Passa ai contenuti principali

Solo soldi

La Tercas darà al Comune di Martinsicuro 54 mila euro da investire sul museo che dopo l'inaugurazione ha vissuto solo momenti precaria progettualità e scarsa integrazione nei percorsi didattici delle scuole. Ci rivediamo qui quando i soldi saranno stati spesi per vedere com'è andata stavolta.

Commenti

  1. orologio svizzerolunedì, gennaio 24, 2011

    Magari non servirà a cambiare i termini del problema ma la cifra che si è accollata la Tercas è pari a 34 mila euro e non a 54 mila.
    Si tratta semplicemente di leggere le carte con maggiore attenzione.

    RispondiElimina
  2. anche la BCC-banca Picena truentina dava un qualcosa al Comune quando gestiva la Tesoreria.
    intendiamoci una volta per tutte , se ne devono andare via .

    RispondiElimina
  3. Off topic di politica nazionale e internazionale. Nel fine settimana, tra i blog che seguo, ho trovato un link ad una intervista a Claudio Celani (movisol.org). Consiglio l'ascolto dell'intervista a chiunque interessa almeno uno dei punti sotto indicati. Argomenti toccati nell'intervista:

    - 200-300 milioni di euro spesi ogni anno per intercettazioni al pres. del consiglio (alle sue frequentazioni); come mai tutte queste energie (persone, tecnologie e risorse)?
    - l'attuale crisi economica è una crisi del sistema finanziario bancario transatlantico (Usa e Europa);
    - disintregrazione dell'euro?
    - l'euro è nato per una scelta geopolitica: è stato un accordo per la riunificazione delle germanie in cambio della rinuncia al marco tedesco (accordo Francia-Germania in primis);
    - proposta, dell'economista Paolo Savona, di un dibattito nazionale per un piano B di uscita dell'euro (nel caso un giorno dovesse servire, meglio non farsi trovare impreparati);
    - il giornalista Nuzzi su Libero, ipotizza che una mano politica internazionale è la regia delle odierne vicende politiche per destabilizzare il governo italiano (E PER RE-INSEDIARE AMICI POLITICI O TECNICI, POSSIBILMENTE SENZA ELEZIONI);
    - esiste una corrente politica internazionale che cerca la destabilizzazione dell'area mediterranea (a due passi dall'Italia ... Albania, Tunisia, Algeria); approfittando dell'inflazione derivante dal predominio della finanza sul'econimia reale, puntano al caos;
    - il governo Berlusconi è meglio di Silvio Berlusconi: 1) ha impedito il saccheggio del welfare italiano per il salvataggio del sistema bancario (come hanno fatto invece altri paesi europei) con i tremonti-bond offerti dal tesoro alle banche italiane ovvero debito pubblico in cambio di investimenti produttivi e controllo degli investimenti da parte dei prefetti(proposta che in realtà ha avuto poche adesioni da parte delle banche - MI MANCA UNA FACCINA DI STUPORE DA INSERIRE); 2) riapertura del dibattito sul nucleare, visto come necessario per un'indipendenza energetica nazionale;
    - sulla secessione italiana (vedi Lega Nord): l'economista tedesco Friedrich List consigliava già nell'800, come Machiavelli prima di lui nel '500, l'unità d'Italia; l'Italia avrebbe tutto da perdere da un eventuale smembramento;
    - neccessità di un credito nazionale per progetti di sviluppo nazionale;
    - la commissione europea non è eletta dai popoli e non li rappresenta;
    - piani di sviluppo infrastrutturale nell'Africa centrale, avanzati dall'Italia, unica in Europa;
    - il sistema delle banche centrali, indipendenti dai governi (ma dipendenti da privati) è un sistema marcio;
    - necessità di una banca nazionale per il credito per conto del tesoro indirizzato verso grandi progetti infrastrutturali;


    Buon ascolto
    Tutto quanto detto nell'intervista è naturalmente e complementare ad altre fonti di informazione.

    RispondiElimina
  4. 2/2
    ecco il link
    http://www.movisol.org/audioupdate.htm

    Segnalo anche l'intervista a Liliana Gorini (sempre movisol.org) dove si parla tra le altre cose della sistuazione tunisina, dell'opposizione italiana inesistente, priva di proposte, disposta però ad alimentare il gossip di Ruby-Rubacuori & Co.*

    *Includeteci pure la corrente finiana e casiniana dai cui leader escono solo proposte del tipo: dimissioni, passo indietro del pres. del consiglio, appoggiamo un nuovo governo PDL fuorchè il pres. del consiglio; noi vinciamo le elezioni; noi non le temiamo; ma il paese non ne ha bisogno.

    RispondiElimina
  5. Martinsicuro city spero che sia nato per problemi
    Locali dei Martinsicuresi autoctoni !
    Inutile svaccare i temi o argomenti del blog,
    se bisogna fare politica internazionale si vadi
    su siti internazionali. il resto e' cacca.

