Passa ai contenuti principali

Saper prendere i finanziamenti pubblici

Massimo Vagnoni ha inviato al blog una mail chiarire la questione della ristrutturazione dell'ex cinema.
Con cortese richiesta di pubblicazione :

Caro martinsicurocity, purtroppo devo constatare come le impressioni Sue e di altri sulla vicenda siano frutto di una non conoscenza dei fatti . Così facendo si ingenera solo confusione: provo a fare chiarezza ed a spiegare perchè quel progetto, con quella impostazione, non va modificato, a mio parere.
Tutti dicono da anni che quella struttura serve; tutti hanno detto che si sarebbero impegnati per farlo; negli ultimi 15 anni (prima del sottoscritto) sono stati predisposti 3 progetti preliminari (con esborsi per il comune) senza che si avviasse alcunchè .
Il sottoscritto, dopo aver verificato che l'ultimo preliminare esistente (risalente a circa 15 anni fa, riguardante la ristrutturazione dell'esistente e del costo di 1,5 milioni di euro) non poteva avere finanziamenti (fatta richiesta alla fondazione, alla regione ed alla società arcus nel 2008 – rigettate), ha iniziato a verificare quale potesse essere l'idea progettuale che meglio di altre ci avrebbe garantito l'opportunità di ottenere finanziamenti . L'unica possibilità suggerita è stata quella di pensare ad una struttura che avesse un rilievo sociale oltre che culturale (unico settore, insieme a quello di ambiente e turismo dove ci sono maggiori risorse a disposizione) . Per tale ragione si è pensato ad un centro aggregativo all'interno del quale fosse prevista una biblioteca, spazi per giovani ed anziani ed una sala teatro) .
Appresa la possibilità di attingere ad imminenti finanziamenti, nel 2011 abbiamo dato un incarico ad un tecnico per avere velocemente un progetto. Il tempo in questi caso è prezioso per arrivare prima degli altri, come è accaduto : infatti nessun altro comune ha avuto quello che abbiamo avuto noi .
Chiaramente, questa nuova destinazione ha comportato una rivisitazione totale del progetto che, oltre alla previsione di spazi maggiori, rispetto a diversi anni fa, ha dovuto altresì tener conto di tutte le nuove normative (antisismiche, antincendio, impiantistica varia ecc.) che hanno portato ad un aggravio di costi .
Ma questo, per chi vuole amministrare non deve essere un ostacolo; per questo , dopo aver ottenuto il finanziamento della Fondazione Tercas per quel progetto (€. 450.000), sono riuscito a far inserire lo stesso all'interno del piano sociale della Provincia di Teramo (previsione 500.000 – 600.000 euro) e ad ottenere un ulteriore finanziamento statale di €. 200.000 .
Nel frattempo, però, per iniziare prima possibile la struttura si è predisposto il bando di gara del primo lotto (€. 900.000 di cui 250 fondazione 100 bilancio e 550 mutuo) pubblicato in gazzetta e sospeso dalla giunta Camaioni .
Ora al di la delle considerazioni di tutti sull'estetica quello che non trovo condivisibile è perchè si debba bloccare questa prima fase quando la stessa consentirà di demolire il rudere di oggi, ricostruirlo ed avere già due locali utilizzabili con ingresso su via colombo . Lo sanno gli amministratori che il tetto del cinema è in eternit e tra qualche tempo dovrà comunque essere rimosso? Perchè spendere dei soldi che non serviranno a nulla ?
Dopo il primo lotto saranno disponibili €. 900.000 che copriranno il secondo lotto di €. 700.000 e parte del terzo . Nel frattempo si potrà atttingere ad i fondi FAS . Di fronte a questo quadro cosa ci entrano i discorsi relativi alle altre priorità . I finanziamenti di cui parlo sono vincolati per quelle iniziative, o li prendiamo noi o li prendono altri.
Se bloccano la gara in maniera definitiva, l'unica somma che potranno utilizzare è quella di 100.000 euro del bilancio; il mutuo dovranno rinegoziarlo per qualcos'altro ; ma cosa ? Ed a quali condizioni ? Il problema è proprio questo: si blocca tutto senza avere alternative .
Le somme da mutuo si possono utilizzare solo per opere di manutenzione straordinaria e sulla base di progetti che non ci sono . Si è parlato di scuole che cadono a pezzi; dovreste sapere che in questi ultimi anni sono stati fatti interventi su diverse scuole (Piazza Cavour, Elementari e medie di via battisti, Via cola d'amatrice ecc.) ; asili nido: è arrivato un finanziamento di €. 230.000 per l'ampliamento della struttura di villa rosa .
Come si vede , quello delle scuole è solo un pretesto.
La verità è che questa giunta non ha alcuna intenzione di portare avanti questo progetto, ma siccome non ha il coraggio di dirlo allora prende tempo facendo credere che vogliono trovare una soluzione migliore tirando fuori, in maniera demagogica, gli argomenti della crisi, dell'IMU ecc. . Ma qual'è il nesso tra queste cose e la realizzazione di opere pubbliche ? Mah...
Il problema è che chi ci amministra non ha nemmeno la minima conoscenza di come si prendano finanziamenti pubblici e di quali siano le dinamiche e questo mi dispiace per Martinsicuro.
Facciano ciò che vogliono, ma i cittadini devono sapere la verità; se non riattivano quella gara su quel progetto si perderanno i finanziamenti tercas e della provincia oltre ai fondi fas di prossima emanazione . Poi ognuno faccia le proprie considerazioni .
Perchè non possiamo ritardare? Perchè nel momento attuale in cui le risorse sono poche, solo i comuni che dimostrano di essere in grado di fare in fretta avranno la possibilità di utilizzare i fondi a disposizione. Il resto sono solo chiacchiere, e anche le mie, naturalmente . Ora che la campagna elettorale è finita conteranno solo i fatti . Questi dovremmo valutare tutti. Io non ho l'ambizione di convincere nessuno, vorrei solo che le convinzioni di ognuno si basassero sulla realtà e non su interpretazioni personalistiche dell'iniziativa . Buona giornata a tutti.

