Passa ai contenuti principali

Il coraggio dei mediocri

G. ha inviato una mail al blog.
INIZIO CITAZIONE
Mediocri.- E' questo il titolo di un libro, di recente uscita, in cui l'autore, Antonello Caporale, sostiene che l'Italia è un paese in cui l'essere mediocri, ma avere la capacità di adeguarsi passivamente alle persone di potere, porta ad avere vantaggi e progressi nella vita sociale. Può capitare quindi che persone mediocri ma capaci di barcamenarsi tra le paludi di quella che è la vita politica dell'italietta di oggi e soprattutto capaci di scordarsi il senso della parola onore e quindi disponibili a raccontare o promettere qualsiasi cosa, a persone che in buona fede si fidano di loro, nella consapevolezza, già nel momento in cui promettono di non poter mantenere, si trovino a ricoprire cariche di responsabilità pubblica.Purtroppo per loro, l'evolversi naturale della società, le diverse esigenze di gestione della cosa pubblica, l'innalzarsi del livello della cultura generale fanno si che quando queste persone si vengono a trovare, oggi più di ieri, a dover prendere decisioni legate al proprio dovere di amministratore e, conseguenza del loro stato di mediocrità, tali scelte si dimostrano scellerate per l'intera comunità capita sempre più spesso che i cittadini non siano più disposti ad accettare in silenzio e rassegnazione tali scarsi risultati.Naturalmente ognuno di questi signori cercherà di giustificare quelli che i cittadini registrano come incapacità di amministrare adducendo motivi quali....debiti ereditati da passate amministrazioni (dimenticando che comunque in queste precedenti amministrazioi loro c'erano)...mancati trasferimenti da parte dello stato centrale (più facile certo quando la parte politica al governo nazionale è di parte opposta ma purtroppo ciò non è nel caso, ad esempio, di Martinsicuro, purtroppo sempre per loro).....scarso impegno da parte dei dipendenti dell'Ente (certo più facile da far credere se magari si evitasse di elargire ,senza un criterio oggettivo, nello stesso tempo in cui ci si lamenta dell'inefficenza degli stessi. privilegi e benefit)...e così via.Tutta questa riflessione è scaturita da un articolo letto giorni fa sulla stampa relativamente al fatto che l'attuale Sindaco di Martinicuro sarebbe uno dei papabili ad essere candidato alla presidenza della provincia di Teramo. Naturalmente tale riconoscimento non viene dato a Di Salvatore da cittadini che esaltati dal suo buon operato si sono riversati in piazza a chiedere a gran voce che lo stesso fosse candidato alla Provincia ma dai rappresentanti del partito cui si è iscritto all'indomani della decisione di candidarsi a Sindaco di Martinsicuro, quindi la scelta da tutto è dettata tranne che da criteri di capacità oggettiva.Fermo restando l'aspetto professionale e personale dello stesso, degno comunque di rispetto, va detto che:Dopo aver portato il bilancio comunale a non rispettare il patto di stabilità - grazie a spese autorizzate senza prima aver verificato se supportate da effettive entrate, - grazie al fatto di aver dovuto iscrivere debiti fuori bilancio derivanti da scelte effettuate allorquando sempre lui, insieme ad alcuni che ancora oggi siedono (o stanno dietro la sedia di certi "giovani" ) al suo fianco in maggioranza, era deputato ad amministrare il nostro Comune, - grazie al fatto di aver permesso di elargire contributi ad associazoni amiche senza alcun criterio se non quello della riconoscenza politica, a bande musicali, a manifestazioni musicali destinate a pochi intimi ecc ecc...- grazie alla stipula di convenzioni con aziende che per gestire l'illuminazione pubblica fanno spendere all'Ente molto più di quanto spendeva gestendola autonomamente, Dopo aver promesso fin dai primi giorni la riqualificazione del Cinema Ambra..ancora abbandonato...dopo aver promesso in campagna elettorale una svolta sulla sicurezza....dimostrando che probabilmente non ha chiaro da che parte farla svoltare e quindi lascia che i cittadini si arrangino..dopo aver premiato con ulteriori incarichi la ditta che gestisce la raccolta dei rifiuti pu avendo questa ottenuto per il 2008 il non invidiabile risultato di aver ridotto la quantità di differenziata...dopo aver, per trascuratezza, permesso che a Villa Rosa i bambini delle elementari debbano, con ogni condizione atmosferica, uscire dalla scuola per recarsi a mensa non avendo provveduto per tempo alla realizzazione di una classe aggiuntiva pur essendo a conoscenza per tempo del problemadopo aver promesso pubblicamente insieme che tale situazione sarebbe durata solo per un anno mentre a quanto pare l'anno prossimo sarà la stessa cosa......e si potrebbe elencare ancora molto, a chiudere, vorrei indicare, a dimostrazione di come la gestione dei soldi pubblici fatta da questi signori è quantomeno ...leggera...la piantumazione fatta ora nella aiuola spartitraffico in fondo a Via Filzi a Villa Rosa di primule che, probabilemte ancor prima di Pasqua,saranno già appassite.Ci si aspetterebbe a questo punto che un Sindaco, tirate le somme, strigliasse la propria maggioranza e si rimboccasse le maniche per correggere la rotta e cominciare a lavorare nella giusta direzione. Naturalmente questo sarebbe auspicabile....ma purtroppo Martinsicuro non ha mai avuto la fortuna di essere amministrata da persone che si preoccupassero delle effettive necessità del Paese.Parlando poi dell'amministrazione attualmente in carica si potrebbe certamente affermare che è più interessata al fumo che non all'arrosto.Tutto questo comunqe per rilevare il fatto che il nostro caro Sindaco, grazie comunque ai suoi vecchi e nuovi agganci politici, sembra abbia trovato il modo di scappare dalle sue responsabilità cercando, con una sua eventuale candidatura alla Provincia, di uscire dalla scena amministrativa di Martinsicuro come si dice, in bellezza, ma così ammettendo i suoi forti limiti nel campo dell'amministrazione pubblica oltre che il suo scarso rispetto per quei cittadini che avevano dato a lui il compito di guidare la compagine di maggioranza, al pari responsabile insieme a lui dei fallimentari risultati, per cinque anni.
Staremo a vedere.
FINE CITAZIONE

