Passa ai contenuti principali

Disinteressati no

Presentata l'associazione culturale "martinbook".

Commenti

  1. La cultura è sempre un ottima cosa,
    Però prima, molti martinsicuresi avrebbero bisogno
    di un lungo corso propedeutico di buona educazione.
    Just for example...
    - La turbo-signorina non può tentare di investire
    una persona solo perchè gli dà fastidio rallentare.
    - In via Leopardi, e in tante altre vie,
    molti ancora non hanno capito che è senso unico.
    Inutile percorrere tutta la strada controsenso,
    per immettersi in via Roma.
    Ok inutile insistere, in una città dove taluni
    cartelli stradali vengono piantati solo per far
    favori agli amici degli amici, il resto è tutta
    una logica conseguenza !

    RispondiElimina
  2. Tutti sanno che non si tratta di -giovani volenterosi- ma semplicemente di persone che hanno degli scopi e neppure tanto nascosti. Ormai per fare qualcosa per il paese bisogna sempre avere un tornaconto. Ci hanno insegnato così.

    RispondiElimina
  3. Vorrei che l'anonimo mi spiegasse quale sarebbe il mio tornaconto personale, perchè se lui lo sapesse cercherei di seguire le sue indicazioni. Grazie!

    RispondiElimina
  4. Senza pensare male, mi sembra improprio che l'associazione si chiami come la manifestazione di punta dell'amministrazione.
    L'una cancella l'altra?!? i fondi a cui si attinge sono gli stessi?!? L'associazione si dovrà accodare alle altre associazioni per ottenere i fondi dall'amministrazione o avrà una "corsia" preferenziale?!?
    Ripeto, il fatto che si chiami come la manifestazione voluta da Vagnoni suscita più di un dubbio...

    RispondiElimina
  5. Buonasera a tutti,
    per M.C. l'Associazione non sostituisce gli organizzatori e gli ideatori del Martinbook Festival (che rimangono il Comune di Martinsicuro e la casa editrice Di Felice Edizioni, come l'anno scorso) ma si aggiunge ad essi come terzo organizzatore(lo dimostra il fatto che come presidente dell'associazione c'è la sottoscritta che è cofondatrice del festival). La nascita dell'Associazione è stata pensata come una possibilità in più per far crescere questa manifestazione, nella speranza che continui indipendentemente dal colore politico e dalla disponibilità degli amministratori, un modo per coinvolgere maggiormente tutti coloro che credono in questo progetto.

    Cordiali saluti
    Valeria Di Felice
    (Presidente Martinbook ed editrice Di Felice Edizioni)

    RispondiElimina
  6. Salve, comprendo le ragioni che sono alla base dell'associazione, del resto sono le intenzioni della maggior parte delle associazioni esistenti sul territorio.
    Il problema si pone nel momento in cui, e nella sua dichiara palesemente, che L'associazione Martinbook è il terzo componente dell'organizzazione del Martinbook Festival e quindi, mi scusi ma non posso fare a meno di pensarlo, si pone in maniera favorevole, in quanto a disponibilità di contributi da parte di Questa amministrazione, rispetto alle altre associazioni, proloco e quant'altro presenti sul territorio. Questa non mi sembra una cosa corretta.
    E aggiungo che, proprio per il fatto che l'associazione sia una costola del "gruppo" di Vagnoni, si è creata la condizione che vi taglierà le gambe nel momento in cui in amministrazione andrà un partito diverso dal PDL.
    Ci tengo a precisare che non ho nulla contro la nascita di realtà in grado di "elevare" il grado di cultura di questo paese, ma è il modo, i tempi e le coincidenze di persone più o meno interessate a farmi dire che la cosa genera più di un dubbio.

