Passa ai contenuti principali

Pugni

Un branco di giovani animali.

Commenti

  1. il 90% dei Rom non lavora ma possiede case ed auto che un onesto operaio nemmeno con dieci vite di duro ed onesto lavoro riuscirebbe a comprare. Il 90% dei Rom non paga tasse ma ha il diritto di usufruire di tutti i servizi "offerti" da chi le tasse le paga e non dichiarando reddito chiedono addirittura sussidi ed agevolazioni ai comuni. Il 90% dei Rom è delinquente, NON E' RAZZISMO, è la REALTA' dei fatti. Il loro reddito infatti deriva da furti e spaccio di droga. Sono portatori della cultura dell'espediente, dell'illegalità e della violenza. Mi dispiace per il 10% onesto che con immensi sforzi cerca di integrarsi nella società civile e paga un prezzo altissimo determinato dall'inciviltà degli altri.
    A quando un'operazione seria contro questi clan?

    RispondiElimina
  2. solo una parola BASTARDIIIIIIIIIII
    se questo commento è razzista FIERO DI ESSERLO

    FORZA LEGA NORD

    ora leva anche questo commento

    RispondiElimina
  3. Ma che c'entra la Lega Nord adesso?? La lega considera noi meridionali al pari degli zingari quindi....

    RispondiElimina
  4. ancora con queste stronzate nord sud la LEGA è l'unica che cerca in questo paese di far rispettare le regole, la legge sulla sicurezza voluta fortemente da MARONI vale da Bolzano a Pantelleria, a Martinsicuro la lega ha preso + di 150 voti alle ultime elezioni, ma perchè non ti schifi di quei BASTARDI insieme al padre che è ancora più BASTARDO, negli stati uniti la sedia elettrica li aspettava, ora mi aspetto commenti che sono di buona famiglia, che non bisogna fare i razzisti e vai che la fintà moralità
    Quel povero ragazzo non c'è più per colpa di queste MERDE come lo sono nella nostra cittadina I SPACCIATORI I TOSSICI I CLANDESTINI E I DELINQUENTI TUTTI MINORENNI E MAGGIORENNI
    MA IL SINDACO DOVE STA ?????????

    RispondiElimina
  5. Non abbiate paura, con le ronde questi delitti non avverranno più. Questo è poco, ma sicuro!
    Le guardie civiche stanno per essere operative sul territorio. Solo la Lega può rispondere concretamente a questi problemi.

    RispondiElimina
  6. La felicità e la soddisfazione di aver preso i responsabili di questa atroce tragedia hanno lasciato il posto al pensiero della sofferenza del Papà e della Mamma di Antonio e di tutti i suoi cari a cui vanno le mie più sentite condoglianze. Vi è comunque la consapevolezza di aver dato fondo a tutte le nostre forze per venire a capo di questa tremenda storia.
    Ovviamente la mia posizione non mi consente di esprimere i sentimenti che provo nei confronti dei colpevoli. Il nostro lavoro lo abbiamo fatto ora passiamo il testimone alla Giustizia.

    CIAO ANTONIO!

    RispondiElimina
  7. Che triste vedere l'uomo trasformarsi in bestia.
    Spero che i genitori di Antonio riescano un
    giorno, nel loro cuore, a perdonare questi poveracci
    e spero che nel frattempo questi poveracci possano subire
    la più giusta delle pene da scontare in carcere.

    RispondiElimina
  8. Finito? Bene. Ora scrivete solo se avete qualcosa di sensato da dire e non le solite filastrocche da propaganda. Se non vi passa nient'altro per la testa andatevene al mare.
    Fatevi tutti la camicia verde, i pantaloni a pois e le mutande a righe. Fate come cavolo vi pare, ma abbiate rispetto per chi ha subito una fine così atroce.