Commenti

  1. 200000€ quà 450000€ là poi ce ne saranno 700000 poi forse 900000. effettivamente sono proprio chiacchiere. ci vogliono i fatti e nello specifico le carte scritte e soldi che arrivino SUBITO, non tra 2 anni. bisogna dirle tutte le cose, non SOLO quelle che fanno comodo.

    e basta con la tarantella che "chi amministra non sa come prendere finanziamenti pubblici". qualcuno è mai nato imparato percaso? allora facciamo governare Andreotti perchè ormai sa come si governa, visto che l'ha fatto per anni...SCI OH

    RispondiElimina
  2. Questa è l'alba di una nuova era: "il talebanesimo imperante".
    Si nega l'evidenza ignorando e inducendo ad ignorare anche le attuali procedure per ottenere i finanziamenti pubblici, l'importante è abolire, bloccare, cancellare.
    Lo dicano chiaramente che non vogliono spendere i 100mila euro di bilancio e non vogliono destinare i 550mila euro di mutuo per questo tipo di opera, che non è la semplice ristrutturazione del cinema ambra, ma è la REALIZZAZIONE DI UN CENTRO AGGREGATIVO POLIFUNZIONALE al posto di una struttura fatiscente.
    Si tratta di investire su una struttura capace di creare aggregazione per i nostri giovani e i nostri anziani, si tratta di investire sul sociale oltre a creare una sala polifunzionale per ogni tipo di manifestazione culturale. Si tratta di investire sul futuro di tutti i cittadini di Martinsicuro.
    Ma questi signori hanno mai sentito parlare di "turismo congressuale"?
    Eppure molti di loro sono professionisti, dovrebbero sapere che tale struttura potrebbe aggiungere alla nostra offerta turistica un aspetto economico non trascurabile, specie per i periodi di bassa stagione e nei periodi invernali. Per non parlare dei circuiti culturali di alcune manifestazioni comuni nelle strutture della vicina San Benedetto. Continuate a bloccare... continuate...

    RispondiElimina
  3. moriremo sommersi in un mare di burocrazia inutile.

    RispondiElimina
  4. Talebano disfattista, bloccatore e cancellatore.lunedì, maggio 28, 2012

    Proprio perché ci sta a cuore la Città vogliamo evitare che, per non perdere finanziamenti, si ottenga alla fine qualcosa tipo il DOCUP pesca. Cioè una struttura che è un cazzotto in un occhio, costosa, che necessita di spese continue, che non si sa come gestire e che alla fine e tutt'altro che funzionale. Ricordo a tal proposito che solo 5 box su 36 sono utilizzati. Tutti a dire "non potevamo perdere i finanziamenti quindi l'abbiamo portata avanti anche se a noi fa schifo".
    Altri esempi sulla stessa falsa riga sono il porto, il palazzetto e il campo sportivo (e mo pure la Torre Carlo V, tanto per non farci mancare niente). Non c'è una struttura che funzioni in questo paese.
    Certo, per noi sarebbe molto più facile andare avanti e dire la stessa cosa, tanto se la struttura non funziona o non ci sono i soldi per farla funzionare, o le associazioni culturali non possono utilizzarla perché troppo costosa e bla bla bla... la colpa è di Vagnoni.
    Così anche noi ce ne laviamo le mani e lasciamo l'ennesima incompiuta in eredità ai successori. Bella roba!
    Siccome questa cosa la vorremmo evitare, forse perché siamo talebani come dice qualcuno, e vorremmo che si realizzasse qualcosa di veramente funzionale e fruibile per la città, partendo già se possibile con tutti i tasselli al loro posto, vorremmo un'attimino rifletterci. Se poi Massimo ci assicura che, non potendo un domani far fronte alla gestione della struttura, coprirebbe le spese di tasca sua ... allora sblocchiamo tutto domani stesso!

