Passa ai contenuti principali

Settimo cielo

Ebbri del successo avuto alle ultime elezioni, l' UDC di Martinsicuro (si abbiamo l'UDC a Martinsicuro), festeggia regalandosi un blog. Ecco la mail.
INIZIO CITAZIONE
Gent.mi amici,
vogliamo segnalarVi la presenza del nostro blog al seguente indirizzo: udc-martinsicuro.blogspot.com
Cogliamo l'occasione per farVi i nostri più cari Auguri di Buon Natale e Felice 2009 a Voi e alle Vostre famiglie.
Il segretario dell'UDC di MartinsicuroConcetto Di Francesco

FINE CITAZIONE
Questo piccolo partito di centro ha lavotato durissimo per fare l'impossibile: far rapprsentare i valori del cristianesimo democratico in senato da Totò Cuffaro.

Commenti

  1. Ebbri del successo....
    Sul blog si parla di uno strepitoso 7% ottenuto a Martinsicuro..vediamo
    Il candidato di qualità di cui parlano è ...ASSESSORE ALLA CULTURA E A QUALCOS'ALTRO; PRSIDENTE DELLA CORCE VERDE; MEDICO ODONTOIATRA..e per la campagna elettorale ha potuto contare sul supporto del ASSESSORE ALL'URBANISTICA NONCHE' VICESINDACO E DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO... queste tre figure Micozzi Abramo, Ferri Berardo e Monti Marcello (il candidato) sono la rappresentazione del NUOVO UDC di Martinsicuro.
    Comunque, dicevo, considerando quanto detto sopra, il candidato dellUDC ha ottenuto un numero di voti pari a poco più di 1/3 rispetto a quelli ottenuti dal candidato appoggiato da una parte (sindaco, con armata forzista)della compagine amministrativa cui sono parte integrante e di circa soli 50 voti superiore a quello ottenuto dai due assessori defenestrati di recente di AN, Morra.

    Ha ottenuto un numero di voti inferiore rispetto a quelli ottenuti da un ragazzo di Teramo,Gatti, mai sentito e conosciuto dalle nostre parti, e appoggiato dalla parte della minoranza rappresentata da Città Attiva e che, come si è appalesato nelle settimane antecedenti al voto ha dovuto sopportare delle critiche al prorpio interno per la scelta fatta e che quindi ha visto partecipare attivamente alla campagna elettorale solo una piccola parte degli associati.Ha ottenuto solo 45 voti in più di queli ottenuti da Di Stanislao, candidato appoggiato dai fuoriuciti dal PD che hanno costituito il gruppo dell'IDV a Martinsicuro.

    Tutto questo per dire che, considerando che chi ha deciso di aprire il blog e che dovrebbe avere un'età di molto inferiore rispetto alle persone che hanno demandato a rappresentarli in consiglio comunale dovrebbe rendersi conto che definire un successo questo risultato li porta ad essere equiparati a livello di idee ai loro rappresentanti in quanto si continua ad avere atteggiamenti autoreferenziali snocciolando percentuali che si mettono in confronto con altre percentuali per cercare di far credere ad una vittoria in quanto per chi fa politica in maniera antiquata la vittoria non è ottenere risultati positivi nel lavoro amministrativo ma vincere le elezioni.

    Mi spiace continuare a leggere certe dichiarazioni che sono le solite chiacchiere autoreferenziali mentre si perde di vista l'analisi principale che è ...ma i cittadini? Hanno premiato o punito il candidato per il lavoro svolto?
    Fermo restando che Martinsicuro è stato, con il 41%, il secondo comune d'Abruzzo in cui l'affluenza alle urne è stata più bassa, e che quindi che la bocciatura per la classe politica locale è già insita in questo dato per il resto valutate e commentate voi le considerazioni di cui sopra....
    Certo che...è prprio un peccat che l'Epifania solo le feste si porti via..

    RispondiElimina
  2. auguri al nuovo blog

    Precisiamo alcuni dati elettorali: nei comuni della provincia di Teramo
    si è votato di più rispetto ai comuni delle altre provincie.
    (fonte: http://regionali.interno.it/votanti/votanti081214/Rvotanti.htm)

    affluenza alle urne nei comuni della provincia di Teramo: 55,11%
    nei comuni della provincia di L'Aquila: 53,58%
    nei comuni della provincia di Pescara: 52,52%
    nei comuni della provincia di Chieti: 51,35%

    L'affluenza alle urne ha toccato valori di 20-30% in molti
    comuni d'Abruzzo ma la loro concentrazione è nel chietino
    (anche se sono piccoli comuni o comuni di medie dimensioni).

    per Chieti vedere http://regionali.interno.it/votanti/votanti081214/Rvotanti023.htm).
    per Pescara vedere http://regionali.interno.it/votanti/votanti081214/Rvotanti060.htm
    per L'Aquila vedre http://regionali.interno.it/votanti/votanti081214/Rvotanti038.htm
    per Teramo vedere http://regionali.interno.it/votanti/votanti081214/Rvotanti079.htm

    buon anno

    RispondiElimina
  3. per Chieti vedere
    http://regionali.interno.it/votanti/votanti081214/Rvotanti023.htm

    c'era un errore

    RispondiElimina
  4. avete ragione, ho sbagliato sicuramente a prendere il dato, il secondo della provincia di Teramo......i motivi comunque restano quelli...purtroppo

    RispondiElimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

La questione delle deleghe all'opposizione

La consegna delle deleghe, poi rifiutate, ad Antonini e Vagnoni hanno generato una interessante discussione a seguito del post precedendete.

Mi spiace che una scelta personale come la mia, venga vista ancora come frutto di logiche di partito o di ragionamenti della vecchia politica, da parte di persone che sicuramente non mi conoscono.
In verità le deleghe offerte ritengo abbiano altre logiche ben meno nobili rispetto a quello che vogliono far sembrare . Non entrerò in merito a ciò che penso io sulla iniziativa, ma chiarisco il perchè della mia rinuncia (se può interessare). Dopo che in campagna elettorale hanno buttato su di me solo fango, dopo che per cinque anni mi hanno dipinto come amministratore incapace criticando costantemente il mio operato nei diversi settori di cui mi occupavo (ivi compresa la cultura), dopo che hanno ripetuto fino all'infinito di essere i più bravi in tutto, non mi pare coerente oggi la richiesta della maggioranza, nè lo sarebbe stata una…

Elisa Foglia e gli hobbisti della politica

Elisa Foglia, il candidato sindaco del PD, appare incerta, fragile ed incapace di tenere testa a due locomotive lanciate a gran velocità come Camaioni e Vagnoni.
Tuttavia, potrebbe essere la vera sorpresa di questa tornata elettorale, qualora Città Attiva fosse troppo affossata dalla presenza dei 5 Stelle e la destra non riuscisse a trovare i voti per passare al primo turno. Anche se remota l'eventualità di un ballottaggio tra Vagnoni e Foglia si può ancora tenere tra gli scenari possibili.
Le due liste del PD sono corte e poco assortite e con ancora una presenza di vecchi mestieranti della politica locale che a questo punto della loro vita hanno preso la campagna elettorale come un hobby da portare avanti tanto per tenersi attivi.
La loro presenza ha indebolito da subito la figura del candidato Sindaco e certamente ha tenuto fuori parecchi nomi nuovi che senza di loro non avrebbero esitato a schierarsi sotto il simbolo del Partito Democratico, però ha garantito l'esperienza …