Passa ai contenuti principali

Nuova stagione

In un recente articolo pubblicato su "Riviera Oggi", Patrizia Ciufegni assessore al turismo di Martinsicuro dichiara: «Abbiamo già avviato la pulizia del lungomare, il taglio dell'erba nelle aiuole e a breve verrà effettuata anche la potatura delle siepi sulla passeggiata».
Ecco, se poi sulle ali dello stesso entusiasmo ci si ricordasse anche che il lungomare, asfaltato a giungno 2008, è ancora senza segnaletica orizzontale sarebbe tutto più credibile.

Commenti

  1. Dite alla cara Ciufegni che la frattina se ancora ci stava era da potare.....!

    RispondiElimina
  2. All’assessore del turismo Patrizia Ciufegni copio lo stesso intervento che ha fatto un lettore di Sambenedettoggi, spero che legga almeno il vostro Blog, anche da voi si attingono le diverse idee che i cittadini hanno su come fare turismo a Martinsicuro e se è possibile anch’io vorrei avere una risposta, (dice: vado subito al nocciolo del problema: A quando il ponte di legno lamellare per la pista ciclabile che collega Martinsicuro a San Benedetto del Tronto con annesso dislocamento del depuratore? di quest’opera se ne parla da tanti anni, anzi direi che è l’argomento principe di tutte le amministrazioni, ma fra il dire e il fare c’è di mezzo non il mare, ma un oceano. E’ solo un argomento di campagna elettorale? Se non si fa quest’opera, capisco costosa, non si avrà mai un turismo di qualità a Martinsicuro, dovrebbe stare nel programma dei primi cento giorni di qualsiasi amministrazione di un paese che si propone a vocazione turistica, un depuratore sul lungomare con i suoi problemi, non è un buon biglietto da visita. La risposta non dovrebbe essere mancano i fondi, perché i fondi, un buon politico sa dove trovarli, e poi tutti i soldi che noi cittadini versiamo mensilmente nelle casse della Ruzzo per la depurazione delle acque di scarico, sono tanti, e una parte di essi si potrebbero utilizzare per tale opera, cosa ne pensa la Signora Ciufegni?)

    RispondiElimina
  3. Considerando inoltre le minori entrate dovute all'abolizione dei parcheggi a pagamento sul lungomare e alla tassa sui passi carrabili, e lo sforamento del patto di stabilità nel 2008, il sindaco prevede che nel 2009 si dovrà far fronte a notevoli ristrettezze economiche, con una conseguente ed inevitabile riduzione degli interventi sul territorio...DI QUESTO NON NE PARLA NESSUNO?

    RispondiElimina
  4. Certo che trovano cinquantamila scuse pur di non fare un caxxo per il paese!
    Anzi qualcosa fanno.....e verrà approvato in consiglio questa sera ovvero la variante agli accordi di programma che prevede che nei comparti turistici,strutture ricettive quali recidences o alberghi, possa essere prevista la costruzione di appartamenti fino al 50% del totale.

    RispondiElimina
  5. Entrate dovute ai passi carrabili:
    € 40.000 circa
    Entrate dovute ai parcheggi a pagamento sul L.re:
    € 40.000 circa (e comunque vincolati alla pulizia della spiaggia, come da delibera istitutiva della passata amministrazione)

    Entrate dovute agli eventuali accordi di programma (si legga Bucalossi): € 500.000/600.000

    Meditate.

    RispondiElimina
  6. finalmente sembrave che l' eco-mostro VECO fosse andato in chiusura e che le sue emissioni tossiche e puzzolenti sarebbero finite....invece è ripresa l' attività a pieno ritmo e con fetido puzzo e polvere pesante ed irrspirabile... Addirittura per l' approvazione del piano acustico e per la designazione della fascia di appartenenza richiesta dal comune, l' ARTA di teramo esegue controlli indovinate quando???!!!!...... nella pausa pranzo dell' orario di lavoro della fonderia...orario insolito per effettuare rilievi acustici in quanto in quell' orario c'e' un evidente riduzione del rumore ......saranno mica stati consigliati da qualcuno???!!!! o si trovavano in zona solo per un puro caso e durante la pausa pranzo... oppure i controlli negli orari notturni e mattutini sono troppo scomodi. ma! misteri della fede.