    A parte gli scherzi, la struttura va fatta per tutti i motivi citati. Vogliamo assicurarci che sia fatta bene. Vogliamo assicurarci che per la fretta non si faccia il solito pastrocchio. Poi se qualcuno pensa che non vogliamo farla perché siamo contro (contro cosa poi?)... problemi suoi.
    Un saluto a tutti ... sia ai talebani che alle persone coscienziose.

    RispondiElimina
  5. Al talebano di cui sopra, giusto per precisione: Il progetto era visibile a tutti, compreso chi allora era consigliere di opposizione di città attiva, dal mese di novembre 2011; quanto tempo ancora vi serve per valutare? Io ho capito bene come stanno le cose e lo posso anche condividere. Città attiva pensa ad una struttura più piccola e di più facile gestione . Bene, io ho solo detto che quei finanziamenti di cui sopra (riscontrabili da chiunque perchè non sono chiacchiere)andranno persi perchè legati a quella idea progettuale; e non parliamo di 400.000 come il docup, ma ben di più. Ma ciò non significa che in futuro loro riescano a trovarne altri. Il problema è che per una diversa soluzione progettuale, servono soldi per un diverso progetto e poi quelli per realizzarlo che se anche fossero di meno dei 3 milioni, staremmo non sotto i due. E dove li prendiamo? I canali provinciali, regionali e nazionali sono legati ad un treno che sta passando ora. Chi è veloce li prende, chi fa passare del tempo no. In questo senso era necessaria una continuità.. Tutto qui.. io non voglio insegnare niente a nessuno . Ma quando si parla di gestione bisogna saperle le cose. Questione Torrione: penso che sia invece l'esempio migliore di come si sia agito bene . Quella struttura era ferma da anni dopo i primi lavori. Io ho contribuito a farla aprire nel 2009 e da quel giorno in poi sono state avviate, grazie all'essenziale contributo dell'archeoclub di Martinsicuro tante iniziative che hanno visto la struttura all'interno di iniziative di rilevanza regionale e nazionale (es. Notte dei musei, settimana nazionale della cultura, giornate fai, eventi culturali di diverso genere). La fruibilità della struttura è stata sempre garantita d'inverno e d'estate grazie a volontari, collaboratori e professionisti del settore . Da un anno è stata poi firmata la convenzione con la scuola blu con previsione di diversi progetti che includono le scolaresche di diversi comuni a noi limitrofi.. ma potrei continuare a .. Qual'è il problema gestionale di cui si parla ? Quello che più mi preoccupa è la tendenza a nascondere una evidente incapacità di decidere con tempestività (che io comprendo stante la difficoltà che c'è nell'amministrare) dietro ad esempi di malagestione di servizi che nemmeno si conoscono . Io chiedo a tutti solo di informarsi prima di esprimere giudizi su cose o fatti.. Chi ha ambito ad amministrare il nostro comune , sapeva bene quali fossero le difficoltà giornaliere , di fronte alle quali bisogna DECIDERE . Si prendano tutto il tempo che vogliono, ma devono decidere . Io non devo assicurare niente; se avessi fatto io il sindaco avrei terminato l'opera, senza cercare alcuna scusa . Di esempi negativi in passato ce ne sono stati tanti, come di marce indietro rispetto a progetti già avviati. Io non penso che noi abbiamo bisogno di questo. Dicono che ci sono altre priorità, ci dicano quali e, soprattutto il nesso tra queste e le somme previste per questo progetto . Disposto sin d'ora a riconoscere la bontà delle loro decisioni qualora me ne diano le giuste motivazioni.
    Massimo Vagnoni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cit: "se avessi fatto io il sindaco avrei terminato l'opera, senza cercare alcuna scusa"

      il DOCUP (o il palazzetto) è solo un metro di paragone. questa frase è l'emblema della politica: la cosa importante è soltanto terminare le opere, se poi saranno davvero in grado di funzionare non conta. chi se la è chiesta questa cosa? si parla solo di finanziamenti per la realizzazione, del funzionamento ce se ne sbatte altamente.

      se il DOCUP è "nu cazzutt su n'ucchij" per il turista che passeggia sul lungomare non conta, l'importante è che l'opera si sia fatta.

      meno male che l'8 maggio è finita la pacchia.

