Passa ai contenuti principali

Scandalo

La mancata assegnazione dell'assessorato provinciale a Massimo Vagnoni è stata una botta per tutti. Ma a quanto sembra c'è qualcuno che l'ha presa proprio male ed ancora cerca un appiglio per riprendersi.
Coraggio c'è di peggio. Mica è stato eletto senatore uno condannato a cinque anni per favoreggiamento. Allora si che ci sarebbe da indignarsi.

Commenti

  1. Come al solito si esagera in stereofonia. Esagera l'UDC a volersi aggregare a un'altra provincia per vicende esterne al partito, esagera mcity a voler identificare un intero partito in una persona che ha grane con la giustizia.

    RispondiElimina
  2. A dire il vero è il contrario. Ovvero è il parito che si vuole identificare con la persona di Cuffaro che attualmente è il vicesegretario nazionale dell' Udc.
    Questa persona è stata condannata per favoreggiamento (ha favoreggiato la mafia mica il fruttivendolo) ed è tutt'ora indagato per corruzione (sempre per aiutare la mafia) insieme ad altri compari dell' Udc e Pdl.
    I membri dell' Udc locale somo persone dignitose e sicuramente sanno cos'è la parola onestà.
    Ecco, se ci si deve indignare per qualcosa la prima dovrebe proprio essere su come il loro partito (un pò come gli altri) seleziona le persone destinate a rappresentare la base.
    Chi vuol farsi rappresentare da un mafioso alzi la mano.

    RispondiElimina
  3. Il Sindaco Di Salvatore questa mattina si è dimesso, e ha mantenuto la parola data ai cittadini.

    RispondiElimina
  4. ma ca**o dici?????!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Bit un'altra del genere e ai tuoi amici di cittattiva gli fai venire un coccolone. Non vedono l'ora

    RispondiElimina
  6. Tanto se il sindaco tiene fede alla parola data è solo questione di tempo perchè il pdl non gli darà mai quello che vuole, ovvero chiarezza.

    RispondiElimina
  7. Ma perchè? sapete comunicarmi, politicamente parlando, in che occasione il Sindaco Di Salvatore ha mantenuto la parola data?

    RispondiElimina
  8. Credo che l’Udc possa fare a meno di Cuffaro, sicuramente ne guadagnerebbe. Chi mi conosce bene sa come la penso. Personalmente all’interno del mio partito seguo con attenzione il percorso di altre personalità come ad esempio l’On. Bruno Tabacci. Il caso Vagnoni elude ogni logica partitica, riguarda il rapporto che Martinsicuro (estrema periferia) ha con Teramo (che vuole essere provincia, ma non guarda al di là di Corso San Giorgio).

    Un caro saluto a tutti

    Concetto Di Francesco

    RispondiElimina
  9. Ed è qui che ti sbagli, Concetto, casomai è da dire che non guarda al di là del torrente Vibrata,,,che è cosa ben diversa ...naturalmente si ricordano che Martinsicuro esiste quando devono venire a sostenere i candidati (come nelle scorse comunali e regionali), che poi puntualmente ricambiano con i voti, e devono venire a dire che faranno di tutto per il nostro Paes tramite i loro esponenti locali salvo poi nei fatti non fare nulla.
    Il problema non è nei rapporti che Martinsicuro ha con Teramo ma nei rapporti che i personaggi politici local hanno con i loro cittadini.
    Il tuo rappresentante di partito è stato per 5 anni in amministrazione provinciale in minoranza, salvo qualche intervento a favore di alcuni esponenti della pesca che lui ha a cuore in quanto suo bacino di voti potresti dirci cosa ha cercato, e dico cercato, di fare per Martinsicuro?
    Dei personaggi dietro a Vagnoni non voglio più neanche parlare in quanto i loro comportamenti si commentano da soli.
    E vorrei anche farti una domanda....so benissimo che il tuo aver dichiarato che si potrebbe fare un referendum per annettersi alla provincia di Ascoli eè una provocazione ma ti sei chiesto....cosa ne pensano nostri confinanti?...non è che loro farebbero un referendum affinchè questo non avvenga...

    RispondiElimina

Posta un commento

Tutti gli utenti autori di un commento sono invitati a nominarsi con un nik name o un nome di fantasia selezionando l'opzione "Nome/URL" compilando anche solo il campo "NOME:".

Post popolari in questo blog

La questione delle deleghe all'opposizione

La consegna delle deleghe, poi rifiutate, ad Antonini e Vagnoni hanno generato una interessante discussione a seguito del post precedendete.

Mi spiace che una scelta personale come la mia, venga vista ancora come frutto di logiche di partito o di ragionamenti della vecchia politica, da parte di persone che sicuramente non mi conoscono.
In verità le deleghe offerte ritengo abbiano altre logiche ben meno nobili rispetto a quello che vogliono far sembrare . Non entrerò in merito a ciò che penso io sulla iniziativa, ma chiarisco il perchè della mia rinuncia (se può interessare). Dopo che in campagna elettorale hanno buttato su di me solo fango, dopo che per cinque anni mi hanno dipinto come amministratore incapace criticando costantemente il mio operato nei diversi settori di cui mi occupavo (ivi compresa la cultura), dopo che hanno ripetuto fino all'infinito di essere i più bravi in tutto, non mi pare coerente oggi la richiesta della maggioranza, nè lo sarebbe stata una…

Elisa Foglia e gli hobbisti della politica

Elisa Foglia, il candidato sindaco del PD, appare incerta, fragile ed incapace di tenere testa a due locomotive lanciate a gran velocità come Camaioni e Vagnoni.
Tuttavia, potrebbe essere la vera sorpresa di questa tornata elettorale, qualora Città Attiva fosse troppo affossata dalla presenza dei 5 Stelle e la destra non riuscisse a trovare i voti per passare al primo turno. Anche se remota l'eventualità di un ballottaggio tra Vagnoni e Foglia si può ancora tenere tra gli scenari possibili.
Le due liste del PD sono corte e poco assortite e con ancora una presenza di vecchi mestieranti della politica locale che a questo punto della loro vita hanno preso la campagna elettorale come un hobby da portare avanti tanto per tenersi attivi.
La loro presenza ha indebolito da subito la figura del candidato Sindaco e certamente ha tenuto fuori parecchi nomi nuovi che senza di loro non avrebbero esitato a schierarsi sotto il simbolo del Partito Democratico, però ha garantito l'esperienza …

Vivere a Martinsicuro

Offriamo un punto di contatto a Susanna.
INIZIO CITAZIONE
Buonasera ho acquistato una casa a martinsicuro e mi piacerebbe conoscere un pò questa città parlando con chi ci vive e ci lavora già. Anche perchè mi sembra di capire che di "problemini" ce ne sono abbastanza. Il mare e il sole sono stupendi, il resto si può migliorare.
Grazie Susanna
FINE CITAZIONE