    RispondiElimina
  7. Il mondo della narrativa e della poesia è quanto di più
    distante dalla mia formazione tecnologica possa esistere,
    ma in ogni caso ben vengano associazioni che promuovono
    un innalzamento della nostra cultura e della nostra conoscenza.
    @ M.C. caro M.C. se tanto mi dà tanto, finiremo per
    punire più severamente il maltrattamento di fuffy
    piuttosto che del nostro vicino di casa.
    W il Nucleare, dove solo i forti e coraggiosi Uomini,
    non hanno paura, il resto lasciamolo alle signorine.

    RispondiElimina
  8. Salve a tutti,
    vorrei aggiungere due parole in più sulla neonata associazione.
    Innanzitutto gli obiettivi che ci siamo posti vanno ben oltre il Martinbook Festival, evento chiaramente di punta per noi.
    L'idea che è alla base di questa associazione è quello di poter attrarre risorse umane ed economiche attraverso il coinvolgimento attivo di privati e aziende, senza dover ricorrere pertanto a soldi pubblici per finanziare le nostre iniziative.
    Il vero male di questo paese è la mancanza di cultura. E non stiamo parlando di manifestazioni culturali ma di cultura di condivisione,di collaborazione, di spirito di gruppo, di voglia di cambiare le cose lottando tutti insieme verso un obiettivo comune.
    Su questo vogliamo lavorare sperando di coinvolgere più persone possibili.
    Sarò un pazzo, un utopista non lo so, ma spesso faccio le 3 per lavorare a questo progetto e alzarsi la mattina vi assicuro che è dura...
    Tutto questo senza percepire un soldo e senza mai aver pensato di farlo(a differenza di quello che può pensare l'anonimo)
    Le chiacchiere non mi appartengono preferisco fare piuttosto che criticare.
    Un caro saluto a tutti.
    MATTEO BIANCHINI

    RispondiElimina
  9. Forse caro M.C. non le è chiara la differenza tra il "dare il patrocinio", "dare contributi" ed "essere organizzatore". L'associazione non riceve alcun contributo economico dal comune, così come non lo ha ricevuto la mia casa editrice l'anno scorso. Semmai noi diamo il nostro contributo per l'organizzazione di eventi, sito internet, ecc. (a titolo gratuito, anzi se proprio la vogliamo dire tutta rimettendoci anche di tasca propria... anche se lo rifarei perchè credo in questo progetto e lo porterò avanti nonstante i commenti di alcuni anonimi "disinteressati" o presunti tali).

    Valeria Di Felice

    RispondiElimina
  10. L'iniziativa culturale è sempre un'ottima occasione
    per migliorare la nostra società, già provata da
    una grande immigrazione selvaggia, che spesso
    ha portato più problemi che soluzioni.
    La cultura non è nè di destra nè di sinistra,
    eppoi se si vuole cercare il pelino negli uovi,
    ci sono ben altri finanziamenti che lasciano più
    di qualche dubbio.

    RispondiElimina
  11. Spero che sia come dite voi, ma rimango con i miei dubbi fino a prova contraria.
    Di sicuro c'é che in 20 anni di esperienza lavorativa e anche di volontariato nel sociale, ho incontrato poche persone lavorare gratis e senza secondi fini. Purtroppo sono costretto da quello che accade nel nostro comune a pensar male su ogni cosa che nasce da certi personaggi (di certo non lei dato che non la conosco) che più volte hanno dimostrato di lavorare per il proprio tornaconto snobbando totalmente i cittadini, figuriamoci se posso credere che li voglia elevare culturalmente.

    RispondiElimina
  12. M.C. (e tutti gli altri che già si sbracciano a elargire critiche a priori) perchè non vi iscrivete all'associazione così potrete vedere (e giudicare) dall'interno le iniziative che verranno organizzate? L’associazione è aperta a tutti e anzi ha bisogno delle idee e della partecipazione di quanta più gente possibile per i progetti che si è prefissa di realizzare. Potrete così esprimere i vostri dubbi e critiche (o magari chissà, anche ricredervi), avendo una conoscenza diretta dello stato delle cose, non semplicemente parlando sulla base di un sfiducia che sembra sia automaticamente d’obbligo per qualsiasi novità che nasce a Martinsicuro.