    RispondiElimina
  9. Concordo che non bisogna fare propaganda su un caso così spiacevole, ma è palese che non possiamo cambiare la situazione a livello locale.Dobbiamo continuare ad aver paura di avere diverbi con i ROM perchè loro sono uniti al contrario nostro e perchè in Italia la giustizia non esiste! In questi giorni si vede chi ammazza la ragazza e dopo 2 anni è fuori, chi in zona va in galera per spaccio internazionale e dopo 2 giorni fa il galletto in fabbrica(libero)e ne potrei citare tanti altri di casivisti con i miei occhi.Tanti non lo ammettono....ma la cosa migliore è girare con lo sguardo basso...se si vuole continuare a racconare la storia...

    RispondiElimina
  10. Caro MCity, con il post che hai proposto oggi, che cosa ti aspettavi di vedere scritto? Usando una espressione colorita, se smuovi la m...a è ovvio che poi ne sentiraì la puzza! Quindi, o ci proponi il tuo punto di vista su questa triste vicenda, oppure vieni al mare insieme a noi che ti abbiamo lasciato un posto libero.

    RispondiElimina
  11. Già il fatto stesso che si usi la definizione di rom, mi induce a pensare che il rispetto (o timore) per questa gente ci rende sconfitti in partenza. Sono soltanto degli squallidi zingari, che educano i loro figli alla violenza, alla prevaricazione e agli espedienti. Il resto è fuffa!!!

    RispondiElimina
  12. @indiana jones
    La responsabilità è sempre e soltanto individuale
    e mai collettiva. Con la tua tesi vuoi fare passare un concetto storto. La responsabilità
    della morte di Antonio è solo e semplicemente
    di quei ragazzi. Non andare oltre, nel fare di tutt'erba un fascio. Per onestà e correttezza di logica.

    RispondiElimina
  13. Siamo alle solite, ora è scoppiato il problema della presenza dei ROM, magari tra qualche tempo scoppia il problema dei napoletani, e ancora qualche bravo martinsicurese si caccerà in qualche problema. Abbiamo i mezzi per tappare tutti i buchi? Non mi sembra, dato che a quanto sembra i problemi invadono ogni strato della nostra società. Ogni cosa è ammalata: la politica, la chiesa, le famiglie, ecc.
    A tutto si pensa, ma alla prevenzione nessuno è interessato. I politici invece che far nascere una struttura nel pieno della legalità a garanzia dei lavoratori e del paese, preferiscono delinquere. La chiesa continuerà ad essere occupata da un poco di buono grazie all'ipocrisia di un paese intero e all'interesse di pochi. Le famiglie preferiscono guardare dall'altra parte e chi ne ha le possibilità economiche portano i loro ragazzi in scuole private o di altri paesi. Direte che è sempre stato cos'ì? Bene a me fa schifo e appena potrò lascerò questo paese che mi sembrava una fogna, ma ora ne ho la certezza.

    RispondiElimina
  14. pienamente d'accordo. Questi sono i motivi ke mi hanno portato a "levare le tende" da Martinsicuro non appena ne ho avuta la possibilità. La legge non c'è mai stata e la gente, per gran parte, ostenta una squallida e rassegnata indifferenza ke scoraggia ogni voglia di cambiamento.

    RispondiElimina
  15. P.S. non è mai stato e non sarà mai un problema politico

    RispondiElimina
  16. Volevo ribadire che non è solo un problema di Martinsicuro, ma è Nazionale! I ROM sono ovunque, sono sempre vissuti di prepotenza, solo che prima stavano nelle roulotte, ora in belle case e nella mia zona hanno persino la donna delle pulizie e ciò nonostante prendono sussidi perchè nullatenenti(con macchine di lusso).I napoletani, tanti bravi, ma i più se ti possono fregare...ad esempio, i venditori di cocco sono in gran parte assunti da ditte del loro paese e si fanno 4 mesi da noi sfruttando la malattia, così si fanno la stagione+stipendio inps, tanto da loro la visita fiscale è difficile che passa! e noi paghiamo le tasse pure per loro! Io credo che al di là dell'ideologia politica,il federalismo sia l'unica soluzione, quando tutti dovranno cacare con il loro culo...allora sì forse ci sarà qualche svolta, quando ogni regione si dovrà pagare carceri,ospedali,pensioni,sussidi senza attingere alla gran cassa si faranno meglio i conti delle uscite e magari finirà o perlomeno si ridurrà la presa in giro per gli onesti!