      Elimina
  6. La gestione del palazzetto mi pare sia ottima . Non sono fruibili alcune zone in quanto e' in via di definizione la pratica per il certificato di prevenzione incendi , che noi abbiamo avviato . Quale sarebbe allora il problema del palazzetto ? Te lo dico io .. Un intervento per la riparazione di una parte del tetto il cui progetto e' già stato fatto realizzare in comune , spesa prevista €. 50.000 . Questione Docup : quello che si fa finta di non capire e' che quando ci sono finanziamenti europei in ballo , rinunciarci vuol dire l'impossibilità di accedere ad altri finanziamenti per diversi anni . Questo e' il rischio . Poi anche a me non piaceva quel capannone , ma in una analisi tra le due opzioni si e' preferito far eseguire i lavori già appaltati .. Se poi il problema della ristrutturazione viene limitata alla gestione, voglio ricordare che gran parte della struttura e' occupata da spazi per associazioni e biblioteca comunale . Per la sala ci sono diverse possibilità tra affidamenti a terzi o in proprio con cooperative .. Volere e' potere .. Massimo vagnoni

    RispondiElimina
  7. alla festa di città attiva ha fatto visita il parroco ( proveniente da Offida .. città piene di chiese e di luoghi misteriosi )( il solo Don Marco pare sia tenuto distante dall'agone politico ) ; la porchetta era distribuita a pagamento in uno dei bar della piazza ...indovinate dove ? vi era il lutto nazionale ma hanno inteso festeggiare comunque ; avete letto il motivo per cui la realizzazione del cinema è stata sospesa ? è cambiato l'indirizzo politico ( sic ! ) ; .... chissà se a quelli della 167 di villa rosa manderanno a richiedere i soldi ; intanto prendiamo atto ........di un vistoso conflitto di interessi ;

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La festa era aperta a tutti. Compresi i parroci. Che la porchetta, il pesce fritto e le birre e bevande varie fossero a pagamento era chiaro a tutti e tutti i bar e attività della piazza sono stati coinvolti, poi ognuno ha inteso organizzarsi come ha ritenuto opportuno. L'organizzazione dell'associazione si è limitata alla musica e all'intrattenimento.
      Non c'era alcun lutto nazionale, evitate di dire stupidaggini.Quanto successo è stato puntualmente ricordato e senza nemmeno tanta retorica. Si fosse rimandata al giorno dopo comunque c'è stato il terremoto in Emilia e gli imprevisti fanno parte del normale vivere per cui pensatela come volete ma si è trattata di una semplice serata tra cittadini che si sono incontrati per stare insieme.
      Il motivo per cui, e questo onde evitare di dire ulteriori stupidaggini, la pubblicazione del bando di gara è stata sospesa e non la realizzazione della ristrutturazione (i termini sono importanti ma certo bisogna conoscere le cose)è solo quella espressa sulla delibera di giunta regolarmente pubblicata sul sito del Comune e da nessuna parte appaiono le parole "indirizzo politico". Questi termini sono e saranno sempre propri di un modo di intendere l'amministrazione legato alle classiche fazioni "centrodestre-centrosinistra".
      Per la 167 di Villa Rosa credo si seguiranno i dettami della legge, si lo so, questa ultima parola negli anni è stata spesso soffocata dalle parole "opportunità politica" e questo si chiama ..conflitto di interesse..per il resto prendiamo atto...che ancora il bruciore non passa.

      Elimina
    2. Una sola domanda... ma per passare il cavo elettrico dalla presa del comune fino all'obelisco... passando in piazza la mattina prima della festa, c'erano due furgoni della ditta "Elettroimpianti" e l'autoscala dell'elettricista comunale... trattandosi di una festa privata (nel senso che non è stata organizzata dall'amministrazione comunale ma da un movimento politico o civico, come lo si voglia chiamare): esiste una delibera di giunta o almeno un atto firmato dal dirigente del settore LLPP? La domanda sorge spontanea in quanto non risultando all'ufficio protocollo nulla di tutto ciò si configurano 2,3 reatucci niente male...