    RispondiElimina
  13. povero bianchini è dappertutto.... ha iniziato mille cose con altrettanti annuci "a reti unificate" e non ne ha portata avanti nemmeno una...... se poi ci mettimo pure che per lavoro piazza il nome di cocalo su ogni iniziativa che gli passa a tiro è normale che simpatico a tutti non può stare ma in particolare è scontato che non suscita affidabilità.... però il problema non è lui dai!!!

    RispondiElimina
  14. il mio odio Bianchini! E' in realta' un grido di affetto che lui ed io conosciamo bene e che ci rivolgiamo sempre! Le sue iniziative sono molteplici e originali. E' vero! E' il suo lavoro, ma ciò non toglie che almeno lui si impegna a movimentare il sociale in città. Purtroppo le critiche e ancor più l'immobilismo dei cittadini fanno crollare queste iniziative.

    Mi auguro che in futuro ci siano 10, 100, 1000 persone come lui e che questo clima di diffidenza verso le persone che si impegnano senza ricavarci nulla sia finalmente sotterrato!

    in fede.
    Giancaspro Michele

    RispondiElimina
  15. Caro anonimo il problema è la gente come te che sa solo criticare l'operato degli altri, passando tanto tempo prezioso a scrivere su questo blog piuttosto che a provare a fare qualcosa.
    Trovati qualcosa da fare di utile per la comunità poi potrai rivolgermi la parola.

    RispondiElimina
  16. Quardate che il problema stà in un fatto che non appartiene più (peccato) a questa società: LA PERSEVERANZA.
    Io non conosco Bianchini, ma il fatto che abbia iniziato mille attività e non ne ha portata in fondo una, lo annovera tra i tanti che fanno le cose sull'onda delle emozioni... La mia non è una critica specifica alla persona, ma un dato di fatto che è alla base del fallimento di tante iniziative locali (e oltre).
    Movimentare il sociale è facile, ma provate a condurlo alla meta? Qual'é l'obiettivo alla base di tante, o una, di queste iniziative?
    Ringrazio per l'invito ad iscrivermi all'associazione, ma il tempo a mia disposizione non me lo permette, spero di essere smentito dai fatti a primavera 2012: auguri!

    RispondiElimina
  17. PS aggiungo che l'associazione è apolitica (i membri del direttivo sono di partiti diversi) una ragione in più per credere che noi non siamo, come è stato detto, "una costola di Vagnoni" che, tra le altre cose, ho il "dovere morale" di ringraziare di cuore perchè è uno dei pochi che ha creduto fino in fondo in questo progetto e lo dimostra con i fatti non con le parole.

    Valeria Di felice

    RispondiElimina
  18. Per concludere, le iniziative che ho messo in essere per Martinsicuro sono il sito cittadimartinsicuro che ancora esiste, anzi sto preparando il nuovo sito pertanto è in manutenzione, e la Repubblica Marinara che esite tuttora, anche se è vero che per vari impegni questo inverno è stata poco attiva, ma ripeto è viva e presto ci faremo sentire con importanti appuntamenti. Poi se mi volete attaccare gratuitamente continuate a farlo, non ho nessun problema!

    RispondiElimina
  19. Mi associo a Valeria Di Felice ribadendo la mia più profonda stima per Massimo Vagnoni, persona disponibile e intellettualmente onesta e capace. Fossero tutti come lui questo paese avrebbe risolto già tanti problemi.