Commenti

  1. G. non ho più parole per elogiarti in quanto in tutto ciò che scrivi nulla viene a caso ma tutto è certificato.magari a Martinsicuro ci fossero tutte persone come te, soprattutto a governare questo Paese che sta andando allo sbando.

    RispondiElimina
  2. I limiti di questa maggioranza erano conosciuti sin dalla presentazione della lista, a parte qualche buon elemento (perso per strada), tanta strategia politica e molto fumo, come dice giustamente l’autore della mail. Ciò che sorprende è il successo di questa politica-immagine contro una realtà cittadina che non fiorisce.
    Alternative? Oggi non c’è ne sono e non se ne vedono.
    Non mi dite Città Attiva, vi prego, è buona solo per convogliare tutto il malcontento in un unico soggetto politico per il resto e un mix di demagogia, populismo e protagonismo, con lievi tratti di settarismo. Tanto talento per nulla. L’altra faccia della stessa medaglia.

    RispondiElimina
  3. A quanto pare comunque i limiti si possono spostare a livelli inimmaginabili a volte.
    Sul fatto che non ci siano alternative....non so.. magari sulla carta è così ma è anche vero che comunque qualcuno dovrà amministrare il nostro Comune e che forse sarebbe il caso di far provare qualcuno diverso dai soliti noti, se non altro potrà dirsi di averci provato.
    Per quanto riguarda Cittattiva, essendo in minoranza è naturale che convogli il malcontento dei cittadini, sulla demagogia e il populismo permettimi di dissentire.
    Credo che sia sempre meglio parlare e portare alla ribalta quelli che sono i problemi seri del nostro territorio piuttosto che fare finta di nulla per, come dicono i nostri politicanti di mestiere, evitare che si possa pensare che Martinsicuro sia pieno di difetti....per il settarismo invece, non mi dispiacerebbe capire in quali comportamenti o esternazioni si sia potuto rilevare tale caratteristica....

    RispondiElimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

Ma alla fine, chi vince?

Chi è il favorito di queste elezioni? Esistono indizi per determinare quale candidato ha migliori chance? Per rispondere a simili domande la cosa migliore da fare è sempre quella di partire dai dati delle precedenti elezioni comunali per trovare analogie utili al ragionamento. Un tuffo nel passato, in pratica.

Elezioni comunali Martinsicuro 1993
Biagio Prosperi: Voti 811
Corsi Giovanni: Voti 540
Vallese Gianfilippo: Voti 2.256
Ignazio Caputi: Voti 4.120
TOTALE Voti Validi: 7.727

Elezioni comunali Martinsicuro 1997
Ignazio Caputi: Voti 2.414
Abramo Micozzi: Voti 2.853
Enzo Pierantozzi: Voti 2.837
TOTALE Voti Validi: 8.104

Elezioni comunali Martinsicuro 2002
Leonilde Maloni: Voti 4.506
Abramo Micozzi: Voti 3.326
TOTALE Voti Validi: 7.832

Elezioni comunali Martinsicuro 2007
Abramo Di Salvatore: Voti 3.259
Paolo Camaioni: Voti 2.540
Mauro Paci: Voti 1.410
Ignazio Caputi: Voti 977
Angelo Moscardelli: Voti 160
Emiliano De Mattheis: Voti 113
Totale Voti Validi: 8.449

Prendendo come punto di riferim…

Il problema di chi vola

Il blog ha ricevuto questa mail.

INIZIO CITAZIONE Ciao, chi vi scrive è un ragazzo di 34 anni di Martinsicuro.
Non sono molto “attivo” nella vita del paese, spesso osservo un po' rassegnato gli eventi aspettando che qualcosa finalmente cambi.
Non sono molto attivo nella vita sociale di Martinsicuro ma mi dedico assiduamente ai miei sport: la moto ed il volo. Si, avete capito bene, sono uno di quelli che svolazza in lungo ed in largo sopra la spiaggia di Martinsicuro appeso a quella specie di lenzuolo con quel ventolone un po' rumoroso. Insieme a me ci sono altri amici, padri di famiglia, scapoli incalliti o più semplicemente appassionati di volo, persone che dedicano il loro poco tempo libero alla pratica di questo sport cosi bello e particolare.
Potrei raccontarvi per ore delle mille avventure nei cieli del centro Italia, potrei descrivervi alcune cose che solo dall'alto si riescono a vedere e forse potrebbe essere l'occasione per far passare un brutto quarto d'ora …

Tutte le preferenze delle comunali martinsicuresi 2012

Dato che ogni analisi, a quest'ora ed alla fine di una giornata come questa, sarebbe parziale e sommaria rimandiamo a domani osservazioni più lucide e fredde. Intanto annotiamo qui i dettagli delle preferenze.


CITTA’ ATTIVA – CAMAIONI 
Stefano Ciapanna 308 Andrea D’Ambrosio 276 Massimo Corsi 163 Marco Ceci 99 Paolo Cistola 68 Sandro De Angelis 111 Olivo De Cesaris 135 Orlando Di Paolo 172 Giulio Eleuteri 157 Boris Giorgetti 133 Silvano Lupacchini 84 Federico Nardi 94 Roberto Prosperi 86 Roberta Spinosi 43 Debora Vallese 102 Sandro Ventresca 73 Solo lista 579
CAMBIAMO INSIEME – BUONASPEME  Gianni Alessandrini 62 Giorgio Anedda 138 Simona Antonini 267 Concetto Benizi 114 Giuseppe Capriotti 183 Gianni Carbone 108 Dante Cicchi 132 Amalia Cocchini 92 Guido D’Ascanio 91 Daniela De Luca 70 Elisa Foglia 76 Marco Foglia 86 Marco Massetti 164 Mauro Paci 111 Massimo Pulcini 108 Paolo Verdecchia 124 Solo lista 390
PROGETTO COMUNE – VAGNONI  Giuseppina Camaioni 173 Marco Bruno Cappellacci 171 Go…