Passa ai contenuti principali

Come spiegarsi

Massimo Vagnoni cerca di rispondere agli interrogativi del post "Far quadri dei conti".
INIZIO CITAZIONE
Mi ero ripromesso di non intervenire ulteriormente sull’argomento in quanto pensavo di averlo
chiarito in sede consiliare a tutte le forze di opposizione; ma, evidentemente, l’onestà intellettuale di dire le cose come stanno, non appartiene a tutti.
Quindi, siccome di tale argomento se ne sta facendo una divulgazione non corrispondente alla
realtà, ritengo doveroso un intervento .
La storia è un po’ lunga, ma merita attenzione.
Il contributo è stato previsto all’interno della c.d. “legge mancia” ed era destinato a finanziare
l’iniziativa di rilevanza nazionale ed internazionale denominata “popoli del mare”organizzata
dall’associazione Eidos e finanziata da una miriade di enti pubblici e privati di rilevanza nazionale. Nel frattempo, avendo richiesto un contributo allo Stato, per finanziare alcune iniziative culturali, tra le quali il Martinbook, la persona alla quale mi sono rivolto mi ha parlato della opportunità di
collaborare, come Ente, all’intera iniziativa così da poter beneficiare di parte del contributo .
Ciò sarebbe stato possibile in quanto il contributo non poteva essere dato direttamente ad una
associazione, ma solo attraverso un ente . Quindi ho ritenuto opportuno aderire . Se non l’avessimo fatto noi, lo avrebbe fatto sicuramente qualche altro ente.
Con quali risultati? 1) nessun costo per l’ente; 2) Il Senato ha concesso un contributo di €.
30.000,00 al Comune dei quali, solo 20.000 verranno corrisposti all’associazione EIDOS . La
restante somma potrà essere invece utilizzata per la coperture delle spese inerenti iniziative
culturali. Il Comune quindi non ha tirato fuori nemmeno un euro dal proprio bilancio .
Qualcuno ha poi obiettato del perché del contributo proprio a quella associazione; bè
semplicemente perché era l’organizzatrice dell’evento.
La collaborazione, poi, necessitava chiaramente di ospitare alcuni eventi dell’iniziativa “i popoli del mare” presso il nostro Comune; così sono state allestite le due mostre.
Allora mi chiedo, quale sarebbe il fatto sconvolgente ?
Io mi sono semplicemente interessato ad inserire il Comune di Martinsicuro in un canale di
finanziamento esclusivamente dedicato ad iniziative culturali .
Chi dice che i detti contributi potevano essere utilizzati per altro, o non conosce le leggi di settore o, e sarebbe ancora peggio, è in perfetta mala fede .
Riprova di ciò va ritrovata nell’altro contributo che abbiamo ricevuto dal senato (€. 150.000,00), stavolta vincolato per opere di manutenzione stradale.
Chi dice che le dette somme potevano essere destinate ad iniziative culturali finanziate con
fondi comunali per poi liberare risorse per altri interventi, dimostra sempre di non conoscere i
meccanismi di funzionamento del bilancio e dei finanziamenti pubblici. .
Quanto sopra – verificabile dalla lettura dei relativi atti amministrativi predisposti - era stato
perfettamente spiegato in consiglio; e, quindi, mi chiedo quale altro obiettivo ci si ponga ancora nel tirare in ballo sempre questa vicenda. Cosa si vuole dimostrare ?
Quando si lascia intendere che certi contributi favoriscano solo qualche associazione a discapito
delle altre, si dovrebbe avere l’onestà intellettuale di indicare nomi e cognomi e rispettive cifre.
Ciò non avviene; semplicemente perché il teorema che alcuni continuano a prospettare, ormai da
anni, alla realtà dei fatti non si regge in piedi .
Un ultimo appunto sul binomio scuola – cultura; ad un attento osservatore delle vicende
amministrative, non dovrebbero sfuggire alcuni dati: 1) parte dei fondi della cultura sono utilizzati per iniziative che coinvolgono le scuole (Ottobre piovono libri, letture animate, ecc); 2) all’interno del bilancio comunale, anche quest’anno sono stati previsti contributi per i vari plessi di circa €. 100.000 per attività didattiche ed altro; 3) nell’anno 2010 verranno avviati diversi lavori strutturali nelle scuole per circa €. 300.000 .
Come è evidente, in bilancio sono state previste somme che vanno ad affrontare anche servizi
definiti più importanti della cultura .
Alla luce di quanto sopra non mi pare proprio che le considerazioni apparse sul blog di Citta Attiva possano ritenersi fondate . A tutti quanti voi, comunque, lascio giudicare.
Una ultima considerazione personale; il sottoscritto si è sempre assunto ogni tipo di responsabilità in merito ad ogni attività svolta all’interno dell’ente. Ciò non vuol dire che il mio operato sia esente da critiche, anzi, sono convinto che si possa e si debba fare meglio.
Ma mi piacerebbe confrontarmi sul merito delle scelte che si fanno, e sui numeri concreti, e non
sulle solite ricostruzioni fantasiose, demagogiche e strumentali .
Augurandomi di non averVi annoiato, Vi saluto cordialmente .
Massimo Vagnoni
FINE CITAZIONE

