Passa ai contenuti principali

Scuola Blu di Martinsicuro

La "Scuola Blu" di Martinsicuro ha lasciato un commento al post di ieri.
INIZIO CITAZIONE
Legalmente la "Scuola Blu" è una cooperativa ed è costituita da più persone. Nel nostro sito internet potrete farvi un'idea del lavoro svolto, di quello in corso ...http://www.scuolablu.it/Le persone che ne fanno parte sono libere nelle scelte, hanno differenti modi di ragionare e differenti idee politiche personali.
E' impossibile lasciare un commento a nome di quest'associazione. Semmai ogni persona che ne fa parte potrà lasciarne un suo.Tuttavia sentito il parere dei suoi componenti riteniamo utile fare alcune osservazioni.
Quello che a noi sembra anomalo è che da molti annisi è in attesa di un nuovo PRG adeguato all'attualerealtà del paese e delle nuove normative ambientali (es. PAI-PSDA)In mancanza di un tale PRG si assiste ad una espansione ediliziasenza controllo che sta deteriorando pesantemente la qualità delterritorio.
Il PRG deve essere fatto una volta per tutte definendo le areesu cui non c'è spazio di intervento. Per esempio esistonoaree esondabili che è bene lasciare agricole (pensate allearee adiacenti il Fiume Tronto, il Torrente Vibrata e tutti i fossiche dalla collina arrivano al mare). Stesso ragionamento per le aree collinari in frana. Alcuni edifici storici andrebbero conservatie non demoliti. Si dovrebbero prevedere numerose aree verdi soprattuttonelle vicinanze della fascia costiera.
Considerato il "sintomo" dell'erosionecostiera si dovrebbe evitare di costruite a ridosso del lungomare. Prevedereanzi una fascia di tutela destinata all'ampliamneto della pista ciclabile, pedonaleal verde. Si dovrebbe dare spazio all'area del biotopo e non costringerlo, fino a farlo sparire come avvenuto a Villa Rosa. Si dovrebbe lasciare una fasciadi rispetto su tutte le linee viabili principali come la ferrovia, la statale,via Roma ecc, per eventuali (in futuro) ampliamenti, raddoppi, realizzazione di piste ciclabili ecc.Dopo aver tracciato tutti questi vincoli e altri ancora non discussi si potrà costruire secondo le leggi economiche vigenti.
Un Saluto
Scuola Blu
FINE CITAZIONE
Almeno qualcuno che ha le idee chiare in giro c'è.

Commenti

  1. perchè non date i compiti per le vacenze ai questi bravi ragazzi? fategli fare uno studio della qualità della vita e in che modo questo parametro potrebbe migliorare.
    martinsicuro dovrebbe essere un ottimo banco di lavoro.

    RispondiElimina
  2. Grazie Gibo
    il tuo commento è molto costruttivo
    Un Saluto
    Scuola Blu

    RispondiElimina
  3. Ciao,
    si potrebbe organizzare un'incontro, presso la Sala Buon pastore di Villa Rosa, sul tema della qualità della vita e gli orientamenti di altre città che ne hanno capito l'importanza e hanno deciso d'investirci?

    RispondiElimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

La questione delle deleghe all'opposizione

La consegna delle deleghe, poi rifiutate, ad Antonini e Vagnoni hanno generato una interessante discussione a seguito del post precedendete.

Mi spiace che una scelta personale come la mia, venga vista ancora come frutto di logiche di partito o di ragionamenti della vecchia politica, da parte di persone che sicuramente non mi conoscono.
In verità le deleghe offerte ritengo abbiano altre logiche ben meno nobili rispetto a quello che vogliono far sembrare . Non entrerò in merito a ciò che penso io sulla iniziativa, ma chiarisco il perchè della mia rinuncia (se può interessare). Dopo che in campagna elettorale hanno buttato su di me solo fango, dopo che per cinque anni mi hanno dipinto come amministratore incapace criticando costantemente il mio operato nei diversi settori di cui mi occupavo (ivi compresa la cultura), dopo che hanno ripetuto fino all'infinito di essere i più bravi in tutto, non mi pare coerente oggi la richiesta della maggioranza, nè lo sarebbe stata una…

Elisa Foglia e gli hobbisti della politica

Elisa Foglia, il candidato sindaco del PD, appare incerta, fragile ed incapace di tenere testa a due locomotive lanciate a gran velocità come Camaioni e Vagnoni.
Tuttavia, potrebbe essere la vera sorpresa di questa tornata elettorale, qualora Città Attiva fosse troppo affossata dalla presenza dei 5 Stelle e la destra non riuscisse a trovare i voti per passare al primo turno. Anche se remota l'eventualità di un ballottaggio tra Vagnoni e Foglia si può ancora tenere tra gli scenari possibili.
Le due liste del PD sono corte e poco assortite e con ancora una presenza di vecchi mestieranti della politica locale che a questo punto della loro vita hanno preso la campagna elettorale come un hobby da portare avanti tanto per tenersi attivi.
La loro presenza ha indebolito da subito la figura del candidato Sindaco e certamente ha tenuto fuori parecchi nomi nuovi che senza di loro non avrebbero esitato a schierarsi sotto il simbolo del Partito Democratico, però ha garantito l'esperienza …