    RispondiElimina
  20. .....amen.. Ragazzi, nessuno nega che Vagnoni può essere capace, intanto aspettiamo che lo dimostri, non è certo organizzando una manifestazione che tutti hanno visto e che lui stesso ha giudicato da migliorare spendendo 32.000 euro pubblici che lo si dimostra o, mentre si predica che si vuole lavorare per il teritorio, regalando 20.000 euro a una Associazione di Ortona per organizzare uno scempio di esposizione giudicata dai più scialba e fatta male che lo si dimostra. Riguardo all'onestà intellettuale vi chiedo di leggere le carte di varie scelte fatte dall'amministrazione di cui lui è parte integrante (lo so, anche a voi dirà sempre che lui non è d'accordo con le scelte che fanno i suoi colleghi e che purtroppo deve fare buon viso a cattivo gioco...certo sarebbe il caso cominciaste a chiedervi anche voi chi favorisce questo..cattivo gioco) prima di esprimere concetti così profondi.
    La nascita di Associazioni quale questa (anche se dovete riconoscere che il nome non è stata una scelta di marketing azzeccatissima, o meglio, lo è stata se partiamo dal presupposto che le uscite sulla stampa odierne e quelle future, dovranno far pensare immediatamente alla manifetazione fatta nascere dal consigliere di cui sopra) può e deve sempre essere accolta come positiva in prospettiva.
    Non si può che augurarvi buon lavoro, nella speranza che l'Associazione cresca e che svolga il lavoro per cui è nata (certo molti malignano che è nata per tirare la volata al Consigliere Vagnoni alle prossime elezioni ma lo sapete, c'è tanta gente maligna dalle nostre parti che crede che a pensar male si fa peccato ma di solito ci si azzecca ..non fateci caso, l'onestà intellettuale è merce rara dalle nostre parti), sicuramente fare critiche a priori non serve, i cavalli da corsa si giudicano all'arrivo, non alla partenza.
    Un'ultima considerazione, riguardo agli ultimi commenti di Bianchini e della Di Felice, dichiararsi apolitici e fare le dichiarazioni fatte stride un pò, naturlamente questa è una sensazione personalissima. Purtroppo di uomini e donne che hanno amministrato Martinsicuro "come lui" ce ne sono stati tanti...e i problemi che sono rimasti irrisolti li vivete anche sulla vostra pelle....se qualcuno di voi ha poi dei bambini, non dovrebbe preoccuparsi di lodare certe scelte ma impegnarsi per convincerlo che se la sua maggiornaza fa scelte che danneggiano il territorio (la cultura è importante ma un territorio sano dove diffonderla è fondamentale) dovrebbe impegnarsi a che non succeda più e non sentirsi giustificato e gratificato solo perchè dichiara di chiedere 10.000.000 di euro di finanziamento che sa benissimo non arriveranno mai per portare alla luce gli scavi di castrum truentum o perchè si è auto proclamato paladino della cultura martinsicurese.
    Voi che non siete una sua costola ma che comunque vi sentite moralmente in dovere di ringraziarlo, fateglielo capire, la sua protervia e i suoi paraocchi gli impediscono di valutarne le conseguenze.
    Buon lavoro

    RispondiElimina
  21. Se comparirà il marchio del negozio per cui lavori ad occupare gratuitamente uno spazio pubblicitario su cartelloni e manifersti degli eventi di Martinsicuro (come già successo) sapremo a chi rendere grazie. Buon divertimento.

    RispondiElimina
  22. Caspita! Ero quasi sul punto di iscrivermi al Bianchini Fans Club, ma quando ho letto l'ultimo versetto della vagnoneide postato alle 13.01 mi sono cadute le braccia. Ma a quell'ora non si dovrebbe essere a tavola?

    RispondiElimina
  23. si potrebbe firmare la persona che ognivolta fa commenti sulla viabilità a Martinsicuro e sui favolosi centauri, vorrei conoscerla. Trovo abbia idee interessanti.

    RispondiElimina
  24. cioè praticamente per questo tipo il problema è la buana educazione in strada, dalla Viabilità discende tutto il resto. E' un mito, rinchiudetelo.