    RispondiElimina
  17. Ho due figli e sapere che un ragazzo come loro ha fatto questa fine assurda mi riempie di una rabbia smisurata.
    Questa gente da sempre vive di espedienti ed è dedita all'illegalità, nutrendosi della cultura del "vince il più forte" solo perchè sa di poterla sempre e comunque fare franca. Qui non c'entra la lega nord o essere razzisti o fare o meno le ronde. Basterebbe solo che le leggi italiane fossero più coercitive verso i delinquenti, che ci fosse un 'assoluta certezza della pena e che i servizi sociali togliessero da piccoli i bambini a questa gente che non è in grado la maggior parte delle volte di educarli in base a principi di civile convivenza. Basterebbe insomma che lo Stato fosse più presente sul territorio per evitare che questi fatti ASSURDI accadano ancora.
    Voglio ringraziare intanto le forze dell'ordine che hanno preso in così poco tempo i responsabili, ora speriamo che la giustizia faccia il suo corso. Ma intanto nessuno ridarà a quella madre suo figlio.

    RispondiElimina
  18. Fatevi tutti la camicia verde, i pantaloni a pois e le mutande a righe. Fate come cavolo vi pare, ma abbiate rispetto per chi ha subito una fine così atroce.


    Rispetto ??? Forse neanche sai il significato di questa parola, però hai ragione in questa terribile tragedia sarebbe opportuno fare un pò di pubblicità al Pd tanto questo blog si è sempre definito apolitico giusto ????

    RispondiElimina
  19. Gli ultimi che possono parlare di sicurezza nel nostro paese sono proprio i figli di coloro che lo volevano far diventare una provincia del soviet supremo e che adesso si sono dati una pitturata di verde pisello che non guasta mai.

    RispondiElimina
  20. Purtroppo quello che è successo lo si aspettava già da tempo.
    Sono il papà di due ragazzi adolescenti con il cuore spaccato per quello che è avvenuto, dentro di me ho una strana sensazione di rabbia e malinconia, ma certo non sono rassegnato ad abbandonare quelli che sono i valori con i quali mi hanno tirato su i miei genitori. Onestà, famiglia, rispetto delle regole e dei più deboli. Penso sia giunto il momento che tutta la società civile si batta affinchè questi valori siano riportati al centro della vita quotidiana.
    Vivo ad Alba Adriatica dove la comunità rom non è certo trascurabile. E' ormai superfluo ricordare come vivono e che sono intere famiglie che delinquono. La cosa cosa che mi fa impazzire che tutti sanno, tutti vedono (Piazza IV Novembre è un mercato della droga) ma nessuno interviene.
    E' ARRIVATO IL MOMENTO CHE LE ISTITUZIONI SI ASSUMANO LE PROPRIE RESPONSABILITA'.
    I metodi ci sono, ci vuole una grande volontà politica per applicarli. Oneri e onori e se non ci fossero personaggi istituzionali all'altezza farebbero bene a tornare a casa.
    La nostra società, come non mai, ha bisogno di gente capace, competente, operativa, in altre parole si ha bisogno di persone con "le palle" che mettano al primo posto della loro esperienza pubblica il benessere comune e la tutela di quei cittadini che credono ancora nello Stato e nelle sue forme organizzative, nel caso contrario, aimè, il rischio di casi di intolleranza è altissimo. Non si dica poi che non era prevedibile.
    Scusate lo sfogo ma avevo bisogno di dire la mia...spero di non avere urtato la sensibilità di nessuno ed allo stesso modo di essere riuscito, in alcuni, a risvegliare la voglia di poter dire e pensare che le persone perbene sono la maggioranza...sono solo silenziose
    Un caro pensiero a chi soffre