      Elimina
  8. La gente, tanta gente, non riesce ad andare avanti!!! In quanti hanno perso il lavoro? e i cassaintegrati? Tutto questo non conta però vero? I tempi sono cambiati. Qualche tempo fa spendere in opere pubbliche era normale, OGGI NO!! Vagnoni sa quantificare a quanto ammontano i tagli agli enti locali negli ultimi periodi?? Il mutuo da 550.000 euro come lo pagherà il comune? e se i foondi Fas non arriveranno vist i continui tagli? Chi gestirà il teatro e la sala polifunzionale ecc.? Il comune non ha personale da utilizzare allo scopo e quindi? E' stato fatto un calcolo dei costi di gestione dell'impianto? E la manutenzione? Tutti quei vetri che al primo temporale faranno schifo per quanto si sporcheranno.... ormai non li fa più nessuno perchè i costi di manutenzione / pulizia sono altissimi.
    Però l'importante è fare l'opera giusto? Ci sono i finanziamenti..... come se i finanziamenti della provincia fossero soldi piovuti da Marte! Aumenta l'imposta Provinciale sulle auto, sulle assicurazioni ecc. e la gente non ce la fa più.
    Ci sono i finanziamenti della fondazione tercas, come se la tercas i soldi li trovasse su Marte, aumentano i tassi sullo scoperto, le commissioni sui fidi accordati, i tassi sui mutui e la gente non ce la fa più.
    E' tutto il sistema che va rivisto.
    Altrimenti gli enti locali continueranno a spendere in opere che le persone non potranno utilizzare, e non potranno pagare le imprese costruttrici mandandole in rovina. L'Italia (ovvero gli enti pubblici) hanno 70 miliardi di debiti verso le imprese private ormai al collasso.
    Quanti altri imprenditori dovranno suicidarsi prima che qualcuno capisca che le cose sono cambiate e stanno cambiando ancora.
    Ma l'importante è fare l'opera, quell'opera, con quel progetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro il mio anonimo, pensi forse che non facendo a Martinsicuro quanto previsto, la provincia abbasserà l'IPT, l'imposta sulle assicurazioni e quant'altro? Pensi forse che la Tercas abbasserà ai martinsicuresi il costo dei mutui che gli stessi andranno a chiedergli? Devi (dovete) capire che quei soldi, comunque sia, verranno investiti sul territorio provinciale (a differenza di noi Tafazzi martinsicuresi, in altri comuni stendono tappeti d'oro pur di prendere quei finanziamenti).
      Per noi cittadini di Martinsicuro l'unica differenza sarà che mentre fino al 8 maggio 2012 avremmo si pagato le imposte ma avremmo finalmente visto quei soldi impiegati sul nostro territorio, adesso quelle imposte le pagheremo lo stesso per fare magari la piscina comunale di Alba Adriatica... Come diceva un noto spot di fine anni 70, "meditate gente, meditate..."

      Elimina
    2. Va bene un blog aperto..ma certe volte viene davvero il dubbio se è corretto far parlare tutti....specialmente chi proprio non ha cognizione di quali siano i procedimenti e gli iter delle cose...pazienza...

      Elimina
  9. E poi non capisco perchè tanto attaccamento a quel progetto.....
    In consiglio comunale ho sentito questa frase "perchè altrimenti Martinsicuro perderebbe la credibilità".
    La domanda è: Martinsicuro, perderebbe la credibilità..... o qualcun altro?!? :-)
    Mi sa tanto che comincio a capire....

    RispondiElimina
  10. E poi non riesco a capire perchè tanto interesse, quasi un'ossessione, per quel progetto,proprio quello e solo quello.
    In consiglio comunale ho sentito questa frase: "perchè altrimenti Martinsicuro perderebbe la credibilità".
    Mi domando.... Perderebbe la credibilità Martinsicuro.....o..qualcun altro?!?

    RispondiElimina
  11. Sembra che a Martinsicuro il problema più importante sia il cinema Ambra e a Vagnoni, da qualche mese a questa parte , interessi solo questo.... Mah!
    Ma i cittadini di Martinsicuro cosa vogliono? Qualcuno li ascolta? O è solo un affare di pochi??