    RispondiElimina
  7. passeggio per il lungomare di martinsicuro tutto sporco di defecazioni animali ed umane, siringhe, inserti del corriere incontri (dove i bambini si fermano sbalorditi) e di tutto di più..... ma come mai quest'anno a fare manutenzione e taglio dell'erba è intervenuto il comune con i suoi addetti addirittura in 8-10 persone, mentre ancora chi si era aggiudicata l' appalto per la stagione scorsa dovrebbe ancora effettuare uno o due interventi???? chissa forse non era remunerativo per la ditta oppure il comune ha contestato i lavori eseguiti precedentemente non pagando detti lavori fatti???? mancano panchine per sedersi distrutte e non rimesse , giochi fatiscenti e rotti e addirittura pericolosi, gli accessi alle spiagge non sono accessibili per le erbacce e canne presenti, ma dove viviamo nel 5° mondo, non c'è un parco giochi per bambini dove ci si puo arrotolare senza o infangarsi date le molteplici buche e ristagni di acqua e fango e defecazioni di ogni entità, giochi rotti e soprattutto siringhe infette nascoste tra le foglie cadute e dimenticate sul posto, oltre a foglie di palme rotte o cadute e scordate li a giacere, con spini appuntiti pericolosissime per i nostri figli..... ma speriamo che il comune abbia una buona assicurazione per responsabilità e danni a terze persone pei il risarcimento.... in ultimo le più belle strade del centro italia tutte lisce e senza buche son proprio a martinsicuro ( senza dubbio scherzavo, tra poco dovremmo buttare anche le auto per i danni agli ammortizzatori.... ma dove siete amministrazione comunale, assessori, incaricati ed addetti???!!!! sicuramente a passeggiare nei comuni limitrofi

    RispondiElimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

La questione delle deleghe all'opposizione

La consegna delle deleghe, poi rifiutate, ad Antonini e Vagnoni hanno generato una interessante discussione a seguito del post precedendete.

Mi spiace che una scelta personale come la mia, venga vista ancora come frutto di logiche di partito o di ragionamenti della vecchia politica, da parte di persone che sicuramente non mi conoscono.
In verità le deleghe offerte ritengo abbiano altre logiche ben meno nobili rispetto a quello che vogliono far sembrare . Non entrerò in merito a ciò che penso io sulla iniziativa, ma chiarisco il perchè della mia rinuncia (se può interessare). Dopo che in campagna elettorale hanno buttato su di me solo fango, dopo che per cinque anni mi hanno dipinto come amministratore incapace criticando costantemente il mio operato nei diversi settori di cui mi occupavo (ivi compresa la cultura), dopo che hanno ripetuto fino all'infinito di essere i più bravi in tutto, non mi pare coerente oggi la richiesta della maggioranza, nè lo sarebbe stata una…

Elisa Foglia e gli hobbisti della politica

Elisa Foglia, il candidato sindaco del PD, appare incerta, fragile ed incapace di tenere testa a due locomotive lanciate a gran velocità come Camaioni e Vagnoni.
Tuttavia, potrebbe essere la vera sorpresa di questa tornata elettorale, qualora Città Attiva fosse troppo affossata dalla presenza dei 5 Stelle e la destra non riuscisse a trovare i voti per passare al primo turno. Anche se remota l'eventualità di un ballottaggio tra Vagnoni e Foglia si può ancora tenere tra gli scenari possibili.
Le due liste del PD sono corte e poco assortite e con ancora una presenza di vecchi mestieranti della politica locale che a questo punto della loro vita hanno preso la campagna elettorale come un hobby da portare avanti tanto per tenersi attivi.
La loro presenza ha indebolito da subito la figura del candidato Sindaco e certamente ha tenuto fuori parecchi nomi nuovi che senza di loro non avrebbero esitato a schierarsi sotto il simbolo del Partito Democratico, però ha garantito l'esperienza …