Commenti

  1. Bell'intervento, che però mi lascia una curiosità sulla quale che vorrei tanto il sig. Vagnoni mi desse una risposta.
    Come saranno spesi i 150.000 euro per la manutenzione stradale e quando ( anche in linea di massima )? Così giusto per fugare altre malelingue che vedono già anche questi fondi dirottati verso altri lidi.
    Ringrazio anticipatamente il consigliere dando fiducia alla sua onestà intellettuale.

    RispondiElimina
  2. 'Con quali risultati?
    1) nessun costo per l’ente;
    2) Il Senato ha concesso un contributo di €. 30.000,00 al Comune
    dei quali, solo 20.000 verranno corrisposti all’associazione EIDOS .'

    'Allora mi chiedo, quale sarebbe il fatto sconvolgente ?'

    ... che si accetta di spendere tanti fondi per progetti di scarsa qualità, con partecipazione nulla o scarsissima; guardacaso aggiungerei, non poteva essere che scarsa la partecipazione del pubblico. Che poi i fondi siano statali non cambia nulla perchè se è vero che l'ente comunale non ha costi è perchè se li accolla
    l'amministrazione centrale che si indebita per 30.000,00 - concede la somma al comune - e dovrà restituirli con gli interessi; dove prende i soldi da restituire? dalle tasse?!

    ... che intuita la scarsa qualità della manifestazione, si poteva dedicarle al max. 5.000,00 euro e il restante sarebbe
    servito per altri progetti culturali dove la partecipazione è alta (Ottobre piovono libri, letture animate, Martinbook, ecc.).

    ... che la proporzione:
    '€. 30.000,00 dei quali, solo 20.000 verranno corrisposti all’associazione EIDOS' è sproporzionata.

    Ultima cosa:
    tramite martinsicurocity si cerca in qualche
    modo di criticare l'operato dell'amministrazione fornedo alcuni consigli
    e richieste molto sentite dalla cittadina. Se le si vogliono ascoltare bene.