    RispondiElimina
  12. "perplesso", alla luce della mia esperienza di questi anni in cui ho ascoltato tanta gente ti posso dire che la maggior parte delle persone si lamenta di quel rudere in piazza. poi devo dire onestamente che diverse persone ci preferiscono un parcheggio, magari chiedendo che una struttura polifunzionale nasca in altra zona dove c'è più possibilità di accesso con le macchine . Io ho avuto sempre un pensiero diverso: che la ristrutturazione di quella struttura potesse rappresentare l'unico modo per valorizzare il centro del nostro paese attraverso la previsione di servizi che prevedessero l'afflusso di persone di ogni età tutti i giorni dalla mattina alla sera. Spendere soldi pubblici solo per realizzare una sala polifunzionale senza altri spazi avrebbe voluto dire tenere quella struttura chiusa per gran parte dell'anno . Per questo è ambizioso e costoso il progetto e per questo però, riesce ad ottenere i finanziamenti . Poi non vorrei che si pensasse che questo è l'unico problema che ha interessato il sottoscritto e che debba interessare l'amministrazione che ha sicuramente tante cose di cui occuparsi. Io parlo del cinema perchè me ne sono occupato quale delegato alla cultura, come ho parlato del finanziamento per le scogliere di 3 milioni di euro ottenuto in quanto ho seguito l'iter quale delegato al demanio. Sull'estetica, vorrei precisare che, prima di consegnare i lavori, ci sarà una commissione tecnica che potrà apportare anche delle modifiche - sebbene non sostanziali- alle parti interne ed esterne . Certo il discorso dei vetri è stata una idea del progettista che a me non dispiace . Sulla gestione , ripeto , una volta entrata in funziona la sala, la stessa potrà essere anche fonte di reddito con affitto per convegni, conferenze, esibizioni; le relative risorse potranno essere impiegate per la gestione con accordi con associazioni; non solo, ma avremmo la possibilità di entrare all'interno del circuito del teatro stabile d'abruzzo con possibilità di ospitare eventi di rilevanza nazionale; la nostra città non merita forse queste opportunità ? o dobbiamo andare sempre a Teramo, ad Ascoli o s. benedetto del Tronto ? .Certo ci vuole coraggio e impegno. "FT Marinetti" ha colto perfettamente il significato di certi ragionamenti sui finanziamenti: le somme vengono messe in circolazione comunque; non è in ballo la mia credibilità, ci sono amministratori di altri comuni che già stanno alla finestra quando verranno redistribuiti certi finanziamenti che erano nostri. Per quanto mi riguarda, mi spiace solo che un lavoro di anni venga reso vano . Ma ritengo comunque giusto che l'attuale amministrazione faccia le sue considerazioni, ci mancherebbe altro. Lasciamo solo perdere la questione crisi: perchè allora io dico che i lavori che potrebbero partire possono dare occasioni di lavoro anche a società e artigiani locali ai quali va comunque data una opportunità come accade in altri comuni; d'altronde nei momenti di crisi la ripresa dell'economia deve essere aiutata con investimenti pubblici sui territori: è questa la ratio, ad esempio, del fondi fas, la maggior parte dei quali si riferisce a finanziamenti strutturali che, da un lato aiutano gli enti a realizzare infrastrutture strategiche, dall'altro mettono in circolo somme di denaro che aiutano l'economia della regione. E su questo non ci sono dubbi, nessun taglio: la regione abruzzo è stata l'unica regione che è riuscita ad avere "la cassa" di tutti i fondi fas (più di 600 milioni di euro - dato verificabile al CIPE). Noi dobbiamo essere bravi a prenderne il più possibile . (so che sono noioso, ma mi piace confrontarmi con chi si interessa alle questioni della nostra città come gli utenti di questo blog)A presto Massimo Vagnoni

    RispondiElimina
  13. Caro vagnoni ma quando voi avete BLOCCATO il progetto gia avviato dalla sinistra del cinema ambra per un omporto di 1,5 milioni tu dove stavi? Se ci tenevi al cinema ambra potevi portare avanti quel progetto. E non sono di sinistra sappilo

    RispondiElimina
  14. Il popolo si deve divertire ; i romani fecero il Colosseo e non badarono a spese .
    gabriele de santis

    RispondiElimina
  15. Anonimo , informati meglio . Il progetto di 1,5 mil era un preliminare superato dalle normative . Nessun progetto avviato . Nonostante ciò l'ho utilizzato per chiedere finananziamenti alla regione Abruzzo nel 2008 (assessore betti mura) , alla società arcus e alla fondazione . Richieste rimaste senza esito . Verificare quale prova il protocollo in uscita dell'epoca .. Questo a dimostrazione che quella idea non troverà mai canali di finanziamento .. Ma ormai queste sono solo chiacchiere .. Discorso chiuso , andiamo oltre . Massimo vagnoni

    RispondiElimina
  16. Ottenere sovvenzioni esterne ha un effetto positivo sull' economia locale,
    ma in taluni casi questo modo di agire ha generato grandi opere incompiute,
    che nel corso di realizzazione hanno visto decuplicare i costi inizialmente coperti dai finanziamenti previsti.
    e l'ultima cosa di cui ha bisogno il nostro comune e' l'indebitamento per cifre astronomiche,
    oppure ritrovarsi un opera in via di completamento bloccata per anni,
    oppure ancora avere un opera costata milioni, ma esteticamente orrenda e poco funzionale.
    Credo che l'idea di iniziare per piccoli lotti autosufficenti e autosostenibili, sia una scelta
    abbastanza conveniente o perlomeno che ci espone ad un rischio piu' limitato nel corso degli anni.
    Pero' diamo prima la precedenza ad opere effettivamente necessarie, il sovrappasso di via colompo, e il problema erosione.
    il primo riguarda la viabilita' pratica, il lentissimo sistema a quattro sbarre e' diventato oramai l'incubo di ogni automobilista,
    che cerchera' ogni via alternativa pur di sfuggire all' inopportuna sosta obbligatoria difonte ad un passaggio trovato chiuso 8 volte su 10
    il secondo riguarda la tutela del bene comune ovvero presentare ai cittadini e ai turisti una spiaggia pulita, curata e sistemata.
    una citta' decorosa, con un ben lungomare ben sistemato, (senza cacchette di cane) e' un modo di presentarsi ai turisti che vale piu' di mille parole.