    RispondiElimina
  6. @OpulenzaCity
    non so cosa intendi per Martinsicuresi autoctoni perchè la società è in continuo movimento soprattutto a Martinsicuro. Magari a te non interessa l'intervista segnalata ma a qualcun'altro forse si. Sui siti internazionali queste cose già le sanno. Se ho segnalato un'intervista l'ho fatto perchè la rete funziona così condividendo e segnalando le informazioni, opinioni ecc. Infine il gestore del blog non mi sembra della tua stessa opinione perchè in caso contrario avrebbe eliminato i commenti o avrebbe indicato che non li gradisce e questo suo atteggiamento rispecchia un'apertura mentale.

    RispondiElimina
  7. A Martinsicuro importa a qualcuno del museo?è una grandissima risorsa e nessuno sembra accorgersene...neanche un commento a riguardo...mah

    RispondiElimina
  8. Appunto, chi desidera politica internazionale
    se la va' a cercare nel sito internazionale.
    inutile swaccare martinsicurocity con inutili papiri spammosi.
    Del "zoccolame" nazionale e internazionale,
    non ne' abbiamo bisogno, ma ci basta quello locale..

    RispondiElimina
  9. Argomenti dell'intervista.
    1) Avesse usato di meno il telefono avremmo speso meno denaro pubblico.
    2) Una crisi economica non è una crisi finanziaria. Quella attuale è l'effetto delle porcate dell'alta finanza, porcate tra l'altro scientemente strumentali; il che significa che la crisi economica ci sarebbe comunque stata. Il prossimo stadio sarà la crisi sociale; lo disse l'anno scorso anche il Premier Australiano.
    3) Magari!
    4) Questa mi è nuova (oltre che singolare). Resta il fatto che da semplice "misura" della ricchezza continentale (somma delle economie nazionali), si è subito trasformato in uno strumento di controllo oligarchico (padronanza degli addendi dell'operazione di cui sopra). O forse così era già nato.
    5) Ho elaborato un piano C per quelli che ci propongono un piano B come alternativa a un piano A che a suo tempo era un piano B per uscire da un altro piano A che a suo tempo ecc. ecc.: una zappa, e iniziassero a produrre qualcosa.
    6) L'avesse detto un giornalista de "Il Gazzettino di Poggio di Bretta" sarebbe stato più credibile. Ma l'ipotesi è tutt'altro che campata in aria: non dimentichiamoci l'aperitivo sul Britannia al largo di Civitavecchia subito dopo "Mani Pulite".
    7) A livello geo-politico esistono da sempre gruppi di potere che tendono a destabilizzare qualsiasi area. Se non sono quelli che pensi tu, sono altri ancora. E' l'eterna strategia di chi vuole sostituirsi al potere ivi consolidato: chiamiamolo "caos dinamico".

    Discorso Berlusconi.
    1) Ma non ha creato nessun nuovo posto di lavoro, anzi: nei Consigli Regionali e in Parlamento, addirittura nei Ministeri, ha dato il posto a chi un lavoro già ce l'aveva...
    2) Lui che si appella sempre alla volontà popolare, dimentica che il dibattito è stato chiuso tempo fa dal popolo stesso. Può darsi che allora il popolo abbia sbagliato, ma ricominciare adesso fa cassa solo ai progettisti e ai grandi costruttori.
    3) Nel '500 Machiavelli aveva ragione; purtroppo non gli demmo ascolto allora. Nel '800 List era già fuori tempo massimo. Lega o non Lega, il Federalismo è ormai una necessità. Federalismo non significa secessione. Tra l'altro essere "grandi" ha senso solo se sei presuntuoso: se ti accontenti di essere libero, più piccolo sei meglio è.
    4) C'era. L'abbiamo cancellato.
    5) Ma dici sul serio? Ma guarda un po'... Fermo restando che di Popoli in Europa che meritino la definizione ne son rimasti ben pochi: Baschi, Bretoni, Gaelici, Fiamminghi, Tirolesi. Non mi viene in mente più nessuno.
    6) Così se ti intercettano che pattuisci la mazzetta puoi invocare l'incompetenza territoriale della Magistratura (che comunque è uno dei peggiori cancri dell'odierna Italia).
    7) Si definisce marcio qualcosa che è nato buono per poi finire a male. Qui si parla di criminali nati, anzi: lo erano già in gestazione. Che ci prendono pure per il culo, tant'è che la prima riga dell'art.1 dello statuto di Bankitalia recita: "la Banca d'Italia è istituto di diritto pubblico".
    8) Sembra un 4-bis.

