Passa ai contenuti principali

Si può iniziare provandoci

Il PD e Città Attiva stringono all'angolo l'Amministrazione Comunale con l'arma dell'inefficienza della gestione dell'illuminazione pubblica. Ora, Sindaco e Amministratori, potrebbero fare una mossa geniale mai tentata fin'ora: risolvere il problema.

Commenti

  1. Il PD e Cittattiva stringerebbero all'angolo l'amministrazione comunale, ma il gruppo che ha avuto il coraggio di denunciare alle autorità competenti tale scelleratezza è AN. Siccome siamo stufi di sentire solo critiche, a volte demagogiche, è arrivato il momento di denunciare certe nefandezze, quindi io, seppur di sinistra, inneggio agli ex AN e non mi interessa sentire chi dichiarerà che lo fanno perchè cacciati dalla maggioranza, l'importante è che abbiano il coraggio di denunciare certe cose.
    R.S.

    RispondiElimina
  2. E' arrivato il giustizialista di turno. Quelli di AN all'epoca erano pappa e ciccia con i dirigenti della publiluce. Pensa alle cose di sinistra, che c'è molto da lavorare da quelle parti.

    RispondiElimina
  3. Certo che voi a destra non è che state così bene ma il problema è che fate stare male anche i cittadini. E poi scusa ma non ne so niente, ma cosa vuol dire che stavano pappa e ciccia?
    R.S.

    RispondiElimina
  4. Il problema è che ogni volta che il Comune esternalizza un servizio la comunità ci rimette sempre sia in termini economici che in termini di qualità di erogazione del servizio. Non è così? Il 99% delle volte riscontriamo questo stato di cose. Mo' basta hanno rotto i zebedei!

    RispondiElimina
  5. Significa che quando è stata scelta la strada dell'affidamento esterno AN stava in amministrazione con tutti gli stivaletti da balilla e con i dirigenti della publiluce erano pacche sulla spalla tutti i giorni. ps/non sono di destra, sono ostico e anche agnostico

    RispondiElimina
  6. Ma tu conosci i dirigenti della Pubbliluce? Fammeli conoscere chè gli devo chiedere delle delucidazioni sul servizio.
    R.S.

    RispondiElimina
  7. Inserire commenti non è obbligatorio come non lo è leggerli. Per il rispetto dovuto a tutti gli altri visitatori il blog invita gli utenti ad un comportamento che rispetti tutti i criteri della civile convivenza.

    RispondiElimina
  8. Giuseppe Capriottimercoledì, maggio 26, 2010

    Caro R.S.
    il lavoro svolto dal PD si è incentrato sullo studio della convenzione con la Pubbliluce e della relazione di congruità redatta dopo ben due anni dall'attivazione della convenzione Consip. Abbiamo redatto un documento tecnico grazie alla collaborazione di un esperto, che dimostra un aumento del 17,6 % del costo di tale servizio (e ci si è basati sui prezzi forniti dall'ufficio tecnico di Martinsicuro, cioè ad un prezzario regionale e non a costi di mercato come sarebbe stato logico). In pratica paghiamo un intermediario per svolgere un lavoro che prima faceva il Comune stesso.
    Anche Cittattiva in merito si è mossa in maniera egregia.
    Ci siamo poi posti l'interrogativo: Martinsicuro è un paese di Babbasoni?
    In merito l'amministrazione comunale, a mezzo comunicato stampa mi ha definito un giovane segretario rampante e maleducato.
    In Italia quando non si è allineati col potere si è maleducati!!!!
    Stiamo continuando la nostra opera di opposizione portandovi all'attenzione tutte le lacune di questa Convenzione:
    - costi fissi per il Comune (energia)
    - frequenti black out
    - tempi tecnici per le riparazioni troppo lunghi
    - pulizia dei globi a costi troppo esosi e senza autoscala (come previsto dalla convenzione - a rischio e pericolo degli operai che effettuano tale operazione)
    etc etc
    Mi fermo qui ma per maggiore chiarezza puoi consultare le relazioni presenti sul nostro blog.
    Il dato certo è che nel 2008 paghevamo 280.000 Euro per tale servizio, mentre oggi la spesa nel Bilancio 2010 si attesta sui 441.000 Euro. Noi avremmo puntato sulle energie rinnovabili ed all'autosufficienza energetica delle strutture comunali.

    Qui non si parla di destra o sinistra, ma di pressapochismo nelle scelte e di cattiva amministrazione.

    Mcity risolvere il problema significa risoluzione del contratto, ma questa proposta (se non erro accolta in Consiglio da tutte le opposizioni) non è stata presa in esame da questa Amministrazione. pertanto dobbiamo aspettare che termini tale convenzione.