    RispondiElimina
  17. Ci sono diversi tipi di problematiche. Alcune riguardano i cittadini, talune altre la politica.
    Il cinema Ambra sembra essere una realta' che attrae piu' una una certa politica, anziche' la cittadinanza.
    In democrazia, il voto espresso dai Martinsicuresi, ha detto che il cinema Ambra non e' una priorita', altrimenti il candidato Vagnoni forse avrebbe vinto le elezioni.
    Bene fa il nuovo sindaco a mettere dei paletti prima di stabilire l'orizzonte politico che si accinge ad intraprendere, in un momento come quello attuale, mi sembra saggio piu' che politicamente corretto.
    Auspico che egli, prima di cementificare un campetto dove giocano i bambini a calcetto, attui una maggiore democrazia partecipativa.
    Se non avere esperienza amministrativa, evitera' l'ennesima incompiuta Italiana, ben venga la verginita' al governo!
    In effetti la campagna elettorale e' finita da un pezzo, e questa decisione della giunta, mi sembra un buon atto di governo.
    Se fossi stato sicuro che avreste inibito l'ennesima colata di cemento fine a se stessa, sarei andato a votare per appoggiarvi.

    RispondiElimina
  18. Al penultimo anonimo: ma vivi a Martinsicuro oppure su un'altro pianeta? Non ti sei accorto che i lavori del sottopasso sono iniziati ormai da tre mesi? Non ti sei accorto che in via Bolzano stanno procedendo a far la via parallela prevista dal progetto delle F.S.?
    La spiaggia pulita e sistemata: ma negli ultimi anni sei andato al mare ai Caraibi? Per quello che è stato consentito (Passero Fratino permettendo) le spiagge sono sempre state pulite e il ripascimento eseguito... se stendere uno strato di sabbia spesso 20 cm per 11 mt di larghezza (questo è quanto consentono di fare i 5000 mtcubi di sabbia acquistati dall'attuale amministrazione) ti sembra presentare una spiaggia curata e sistemata...
    Le cacchette dei cani... mettiamo un controllore dietro ad ogni martinsicurese che ha un cane? Beh, pensandoci bene, quest'ultimo punto si potrebbe realizzare... se usiamo come volontari gli iscritti di Città Attiva, effettivamente...

    RispondiElimina
  19. @ "verginita' al governo!" beh se si continua di questo passo di "vergine" ci resta solo l'olio d'oliva... :-D
    @ "cacchette dei cani" è veramente indecente presentare la città ai turisti con i marciapiedi
    disseminate di escrementi di cani dei soliti padroni ignoti.
    quante sono state le multe elevate dal comando per questo indecoroso aspetto ?
    provo ad azzardare uno zero assoluto ?

    RispondiElimina
  20. "verginita' al governo!" beh se si continua di questo passo di "vergine" ci resta solo l'olio d'oliva... :-D"

    Non mi pare che le liste alternative a cittattiva, fossero reduci dal "ballo delle debuttanti".
    Al di la di questo, dopo meno di un mese dal cambiamento amministrativo della citta',
    mi pare inopportuno imputare ad esso, responsabilita' di ordine civico.
    L'educazione civica e' relativa al popolo non alla giunta.
    Se il popolo sporca e' troppo facile prendersela con chi amministra.
    Questo modo di riferire mi sembra obsoleto e destinato a fallire come le forze che non rappresentano piu', quella piccola minoranza che scagazza e fa piu' puzza della maggioranza che civilmente ci mette una pezza.
    Mi da fiducia che la contrapposizione sia quella che si manifesta qui' nel blog; mi da la speranza che le cose stiano per cambiare davvero!

    RispondiElimina
  21. non buttiamo sempre la cosa in politica, nessuno accusa l'amministrazione
    di quello che dovrebbe essere solo una questione di buona educazione.
    non confondiamo il popolo con la maleducazione di alcuni proprietari.
    responsabilizzare i proprietari degli animali dovrebbe essere un principio valido per tutti.
    tutte le amministrazioni delle piu' grandi citta' prevedono sanzioni per chi lascia escrementi
    di cane sulle strade pubbliche, e non vedo perche' martinsicuro debba fare eccezione.

    RispondiElimina
  22. il cambiamento è già avvenuto ; bisogna attendere i risultati ; ad alba adriatica ed a Monteprandone sono stati un flop; d'altronde non ci si improvvisa amministratori dall'oggi al domani.