    RispondiElimina
  21. E poi altre due cose:

    il titolo "un branco di giovani animali" ???
    Gli animali non fanno queste le BESTIE FANNO QUESTO.

    e poi come mai la città di Martincuro non fa una fiaccolata in onore di questo povero, questo si, GIOVANE per far capire che siamo stufi di questo schifo VOGLIAMO IL POSTO FISSO DI POLIZIA DI STATO

    QUESTO SI CHIAMA RISPETTO

    ma il sindaco è in ferie ?????????

    RispondiElimina
  22. E' INUTILE CHE OGNI VOLTA CHE AVVIENE UN'EPISODIO
    DEL GENERE (V.OMICIDIO DE MEO)DA PARTE DI ROM O
    EXTRACOMUNITARI STIAMO QUI A PARLARNE E DOPO QUALCHE GIORNO SI DIMENTICA TUTTO. SIGNORI CON
    LA PENA DI MORTE SI RISOLVE TUTTO:
    1) ELIMINAZIONE DI UN BASTARDO
    2) RISPARMIO X CHI PAGA LE TASSE NON AVENDO IL BASTARDO IN GALERA.
    3) GLI AMICI O PARENTI DELL'OMICIDA PRIMA DI FARE UN GESTO DEL GENERE, CON LA PENA DI MORTE CI RIPENSA 100 VOLTE.
    MA SI SA CHE TUTTO QUESTO NON AVVERRA' MAI FINO A QUANTO IN ITALIA ESISTONO ANCORA PERSONE COME LA BONINO CHE DIFENDONO I DIRITTI DI CERTI DELINQUENTI.

    RispondiElimina
  23. Da un cittadino di ALBA ADRIATICA

    Il nostro caro Sindaco GIOVANNELLI a 48 ore dall'omicidio di quel povero ragazzo non si e' DEGNATO neanche di porgere la solidarieta' della nostra cittadina alla famiglia di ANTONIO.
    Lo faccio io a nome della societa' CIVILE di ALBA ADRIATICA.
    p.s. I CARNEFICI se qualcuno ancora non lo sapesse sono di ALBA ADRIATICA, CHE VERGOGNA !!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  24. Sono pienamente d'accordo con l'Anonimo di Alba, si vede dal modo di scrivere che è una Persona educata ai Valori come mi ritengo anch'io.Questa sera si dovrebbe tenere un sit-in a Martinsicuro per chiedere che i ROM vadano via dal Comune, non ne so molto, ma non parteciperò, almeno a questa, perchè credo che sia come al solito propaganda poilitica e non credo ci riusciranno essendo Martinsicuro un paese ROSSO e garantista(di fondo).

    RispondiElimina
  25. Caro stato,visto che pensi sempre a fare conti cosa ne pensi se queste persone che pesano non poco sul bilancio di ogni singolo cittadino,vengano privati dei loro beni e venduti,visto che se io,cittadino lavoratore,non pago una multa,non pago l'iva o altro,il giorno dopo suonano al campanello e mi confiscano la casa;e cosa ne pensi se vengono punite anche quelle persone compiacenti che ,per anni anno insabbiato la riscossione degli affitti(vedi Giulianova)da parte di questi luridi personaggi tendo sotto scacco un intero quartiere;quale integrazione e' possibile se un genitore distrugge le tracce di un efferato omicidio volontario da parte del figlio:caro stato quel ragazzo ammazzato in modo brutale poteva farti guadagnare e invece ci hai rimasso ancora una volta,proteggendo e tollerando animali travestiti da uomini!

