Passa ai contenuti principali

I pugni

Ecco, questa cosa dei "corsi gratuiti di kick-boxing" per ragazzi di quattordici anni è davvero una cosa da poveretti.

Commenti

  1. una volta si insegnava educazione civica... si vede proprio che siamo in un'altra società

    RispondiElimina
  2. Questa cosa conferma la mia teoria: molti bambini, se fossero orfani, avrebbero migliori possibilità.

    Invece di insegnare educazione civica, le buone maniere, i "valori di un tempo", insegniamo ai nostri giovani l'autodifesa. UNA VERGOGNA E UNA DICHIARAZIONE DI FALLIMENTO DA PARTE DI UNA GENERAZIONE CHE NON SMETTE DI FARE DANNI.

    RispondiElimina
  3. Concordo con M.C. bisogna prima di tutto insegnare la buona educazione.
    Le nostre nonne dicevano alle signorine perbene,
    figlia mia, non uscire la notte che c'e' gente cattiva !
    e mai fu' detta verita' piu' giusta !
    ----
    L'autodifesa del kakate' e' solo un illusione.
    La prudenza innanzittutto e' la sola arma afficace
    nel prevenire aggressioni e rapine.
    La falsa sicurezza e la fiducia in persone sbagliate
    porta poi ai tristi fatti di cronaca recente.

    RispondiElimina
  4. Sembra un episodio di "Father e Son" de "I soliti idioti". Andate su youtube e fatevi due risate.

    RispondiElimina
  5. Sono andato e mi sono fatto una risata, ma allo stesso tempo rifletto sulla drammatica verità di questo video... che poi viene ripreso nel film Qualunquemente.
    Chi propone questi corsi, oltre a fare business 8è il loro lavoro), sfrutta lo stato d'animo attuale di molte persone: paura, insicurezza e, in alcuni casi, terrore.
    Trasferire queste paure sui figli vuol dire tarpare loro le ali... consegnare "la strada" ai furbi e ai delinquenti, e scoprire poi che anche se rendessimo le nostre case delle "fortezze" non saremo mai al sicuro 8la cronaca di Roma è piena di famiglie sequestrate in casa).
    Costruiamo invece una società libera e consapevole, attenta al territorio e capace di guardare l'inesistente.

    RispondiElimina
  6. Sono d'accordo con tutte le opinioni espresse fino a questo momento, aggiungo che in un quadro come l'attuale i ragazzi di 14 anni utilizzerebbero il kick-boxing più per menarsi tra coetanei che per difendersi dai balordi di cui brulica la nostra città.

    RispondiElimina
  7. L'autodifesa migliore e' la prudenza.
    che non significa non uscire di casa,
    ma che significa essere accorti e previdenti.
    Le mamme di un tempo dicevano alle figlie femmine,
    stai attenta, non uscire di notte con gente strana !
    e' mai fu' detta verita' migliore.

    RispondiElimina
  8. L'autodifesa migliore in
    una società superficiale inizia
    anche dallo scrivere bene.

    RispondiElimina
  9. L'ultimo dei problemi in una societa'
    superficiale e scrivere bene.

    RispondiElimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

La questione delle deleghe all'opposizione

La consegna delle deleghe, poi rifiutate, ad Antonini e Vagnoni hanno generato una interessante discussione a seguito del post precedendete.

Mi spiace che una scelta personale come la mia, venga vista ancora come frutto di logiche di partito o di ragionamenti della vecchia politica, da parte di persone che sicuramente non mi conoscono.
In verità le deleghe offerte ritengo abbiano altre logiche ben meno nobili rispetto a quello che vogliono far sembrare . Non entrerò in merito a ciò che penso io sulla iniziativa, ma chiarisco il perchè della mia rinuncia (se può interessare). Dopo che in campagna elettorale hanno buttato su di me solo fango, dopo che per cinque anni mi hanno dipinto come amministratore incapace criticando costantemente il mio operato nei diversi settori di cui mi occupavo (ivi compresa la cultura), dopo che hanno ripetuto fino all'infinito di essere i più bravi in tutto, non mi pare coerente oggi la richiesta della maggioranza, nè lo sarebbe stata una…

Elisa Foglia e gli hobbisti della politica

Elisa Foglia, il candidato sindaco del PD, appare incerta, fragile ed incapace di tenere testa a due locomotive lanciate a gran velocità come Camaioni e Vagnoni.
Tuttavia, potrebbe essere la vera sorpresa di questa tornata elettorale, qualora Città Attiva fosse troppo affossata dalla presenza dei 5 Stelle e la destra non riuscisse a trovare i voti per passare al primo turno. Anche se remota l'eventualità di un ballottaggio tra Vagnoni e Foglia si può ancora tenere tra gli scenari possibili.
Le due liste del PD sono corte e poco assortite e con ancora una presenza di vecchi mestieranti della politica locale che a questo punto della loro vita hanno preso la campagna elettorale come un hobby da portare avanti tanto per tenersi attivi.
La loro presenza ha indebolito da subito la figura del candidato Sindaco e certamente ha tenuto fuori parecchi nomi nuovi che senza di loro non avrebbero esitato a schierarsi sotto il simbolo del Partito Democratico, però ha garantito l'esperienza …

Vivere a Martinsicuro

Offriamo un punto di contatto a Susanna.
INIZIO CITAZIONE
Buonasera ho acquistato una casa a martinsicuro e mi piacerebbe conoscere un pò questa città parlando con chi ci vive e ci lavora già. Anche perchè mi sembra di capire che di "problemini" ce ne sono abbastanza. Il mare e il sole sono stupendi, il resto si può migliorare.
Grazie Susanna
FINE CITAZIONE