    RispondiElimina
  23. Ci sono liste civiche fasulle e liste civiche vere. Se dietro alla lista civica c'è il partito il fallimento è garantito: quando lo capirete sarete fuori tempo massimo.
    Questo paese o riparte dalle cose per il cittadino e con il cittadino o il baratro economico sarà la migliore delle ipotesi.

    RispondiElimina
  24. Pinuccia Camaionilunedì, giugno 18, 2012

    -Come è possibile che ad un blog firmato tutti rispondono con lo stesso nome"ANONIMO"?
    In questo comune c'è poca fantasia nella scelta del nome o sono tutti vigliacchi???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pinuccia Camaionilunedì, giugno 18, 2012

      Scusate!!! Invece di scrivere "una mail" ho scritto "un blog"

      Elimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

Ma alla fine, chi vince?

Chi è il favorito di queste elezioni? Esistono indizi per determinare quale candidato ha migliori chance? Per rispondere a simili domande la cosa migliore da fare è sempre quella di partire dai dati delle precedenti elezioni comunali per trovare analogie utili al ragionamento. Un tuffo nel passato, in pratica.

Elezioni comunali Martinsicuro 1993
Biagio Prosperi: Voti 811
Corsi Giovanni: Voti 540
Vallese Gianfilippo: Voti 2.256
Ignazio Caputi: Voti 4.120
TOTALE Voti Validi: 7.727

Elezioni comunali Martinsicuro 1997
Ignazio Caputi: Voti 2.414
Abramo Micozzi: Voti 2.853
Enzo Pierantozzi: Voti 2.837
TOTALE Voti Validi: 8.104

Elezioni comunali Martinsicuro 2002
Leonilde Maloni: Voti 4.506
Abramo Micozzi: Voti 3.326
TOTALE Voti Validi: 7.832

Elezioni comunali Martinsicuro 2007
Abramo Di Salvatore: Voti 3.259
Paolo Camaioni: Voti 2.540
Mauro Paci: Voti 1.410
Ignazio Caputi: Voti 977
Angelo Moscardelli: Voti 160
Emiliano De Mattheis: Voti 113
Totale Voti Validi: 8.449

Prendendo come punto di riferim…

Il problema di chi vola

Il blog ha ricevuto questa mail.

INIZIO CITAZIONE Ciao, chi vi scrive è un ragazzo di 34 anni di Martinsicuro.
Non sono molto “attivo” nella vita del paese, spesso osservo un po' rassegnato gli eventi aspettando che qualcosa finalmente cambi.
Non sono molto attivo nella vita sociale di Martinsicuro ma mi dedico assiduamente ai miei sport: la moto ed il volo. Si, avete capito bene, sono uno di quelli che svolazza in lungo ed in largo sopra la spiaggia di Martinsicuro appeso a quella specie di lenzuolo con quel ventolone un po' rumoroso. Insieme a me ci sono altri amici, padri di famiglia, scapoli incalliti o più semplicemente appassionati di volo, persone che dedicano il loro poco tempo libero alla pratica di questo sport cosi bello e particolare.
Potrei raccontarvi per ore delle mille avventure nei cieli del centro Italia, potrei descrivervi alcune cose che solo dall'alto si riescono a vedere e forse potrebbe essere l'occasione per far passare un brutto quarto d'ora …

Tutte le preferenze delle comunali martinsicuresi 2012

Dato che ogni analisi, a quest'ora ed alla fine di una giornata come questa, sarebbe parziale e sommaria rimandiamo a domani osservazioni più lucide e fredde. Intanto annotiamo qui i dettagli delle preferenze.


CITTA’ ATTIVA – CAMAIONI 
Stefano Ciapanna 308 Andrea D’Ambrosio 276 Massimo Corsi 163 Marco Ceci 99 Paolo Cistola 68 Sandro De Angelis 111 Olivo De Cesaris 135 Orlando Di Paolo 172 Giulio Eleuteri 157 Boris Giorgetti 133 Silvano Lupacchini 84 Federico Nardi 94 Roberto Prosperi 86 Roberta Spinosi 43 Debora Vallese 102 Sandro Ventresca 73 Solo lista 579
CAMBIAMO INSIEME – BUONASPEME  Gianni Alessandrini 62 Giorgio Anedda 138 Simona Antonini 267 Concetto Benizi 114 Giuseppe Capriotti 183 Gianni Carbone 108 Dante Cicchi 132 Amalia Cocchini 92 Guido D’Ascanio 91 Daniela De Luca 70 Elisa Foglia 76 Marco Foglia 86 Marco Massetti 164 Mauro Paci 111 Massimo Pulcini 108 Paolo Verdecchia 124 Solo lista 390
PROGETTO COMUNE – VAGNONI  Giuseppina Camaioni 173 Marco Bruno Cappellacci 171 Go…