potrei descrivervi alcune cose che solo dall'alto si riescono a vedere e forse potrebbe essere l'occasione per far passare un brutto quarto d'ora …

Vivere a Martinsicuro

Offriamo un punto di contatto a Susanna.
INIZIO CITAZIONE
Buonasera ho acquistato una casa a martinsicuro e mi piacerebbe conoscere un pò questa città parlando con chi ci vive e ci lavora già. Anche perchè mi sembra di capire che di "problemini" ce ne sono abbastanza. Il mare e il sole sono stupendi, il resto si può migliorare.
Grazie Susanna
FINE CITAZIONE