    Un saluto
    Un cittadino

    RispondiElimina
  3. I 150.000 euro sono stati regolarmente destinati alle manutenzioni delle strade; è stata indetta già la gara ed effettuata relativa aggiudicazio ne; trascorsi i termini di legge, l'ufficio competente procederà alla consegna dei lavori )presumibilmente tra circa 15 - 20 giorni). In Merito invece alle osservazioni del secondo anonimo ribadisco solo che quel contributo era stato assegnato a quella associazione non per le attività svolte a Martinsicuro, ma per l'intera iniziativa "Popoli del Mare" che, come già evidenziato, prevedeva decine di eventi in tutta italia e di diverso genere (mostre, convegni, celebrazioni). Di quel contributo , quindi, purtroppo non potevamo disporne liberamente riducendo ulteriormente (rispetto alla iniziale quota di € 30.000) la quota da dare all'associazione. Vi assicuro che se ci fossero state le opportunità lo avremmo fatto. Ora si può anche discutere sulla opportunità o meno che un finanziamento pubblico venga dirottato su tali iniziative invece che su altre; ma una cosa è certa, una volta che il contributo è stato stanziato per quella iniziativa (e io non so il perchè) il Comune di Martinsicuro poteva solo decidere se collaborare (prendendosi il massimo possibile) o non partecipare (prendendo niente) . La decisione non è stata difficile . L'unico mio rammarico è di non essere riuscito , a prescindere dalla condivisione o meno del progetto, a pubblicizzare meglio l'evento . Di questo si mi posso ritenere responsabile; per il resto credo semplicemente di aver fatto il mio dovere di pubblico amministratore nel cercare di intercettare finanziamenti pubblici a favore di Martinsicuro . Massimo Vagnoni

    RispondiElimina
  4. Le due mostre erano davvero pessime e forse alla fine è un bene che non siano state troppo pubblicizzate...

    RispondiElimina
  5. La gara in effetti è stata aggiudicata. Mi piacerebbe sapere come si può pensare di asfaltare 1 piazza e 2 vie importanti con 68.000 euri. Caro consigliere usi di più il presente e meno il futuro che scherzando e ridendo avete fatto passare 4 anni nel vuoto più assoluto. Al vostro confronto il caro Gianfilippo era un fulmine di guerra, il che è tutto dire...

    RispondiElimina
  6. Constatata l'odierna disponibilità del consigliere Vagnoni vorrei chiedergli quali strade saranno asfaltate con i famosi 150.000.
    Nel nostro territorio,come più volte segnalato, ci sono numerose strade fortemente dissestate , per non parlare dei marciapiedi. Si vorrebbe conoscere il criterio usato per scegliere quali interventi si andranno a fare.
    Hai sbandierato più volte la tua onestà intellettuale e sarebbe ora che sia dimostrata con i fatti.
    Ho forte il sospetto che gli interventi di cui sopra siano più volti alla ricerca di un futuro consenso elettorale e non ad un effettivo beneficio dei nostri concittadini.
    Attendo di essere smentito.

    luigino fedeli

    RispondiElimina
  7. il nocciolo della questione sarebbe questo, i 20.000 euri sono stati corrisposti ad EIDOS ?
    ( dall'intervento del delegato sembra di sentire ancora no ) ed i resanti 10.000 euri come sarebbero stati spesi e dove in concreto sono andati a finire o andranno a fnire ? dopo l'intervento del delegato il dubbio sulla non trasparenza pare ancora sussistere.
    Sorvoliamo , ad esempio i soldi del BIM destinati all'ambiente qualche volta sarebbero finiti alla cultura ; diciamo canalizati per iniziative culturali ; quel che francamente rompe è vedere che ogni anno , passa la banda con il solito capo banda - si suoni musica classica nell'ambito di un indivuato gruppo e/o collegato ; insomma che con il Centro Destra c'è uno zoccolo duro del programma culturale ; anche questa è solidarietà .

    RispondiElimina
  8. Ringraziando il sig. Vagnoni per la pronta risposta, invito il sig Fedeli a pensare ad un opposizione più costruttiva che mirata all'ottenimento di un consenso al quale pare essere lui il più interessato, come unica via per poterlo finalmente ottenere.
    Martinsicuro ha bisogno di idee non solo di critiche e denuncie

    Grazie

    Anonimo 1

    RispondiElimina
  9. Definire quella di Vagnoni una ...pronta risposta ...è alquanto azzardato....e voler far credere che lo stesso, considerando il suo atavico desiderio di protagonismo spesso espresso anche a danno dei suoi stessi colleghi di maggioranza, Sindaco compreso,non agisce se non per mero interesse teso all'ottenimento di consenso direi che è come voler dire ...che so ... ad esempio ...che il Gianfilippo V. tanto evocato e sempre poco nominato...non ha interesse a tenere buoni rapporti con l'assessore alla Cultura....e le maiuscole non sono sbagliate a caso.Per Fedeli...finchè tanti dicono che questo è il modo giusto di fare opposizione...fa bene come fa ...poi i cittadini speriamo si rendano conto se ha fatto bene o male al momento giusto...