    RispondiElimina
  26. Ogni azione degli zingari non si può e non si deve tollerare. Per chi ha fatto del "non lavoro" una filosofia di vita non c'è posto in questa società! Ma quale integrazione a persone che fanno consegnare l'eroina dai figli, bambini di soli 5 anni!

    RispondiElimina
  27. Questa è la realtà delle cose anche a Pescara: case di lusso, auto di lusso, spaccio di droga, usura, scippi, violenza di ogni tipo. Se li incontrate per strada mai a dargli contro, loro sono i più forti, non hanno nulla da perdere. Allora cosa difendiamo ancora questa gente incivile, incapace di qualsiasi regola di convivenza, di rapporti sociali, a parte forse un 1% seppure. Cacciamoli via a calci nel sedere, in altri paesi d'europa a questa gentaccia certe cose non sono permesse...qui fanno i signori. ROMA VERGOGNATEVI SIETE ANIMALI , ANDATE A VIVERE NELLE STALLE CON MAIALI

    RispondiElimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

Ma alla fine, chi vince?

Chi è il favorito di queste elezioni? Esistono indizi per determinare quale candidato ha migliori chance? Per rispondere a simili domande la cosa migliore da fare è sempre quella di partire dai dati delle precedenti elezioni comunali per trovare analogie utili al ragionamento. Un tuffo nel passato, in pratica.

Elezioni comunali Martinsicuro 1993
Biagio Prosperi: Voti 811
Corsi Giovanni: Voti 540
Vallese Gianfilippo: Voti 2.256
Ignazio Caputi: Voti 4.120
TOTALE Voti Validi: 7.727

Elezioni comunali Martinsicuro 1997
Ignazio Caputi: Voti 2.414
Abramo Micozzi: Voti 2.853
Enzo Pierantozzi: Voti 2.837
TOTALE Voti Validi: 8.104

Elezioni comunali Martinsicuro 2002
Leonilde Maloni: Voti 4.506
Abramo Micozzi: Voti 3.326
TOTALE Voti Validi: 7.832

Elezioni comunali Martinsicuro 2007
Abramo Di Salvatore: Voti 3.259
Paolo Camaioni: Voti 2.540
Mauro Paci: Voti 1.410
Ignazio Caputi: Voti 977
Angelo Moscardelli: Voti 160
Emiliano De Mattheis: Voti 113
Totale Voti Validi: 8.449

Prendendo come punto di riferim…

Il problema di chi vola

Il blog ha ricevuto questa mail.

INIZIO CITAZIONE Ciao, chi vi scrive è un ragazzo di 34 anni di Martinsicuro.
Non sono molto “attivo” nella vita del paese, spesso osservo un po' rassegnato gli eventi aspettando che qualcosa finalmente cambi.
Non sono molto attivo nella vita sociale di Martinsicuro ma mi dedico assiduamente ai miei sport: la moto ed il volo. Si, avete capito bene, sono uno di quelli che svolazza in lungo ed in largo sopra la spiaggia di Martinsicuro appeso a quella specie di lenzuolo con quel ventolone un po' rumoroso. Insieme a me ci sono altri amici, padri di famiglia, scapoli incalliti o più semplicemente appassionati di volo, persone che dedicano il loro poco tempo libero alla pratica di questo sport cosi bello e particolare.
Potrei raccontarvi per ore delle mille avventure nei cieli del centro Italia, potrei descrivervi alcune cose che solo dall'alto si riescono a vedere e forse potrebbe essere l'occasione per far passare un brutto quarto d'ora …

Vivere a Martinsicuro

Offriamo un punto di contatto a Susanna.
INIZIO CITAZIONE
Buonasera ho acquistato una casa a martinsicuro e mi piacerebbe conoscere un pò questa città parlando con chi ci vive e ci lavora già. Anche perchè mi sembra di capire che di "problemini" ce ne sono abbastanza. Il mare e il sole sono stupendi, il resto si può migliorare.
Grazie Susanna
FINE CITAZIONE