    Buona giornata Giuseppe Capriotti

    RispondiElimina
  9. Ciao "giovane maleducato", quelli della maggioranza hanno ragione a chiamarti in questo modo... molto meglio è fare contratti in maniera "superficiale e con pressapochismo" (ma siamo sicuri? Io non li facevo tanto ignoranti) con costi maggiorati ottenendo un servizio scadente e non all'altezza delle somme sostenute (pubbliluce/poliservice/poliverde), molto meglio è spendere i soldi per togliere la sabbia dal porticciolo senza andare a vedere per quale motivo questo cavolo di porticciolo si riempie e magari trovare una soluzione definitiva, molto meglio è dichiarare il falso e permettere abusi sul nostro territorio (Villa Rosa), infine, è meglio REGALARE I NOSTRI SOLDI (sempre meno) ai soliti organizzatori di manifestazioni sonore dal pubblico inesistente. Vuoi mettere tutte queste cose, e altre che non si conoscono, con te che ti comporti come uno Yuppie degli anni 80: rampante e maleducato.
    Dobbiamo aspettare che queste convenzioni finiscano, certo, ma nel frattempo mi piacerebbe ascoltare un gruppo sempre più numeroso di giovani maleducati che si ritroveranno a elemosinare un futuro che QUESTI LADRI HANNO IPOTECATO e per ladri sono compresi tutti quelli che hanno amministrato negli ultimi 20 anni (tranne rare eccezioni).

    RispondiElimina
  10. Giuseppe Capriottimercoledì, maggio 26, 2010

    Scusate ma ho notato un errore grossolano, mi correggo da solo; pagavamo, non paghevamo

    RispondiElimina
  11. fatti non chiacchiere !
    l'illuminazione pubblica consuma troppo e costa troppo.
    Con la delocalizzazione delle industrie ed il fabbisogno
    di petrolio dei nuovi paesi emergenti
    (giusto per riferimento UE+USA=600milioni di persone, Nuovi paesi emergenti=3.000milioni di persone)
    Arriveranno le vacche magre e saranno uccelli per diabetici.

    RispondiElimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

Ma alla fine, chi vince?

Chi è il favorito di queste elezioni? Esistono indizi per determinare quale candidato ha migliori chance? Per rispondere a simili domande la cosa migliore da fare è sempre quella di partire dai dati delle precedenti elezioni comunali per trovare analogie utili al ragionamento. Un tuffo nel passato, in pratica.

Elezioni comunali Martinsicuro 1993
Biagio Prosperi: Voti 811
Corsi Giovanni: Voti 540
Vallese Gianfilippo: Voti 2.256
Ignazio Caputi: Voti 4.120
TOTALE Voti Validi: 7.727

Elezioni comunali Martinsicuro 1997
Ignazio Caputi: Voti 2.414
Abramo Micozzi: Voti 2.853
Enzo Pierantozzi: Voti 2.837
TOTALE Voti Validi: 8.104

Elezioni comunali Martinsicuro 2002
Leonilde Maloni: Voti 4.506
Abramo Micozzi: Voti 3.326
TOTALE Voti Validi: 7.832

Elezioni comunali Martinsicuro 2007
Abramo Di Salvatore: Voti 3.259
Paolo Camaioni: Voti 2.540
Mauro Paci: Voti 1.410
Ignazio Caputi: Voti 977
Angelo Moscardelli: Voti 160
Emiliano De Mattheis: Voti 113
Totale Voti Validi: 8.449

Prendendo come punto di riferim…

Vivere a Martinsicuro

Offriamo un punto di contatto a Susanna.
INIZIO CITAZIONE
Buonasera ho acquistato una casa a martinsicuro e mi piacerebbe conoscere un pò questa città parlando con chi ci vive e ci lavora già. Anche perchè mi sembra di capire che di "problemini" ce ne sono abbastanza. Il mare e il sole sono stupendi, il resto si può migliorare.
Grazie Susanna
FINE CITAZIONE

La questione delle deleghe all'opposizione

La consegna delle deleghe, poi rifiutate, ad Antonini e Vagnoni hanno generato una interessante discussione a seguito del post precedendete.

Mi spiace che una scelta personale come la mia, venga vista ancora come frutto di logiche di partito o di ragionamenti della vecchia politica, da parte di persone che sicuramente non mi conoscono.
In verità le deleghe offerte ritengo abbiano altre logiche ben meno nobili rispetto a quello che vogliono far sembrare . Non entrerò in merito a ciò che penso io sulla iniziativa, ma chiarisco il perchè della mia rinuncia (se può interessare). Dopo che in campagna elettorale hanno buttato su di me solo fango, dopo che per cinque anni mi hanno dipinto come amministratore incapace criticando costantemente il mio operato nei diversi settori di cui mi occupavo (ivi compresa la cultura), dopo che hanno ripetuto fino all'infinito di essere i più bravi in tutto, non mi pare coerente oggi la richiesta della maggioranza, nè lo sarebbe stata una…