    RispondiElimina
  10. 3) OT politico
    In un paese democratico le opposizioni coglierebbero ogni occasione per andare al voto.
    Il loro ragionamento dovrebbero essere questo: il governo è in crisi, non ha maggioranza al
    parlamento (senato e/o camera) e quindi andiamo alle votazioni. Invece dalle nostre parti succede una cosa strana perchè le opposizioni compreso il neo-partito di Fli (è nato nel PDL per farlo implodere?) ma anche Confindustria
    vogliono tutti evitarle. Insomma tutti questi vorrebbero formare e far parte di un governo
    ma senza essere eletti. Da noi si dice anche: vogliono la botte piena e la moglie ubriaca.
    Furrrbi, molto furbi questi: FLI, UDC, PD, SEL, IDV, Confindustria. Esistono più giustificazioni, se la cantano e se la suonano. Per esempio qualcuno (tutti i partiti di opposizioni e Fli) dice che la legge elettorale non va bene, si vuole quindi formare un governo tecnico per modificarla e poi alle elezioni.
    Altri (confindustria) dicono che non è solo questione di legge elettorale ma c'è di mezzo una crisi economica e in queste condizioni non si deve andare a votare ma fare un governo tecnico. Tutte scuse facilmente smontabili(ricordo che i governi tecnici in passato sono serviti per privatizzare le aziende statali o
    concedere basi militare per bombardare paesi vicini). Questi vogliono andare al governo senza essere eletti! Consiglio loro, di togliere le parole 'democratico', 'libertà' e 'valori' dal nome del loro partito.

    RispondiElimina
  11. 2) OT meteo
    In un post dei giorni scorsi (Il positivo dei buoni propositi )iniziando a parlare di differenziata si era finito sui cambiamenti climatici; allora riporto un estratto di un
    articolo tratto da http://www.movisol.org/10news215.htm

    Sembra che un grande fisico americano, Harold Lewis, ha sferrato un duro colpo alla American Physical Society (APS) in una lettera con cui, il 6 ottobre, ha rassegnato le dimissioni. Lewis ha accusato l'APS di bloccare deliberatamente ogni dibattito o revisione scientifica della teoria del riscaldamento globale, per bassi motivi finanziari. Dalla sua lettera: 'Sento il bisogno di aggiungere una cosa ancora, che è una congettura, poiché è sempre rischioso mettere in discussione i motivi altrui. Questo schema della APS HQ è così strampalato che di esso non può esservi una spiegazione semplice. Alcuni sostengono che i fisici di oggi non sono più così in gamba come una volta, ma non credo che questo sia un vero tema. Credo che il tema sia il denaro, esattamente ciò da cui Eisenhower ci mise in guardia mezzo secolo fa. In verità girano migliaia di miliardi di dollari, per tacere della fama e della gloria (e frequenti viaggi nelle isole tropicali ed esotiche) che accompagnano l'appartenenza al club. Il tuo Dipartimento di Fisica (del quale sei presidente) perderebbe milioni di dollari ogni anno se la bolla del riscaldamento globale scoppiasse. Quando l'Università dello Stato della Pennsylvania assolse Mike Mann dall'accusa di scorrettezze e l'Università dell'East Anglia fece lo stesso con Phil Jones, non potevano ignorare le penalità finanziarie cui sarebbero incorse qualora si fossero comportate altrimenti. Come dice il vecchio proverbio,
    non serve essere meteorologi per sapere in che direzione soffia il vento. Poiché non sono un
    filosofo, non esplorerò la profondità cui l'illuminato interesse personale si spinge, trasformandosi in corruzione, ma un'attenta lettura delle rivelazioni sul ClimateGate chiarifica che questa non è una questione accademica.'