    RispondiElimina
  25. Una volta in una trasmissione ascoltavo il responsabile dell'ufficio entrate di Parigi che raccontava questo fatto: "ogni giorno, recandomi al lavoro, percorrevo la stessa strada e ogni volta notavo un auto parcheggiata male. Mi sono detto che se quel tipo parcheggiava male aveva scarso senso civico, e molto probablmente evade anche le tasse.
    Ho predisposto un controllo ed ho avuto la conferma ai miei pensieri: era un evasore."
    Non penso che la maleducazione stradale sia il male assoluto, ma è un chiaro segno che il rispetto per gli altri e il senso civico, sulle nostre strade, è SCARSISSIMO.

    RispondiElimina
  26. Direi che M.C. ha ragione da vendere,
    Io non sono contrario ai "centauri" anzi,
    anch'io ho avuto moto molto potenti (ZX10R)
    pero' non mi sono mai sognato di fare "sparate"
    dentro le vie residenziali della citta'.
    se vuoi correre e tirare la moto, ci sono altre strade,
    (cosciente che in ogni caso la guida pericolosa e' sanzionabile)
    praticamente disabitate, e che se ti schianti, almeno
    non coinvolgi altra gente.
    altriemnti a mali estremi estremi rimedi,
    firmeremo una petizione popolare per istallare rallentatori artificiali.

    RispondiElimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

Ma alla fine, chi vince?

Chi è il favorito di queste elezioni? Esistono indizi per determinare quale candidato ha migliori chance? Per rispondere a simili domande la cosa migliore da fare è sempre quella di partire dai dati delle precedenti elezioni comunali per trovare analogie utili al ragionamento. Un tuffo nel passato, in pratica.

Elezioni comunali Martinsicuro 1993
Biagio Prosperi: Voti 811
Corsi Giovanni: Voti 540
Vallese Gianfilippo: Voti 2.256
Ignazio Caputi: Voti 4.120
TOTALE Voti Validi: 7.727

Elezioni comunali Martinsicuro 1997
Ignazio Caputi: Voti 2.414
Abramo Micozzi: Voti 2.853
Enzo Pierantozzi: Voti 2.837
TOTALE Voti Validi: 8.104

Elezioni comunali Martinsicuro 2002
Leonilde Maloni: Voti 4.506
Abramo Micozzi: Voti 3.326
TOTALE Voti Validi: 7.832

Elezioni comunali Martinsicuro 2007
Abramo Di Salvatore: Voti 3.259
Paolo Camaioni: Voti 2.540
Mauro Paci: Voti 1.410
Ignazio Caputi: Voti 977
Angelo Moscardelli: Voti 160
Emiliano De Mattheis: Voti 113
Totale Voti Validi: 8.449

Prendendo come punto di riferim…

Vivere a Martinsicuro

Offriamo un punto di contatto a Susanna.
INIZIO CITAZIONE
Buonasera ho acquistato una casa a martinsicuro e mi piacerebbe conoscere un pò questa città parlando con chi ci vive e ci lavora già. Anche perchè mi sembra di capire che di "problemini" ce ne sono abbastanza. Il mare e il sole sono stupendi, il resto si può migliorare.
Grazie Susanna
FINE CITAZIONE

La questione delle deleghe all'opposizione

La consegna delle deleghe, poi rifiutate, ad Antonini e Vagnoni hanno generato una interessante discussione a seguito del post precedendete.

Mi spiace che una scelta personale come la mia, venga vista ancora come frutto di logiche di partito o di ragionamenti della vecchia politica, da parte di persone che sicuramente non mi conoscono.
In verità le deleghe offerte ritengo abbiano altre logiche ben meno nobili rispetto a quello che vogliono far sembrare . Non entrerò in merito a ciò che penso io sulla iniziativa, ma chiarisco il perchè della mia rinuncia (se può interessare). Dopo che in campagna elettorale hanno buttato su di me solo fango, dopo che per cinque anni mi hanno dipinto come amministratore incapace criticando costantemente il mio operato nei diversi settori di cui mi occupavo (ivi compresa la cultura), dopo che hanno ripetuto fino all'infinito di essere i più bravi in tutto, non mi pare coerente oggi la richiesta della maggioranza, nè lo sarebbe stata una…