    Sullo "zoccolame".
    Le pantegane si sono ufficialmente costituite in sindacato: per difendere l'onorabilità della loro categoria. Slogan: "le zoccole vivono nelle fogne, ma non sono fogne". E mai nessuna di loro per lavorare si è iscritte nell'agenzia di collocamento interanale dell'Olgettina... scusate, errore di battuta... volevo scrivere interinale.

    RispondiElimina
  10. perchè esiste un " MUSEO " a Martinsicuro?? l'unico museo "all'aperto" che avevamo ( fonte di forte richiamo culturale e turistico ) è stato ricoperto da palazzine . Ma chi gestisce questo museo?

    RispondiElimina
  11. ebbene si esiste un museo; anche se poco pubblicizzato, poco conosciuto, poco sfruttato, c'è e vale la pena visitarlo almeno come testimonianza del "museo all'aperto" che sono stati gli scavi

    RispondiElimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

Ma alla fine, chi vince?

Chi è il favorito di queste elezioni? Esistono indizi per determinare quale candidato ha migliori chance? Per rispondere a simili domande la cosa migliore da fare è sempre quella di partire dai dati delle precedenti elezioni comunali per trovare analogie utili al ragionamento. Un tuffo nel passato, in pratica.

Elezioni comunali Martinsicuro 1993
Biagio Prosperi: Voti 811
Corsi Giovanni: Voti 540
Vallese Gianfilippo: Voti 2.256
Ignazio Caputi: Voti 4.120
TOTALE Voti Validi: 7.727

Elezioni comunali Martinsicuro 1997
Ignazio Caputi: Voti 2.414
Abramo Micozzi: Voti 2.853
Enzo Pierantozzi: Voti 2.837
TOTALE Voti Validi: 8.104

Elezioni comunali Martinsicuro 2002
Leonilde Maloni: Voti 4.506
Abramo Micozzi: Voti 3.326
TOTALE Voti Validi: 7.832

Elezioni comunali Martinsicuro 2007
Abramo Di Salvatore: Voti 3.259
Paolo Camaioni: Voti 2.540
Mauro Paci: Voti 1.410
Ignazio Caputi: Voti 977
Angelo Moscardelli: Voti 160
Emiliano De Mattheis: Voti 113
Totale Voti Validi: 8.449

Prendendo come punto di riferim…

Il problema di chi vola

Il blog ha ricevuto questa mail.

INIZIO CITAZIONE Ciao, chi vi scrive è un ragazzo di 34 anni di Martinsicuro.
Non sono molto “attivo” nella vita del paese, spesso osservo un po' rassegnato gli eventi aspettando che qualcosa finalmente cambi.
Non sono molto attivo nella vita sociale di Martinsicuro ma mi dedico assiduamente ai miei sport: la moto ed il volo. Si, avete capito bene, sono uno di quelli che svolazza in lungo ed in largo sopra la spiaggia di Martinsicuro appeso a quella specie di lenzuolo con quel ventolone un po' rumoroso. Insieme a me ci sono altri amici, padri di famiglia, scapoli incalliti o più semplicemente appassionati di volo, persone che dedicano il loro poco tempo libero alla pratica di questo sport cosi bello e particolare.
Potrei raccontarvi per ore delle mille avventure nei cieli del centro Italia, potrei descrivervi alcune cose che solo dall'alto si riescono a vedere e forse potrebbe essere l'occasione per far passare un brutto quarto d'ora …

Tutte le preferenze delle comunali martinsicuresi 2012

Dato che ogni analisi, a quest'ora ed alla fine di una giornata come questa, sarebbe parziale e sommaria rimandiamo a domani osservazioni più lucide e fredde. Intanto annotiamo qui i dettagli delle preferenze.


CITTA’ ATTIVA – CAMAIONI 
Stefano Ciapanna 308 Andrea D’Ambrosio 276 Massimo Corsi 163 Marco Ceci 99 Paolo Cistola 68 Sandro De Angelis 111 Olivo De Cesaris 135 Orlando Di Paolo 172 Giulio Eleuteri 157 Boris Giorgetti 133 Silvano Lupacchini 84 Federico Nardi 94 Roberto Prosperi 86 Roberta Spinosi 43 Debora Vallese 102 Sandro Ventresca 73 Solo lista 579
CAMBIAMO INSIEME – BUONASPEME  Gianni Alessandrini 62 Giorgio Anedda 138 Simona Antonini 267 Concetto Benizi 114 Giuseppe Capriotti 183 Gianni Carbone 108 Dante Cicchi 132 Amalia Cocchini 92 Guido D’Ascanio 91 Daniela De Luca 70 Elisa Foglia 76 Marco Foglia 86 Marco Massetti 164 Mauro Paci 111 Massimo Pulcini 108 Paolo Verdecchia 124 Solo lista 390
PROGETTO COMUNE – VAGNONI  Giuseppina Camaioni 173 Marco Bruno Cappellacci 171 Go…