    RispondiElimina
  12. sante parole,
    le multinazionali usa hanno interessi economici di miliardi di dollari nei nuovi mercati emergenti.
    Usa+UE+Urss sono 1 miliardo di persone.
    I nuovi paesi emergenti sono 3 miliardi di persone.
    l'inizio della loro industrializzazione ha riversato
    oltre il 300% di CO2 di quanto mai fatto nella storia dell' umanita'.
    e' una catastrofe ecologica di dimensioni bibiliche.

    RispondiElimina
  13. @Martinsicurocity
    sto provando a postare un OT sulla questione della casa di Montecarlo di Fini. Mi indica che è stato pubblicato ma poi, qualche minuto dopo sparisce. Sai darmi qualche indicazione? E' un mio errore?
    Grazie

    RispondiElimina
  14. sulla questione dei cambiamenti climatici...

    @ a chi diceva che se ne era accorta anche la nonna,

    ... se tua nonna potesse utilizzare internet sarebbe sicuramente informata più di te

    RispondiElimina
  15. non serve internette ver vedere la catastrofe ecologica
    causata dai nuovi paesi emergenti.
    il 300% in piu' di co2 nell' atmosfera e' una catastrofe
    climatica senza precedenti.
    meditate gente !

    RispondiElimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

Ma alla fine, chi vince?

Chi è il favorito di queste elezioni? Esistono indizi per determinare quale candidato ha migliori chance? Per rispondere a simili domande la cosa migliore da fare è sempre quella di partire dai dati delle precedenti elezioni comunali per trovare analogie utili al ragionamento. Un tuffo nel passato, in pratica.

Elezioni comunali Martinsicuro 1993
Biagio Prosperi: Voti 811
Corsi Giovanni: Voti 540
Vallese Gianfilippo: Voti 2.256
Ignazio Caputi: Voti 4.120
TOTALE Voti Validi: 7.727

Elezioni comunali Martinsicuro 1997
Ignazio Caputi: Voti 2.414
Abramo Micozzi: Voti 2.853
Enzo Pierantozzi: Voti 2.837
TOTALE Voti Validi: 8.104

Elezioni comunali Martinsicuro 2002
Leonilde Maloni: Voti 4.506
Abramo Micozzi: Voti 3.326
TOTALE Voti Validi: 7.832

Elezioni comunali Martinsicuro 2007
Abramo Di Salvatore: Voti 3.259
Paolo Camaioni: Voti 2.540
Mauro Paci: Voti 1.410
Ignazio Caputi: Voti 977
Angelo Moscardelli: Voti 160
Emiliano De Mattheis: Voti 113
Totale Voti Validi: 8.449

Prendendo come punto di riferim…

Vivere a Martinsicuro

Offriamo un punto di contatto a Susanna.
INIZIO CITAZIONE
Buonasera ho acquistato una casa a martinsicuro e mi piacerebbe conoscere un pò questa città parlando con chi ci vive e ci lavora già. Anche perchè mi sembra di capire che di "problemini" ce ne sono abbastanza. Il mare e il sole sono stupendi, il resto si può migliorare.
Grazie Susanna
FINE CITAZIONE

La questione delle deleghe all'opposizione

La consegna delle deleghe, poi rifiutate, ad Antonini e Vagnoni hanno generato una interessante discussione a seguito del post precedendete.

Mi spiace che una scelta personale come la mia, venga vista ancora come frutto di logiche di partito o di ragionamenti della vecchia politica, da parte di persone che sicuramente non mi conoscono.
In verità le deleghe offerte ritengo abbiano altre logiche ben meno nobili rispetto a quello che vogliono far sembrare . Non entrerò in merito a ciò che penso io sulla iniziativa, ma chiarisco il perchè della mia rinuncia (se può interessare). Dopo che in campagna elettorale hanno buttato su di me solo fango, dopo che per cinque anni mi hanno dipinto come amministratore incapace criticando costantemente il mio operato nei diversi settori di cui mi occupavo (ivi compresa la cultura), dopo che hanno ripetuto fino all'infinito di essere i più bravi in tutto, non mi pare coerente oggi la richiesta della maggioranza, nè lo sarebbe stata una…