Passa ai contenuti principali

Dopo la pioggia

Sicuramente ricorderemo per qualche tempo il 2 marzo. Piogge torrenziali si sono abbattute nelle nostre zone ed anche se Martinsicuro non ha riportato seri danni le località limitrofe non sono state altrettanto fortunate. Ecco una galleria utile per farsi un'idea su ciò che è accaduto.

Commenti

  1. Tutta colpa dell'imprevedibilita' della natura o ci sono state responsabilita' umane frutto di anni e anni di non curanza dei torrenti, degli scoli e di omesse misure di prevenzione per eventi di questo tipo che gia' avevano flagellato il territorio?
    saluti a presto

    RispondiElimina
  2. Vedere queste immagini, addolora fortemente qualsiasi persona.
    L'unica cosa che, nè i temporali, e nemmeno le piene del tronto riescono a portano via, è il depuratore.
    Penso che all'incontrario, molte persone e tra questi i residenti del quartiere tronto, ne sarebbero felici.

    RispondiElimina
  3. con la speranza che dopo lo costruiscono, lontano dalle abitazioni?
    Ma questi riescono a fare peggio.

    RispondiElimina
  4. Peccato che poi, insieme al depuratore, il Tronto si porterebbe via anche un pò di residenti del quartiere... Come si dice, buttiamo il bambino con tutta l'acqua sporca...
    Mi domando come c...o vi vengano in mente certi pensieri... la mamma degli stolti è sempre incinta!

    RispondiElimina
  5. Se i nuovi emergenti continuano a versare tonnellate
    di CO2 in atmosfera, sarà anche peggio !
    e con il nuovo sottopasso di via colombo,
    in caso di tempesta restiamo pure isolati !

    RispondiElimina
  6. Ha ragione l'ultimo anonimo. Se i nuovi emergenti continuano a versare tonnellate di CO2 in atmosfera si formerà una nuvola fantozziana che stagnerà su Martinsicuro. E sarà anche peggio. Con il nuovo sottopasso di via Colombo potremmo rimanere bloccati. Che fare? Che fare?

    Complimenti per l'analisi logica e coerente.

    RispondiElimina
  7. basta che una piena del Tronto, porti via solo il depuratore, e ne saremmo enormemente felici.
    Non ho capito perchè insieme al depuratore dovrebbe portar via anche un po di residenti, è questo il messaggio che si vuol far passare?

    RispondiElimina
  8. Per il penultimo anonimo della nuvola fantozziana,
    si vadi a studiare le mappe dell' inquinamento globale.
    che fare ? magari prevedere nel progetto del nuovo sottopasso,
    adeguate pompine di sollevamento ?
    Poi non vi lamentate, che se trabocca il depuratore,
    finiremo tutti nella cacca !

    RispondiElimina
  9. Gli eventi meteorologici che cadono sul bacino del fiume Tronto non si possono prevedere con esattezza ma hanno comunque una certa ricorrenza temporale – diciamo circa 20-30 anni. Sicuramente non centrano un tubo le sciocchezze della CO2 e altre minchiate del genere. Quello che è evidente dopo il ’92 e dopo il 2 marzo 2011 è che lo spazio che il fiume ha a disposizione non è sufficiente. In queste occasioni il fiume si ingrossa e non riesce a riceve più i contributi dei vari fossi minori che si trovano nel lato marchigiano e lato abruzzese.
    Se si vogliono salvaguardare le vite umane e le attività produttive della vallata si deve dare più spazio al fiume e mantenere puliti i corsi d’acqua.
    Vediamo se l’attuale classe politica e dirigente nei vari comuni, provincie, regioni e enti competenti riesce a tutelare la vallata del Tronto. Ci sono stati forse meno danni che nel ’92 ma molte ditte hanno avuto ingenti danni, così come i privati. Dall’alluvione del ’92 sono passati già 19 anni e la situazione è rimasta più o meno invariata. Non che non ci siano stati interventi. Ma oggi marzo 2011 risultano inadeguati e in alcuni casi peggiorativi. I tentativi fatti finora sono falliti.
    Sulle altre sciocchezze e speranze scritte sul depuratore, da chi si augura che una piena se lo porti via, non mi pronuncio. Evidentemente il tizio pensa di avere un telecomando e tele-guidare la piena a suo piacimento. Evita di scrivere. Se non hai idee non scrivere.

    RispondiElimina
  10. CO2 e altre sciocchezze :
    http://en.wikipedia.org/wiki/Global_warming
    che poi, a pensarsi molte opere pubbliche, ci hanno messo
    "gianni e pinotto", questo è pure vero.

    RispondiElimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

Ma alla fine, chi vince?

Chi è il favorito di queste elezioni? Esistono indizi per determinare quale candidato ha migliori chance? Per rispondere a simili domande la cosa migliore da fare è sempre quella di partire dai dati delle precedenti elezioni comunali per trovare analogie utili al ragionamento. Un tuffo nel passato, in pratica.

Elezioni comunali Martinsicuro 1993
Biagio Prosperi: Voti 811
Corsi Giovanni: Voti 540
Vallese Gianfilippo: Voti 2.256
Ignazio Caputi: Voti 4.120
TOTALE Voti Validi: 7.727

Elezioni comunali Martinsicuro 1997
Ignazio Caputi: Voti 2.414
Abramo Micozzi: Voti 2.853
Enzo Pierantozzi: Voti 2.837
TOTALE Voti Validi: 8.104

Elezioni comunali Martinsicuro 2002
Leonilde Maloni: Voti 4.506
Abramo Micozzi: Voti 3.326
TOTALE Voti Validi: 7.832

Elezioni comunali Martinsicuro 2007
Abramo Di Salvatore: Voti 3.259
Paolo Camaioni: Voti 2.540
Mauro Paci: Voti 1.410
Ignazio Caputi: Voti 977
Angelo Moscardelli: Voti 160
Emiliano De Mattheis: Voti 113
Totale Voti Validi: 8.449

Prendendo come punto di riferim…

Vivere a Martinsicuro

Offriamo un punto di contatto a Susanna.
INIZIO CITAZIONE
Buonasera ho acquistato una casa a martinsicuro e mi piacerebbe conoscere un pò questa città parlando con chi ci vive e ci lavora già. Anche perchè mi sembra di capire che di "problemini" ce ne sono abbastanza. Il mare e il sole sono stupendi, il resto si può migliorare.
Grazie Susanna
FINE CITAZIONE

La questione delle deleghe all'opposizione

La consegna delle deleghe, poi rifiutate, ad Antonini e Vagnoni hanno generato una interessante discussione a seguito del post precedendete.

Mi spiace che una scelta personale come la mia, venga vista ancora come frutto di logiche di partito o di ragionamenti della vecchia politica, da parte di persone che sicuramente non mi conoscono.
In verità le deleghe offerte ritengo abbiano altre logiche ben meno nobili rispetto a quello che vogliono far sembrare . Non entrerò in merito a ciò che penso io sulla iniziativa, ma chiarisco il perchè della mia rinuncia (se può interessare). Dopo che in campagna elettorale hanno buttato su di me solo fango, dopo che per cinque anni mi hanno dipinto come amministratore incapace criticando costantemente il mio operato nei diversi settori di cui mi occupavo (ivi compresa la cultura), dopo che hanno ripetuto fino all'infinito di essere i più bravi in tutto, non mi pare coerente oggi la richiesta della maggioranza, nè lo sarebbe stata una…